EG.5 nuova variante Covid-19: sintomi e contagiosità

EG.5 nuova variante Covid-19: sintomi e contagiosità
Ultima modifica 28.07.2023
INDICE
  1. Introduzione
  2. Covid-19: classificazione delle varianti
  3. Varianti di Preoccupazioni VOC
  4. Varianti di Interesse VOI
  5. Variante sotto monitoraggio VUM
  6. A quale categoria appartiene la EG.5?

Introduzione

Il virus Covid-19 continua ad evolversi. La nuova osservata speciale dell'OMS è la variante EG.5, inserita nel repertorio delle varianti note dal 19 luglio scorso. 

Covid-19: situazione contagi attuale

I casi di Covid-19 nel mondo sono in costante diminuzione: negli ultimi 28 giorni, sono state registrate 836 mila diagnosi, con un calo del 30% rispetto al mese precedente. Il calo dei casi e dei decessi riguarda tutto il pianeta; unica eccezione la regione del Pacifico Occidentale che comprende l'Oceania e l'Estremo Oriente, dove è stato osservato un aumento dei decessi del 30% rispetto allo scorso mese.

In Europa si contano 86 mila casi nell'ultimo mese, con una riduzione del 71% rispetto al mese precedente. L'Italia, seconda in Europa sia per numero di contagi (15.752 in un mese) sia per numero di decessi (206), il trend è comunque in calo.

Covid-19: classificazione delle varianti

  • Varianti preoccupanti (VOC) attualmente circolanti.
  • Varianti di interesse (VOI) attualmente circolanti.
  • Varianti sotto monitoraggio (VUM) attualmente circolanti.

L'OMS ha stilato una classificazione delle varianti attualmente in circolazione. Un virus che riesce a moltiplicarsi all'interno delle cellule ospiti, subendo delle mutazioni del proprio genoma che lo rendono differente dall'originale, è una variante. Per tale motivo, e quindi per comprendere l'evoluzione di un virus, e in cosa si differenziano le varianti, ll'OMS ha stilato la classificazione.

Varianti di Preoccupazioni VOC

  • Cambiamenti che determinano un peggioramento della malattia.
  • Capacità di determinare variazioni nell'epidemiologia da Covid: impatto sui sistemi sanitari, in primis
  • I vaccini disponibili diminuiscono d'efficacia contro le malattia gravi.

In tale classificazione rientrano le varianti alfa, beta, gamma e delta

Varianti di Interesse VOI

  • Hanno cambiamenti genetici capaci di influenzare le caratteristiche del virus.
  • Aumento dei tassi di crescita rispetto ad altre varianti circolanti.

In questa categoria rientra la variante XBB.1.5, anche conosciuta come Kraken. La sua mutazione riguarda la proteina Spike. caratteristiche: resistenza alle cure e agli strumenti di prevenzioni.

Variante sotto monitoraggio VUM

  • Varianti con cambiamenti genetici in grado di influenzare le caratteristiche dei virus ed il tasso di crescita rispetto ad altre varianti circolanti
  • Impatto epidemiologico poco chiaro

In questo gruppo vi sono differenti sotto varianti di Omicron come: BQ.1 o Cerberus, XBB nota come variante Gryphon, ed XBF detta anche Bythos.

A quale categoria appartiene la EG.5?

La variante EG.5, fa sapere l'OMS, è stata inserita nella categoria VUM il 19 Luglio, essa è un lignaggio discendete di XBB.1.9.2 con una mutazione aggiuntiva nella proteina Spike. Per il momento, come fa sapere l'OMS non vi sono prove che essa sia causa di decessi o di aumento dei contagi.