Il ruolo della frutta secca ed essiccata nella dieta

Contenuto sponsorizzato

Introduzione

La frutta secca e quella essiccata sono alimenti dall'elevato potere nutritivo.

Una sola porzione di mix a base di frutta secca ed essiccata è in grado di fornire energia, grassi buoni, fibre, minerali e vitamine sia idro- che liposolubili.

Estremamente pratiche da gestire, soprattutto quando disponibili in comodi formati come le bustine BBMix Funzionali e le Bio Barrette proposte da Ventura, costituiscono una soluzione ottimale in numerose circostanze.

Tra le casistiche nelle quali si potrebbe trarre vantaggio dal consumo di frutta secca ed essiccata, potremo citare:

  • prestazioni sportive od hobbistiche di lunga durata (si pensi alle escursioni, ai trekking, ai lunghi tragitti in bici ecc.);
  • la gestione dietetica di chi - ad esempio per ragioni lavorative - non riesce a consumare i pasti in maniera ordinata e bilanciata.

Nell'articolo che seguirà forniremo qualche informazione utile a comprendere quali vantaggi offre il consumo ragionevole di frutta secca ed essiccata.

Cosa Sono

Cosa si intende per frutta secca?

Frutta secca è un termine generico per indicare alcuni prodotti vegetali dotati delle medesime caratteristiche nutrizionali.

"Secca" indica una bassa concentrazione d'acqua, ma non dev'essere confusa con la frutta disidratata o essiccata - della quale parleremo sotto.

Il basso tenore d'acqua, a dispetto di quanti molti pensano, è presente in tutto il gruppo dei cosiddetti semi oleosi anche prima della raccolta e della lavorazione.

Questo perché la frutta a guscio - altro nome impiegato per questi alimenti - è naturalmente piuttosto "asciutta" anche prima dell'eventuale essiccazione (processo leggero ma necessario, al fine di prolungarne la conservabilità).

Nella frutta secca, rispetto all'acqua, hanno un ruolo quantitativo superiore: i lipidi, caratterizzati da acidi grassi insaturi (o "grassi buoni"), seguiti dalle proteine e dai carboidrati, ed infine dalle fibre*.

*In merito alle fibre è opportuno sottolineare che i semi oleosi possono mostrare quantità differenti in base al grado di raffinazione. Ne contengono livelli superiori i semi che mantengono la "pellicina" di rivestimento del seme, tra le varie cose anche ricca di numerosi antiossidanti.

Abbondano certe vitamine liposolubili, come la vit. E, e minerali spesso carenti in altri gruppi di alimenti, come il rame e lo zinco.

Cosa si intende per frutta essiccata?

La frutta essiccata invece, è fondamentalmente costituita da frutti polposi, dolci e/o aciduli, sottoposti ad intensa disidratazione.

Come per i semi oleosi, la riduzione dell'acqua alimentare ha uno scopo prevalentemente conservativo; ciò detto, è innegabile che una riduzione del volume e del peso complessivi, che si aggira intorno al 60% tra il fresco e l'essiccato, celi anche un discreto vantaggio in termini di "praticità".

La funzione nutrizionale di questi prodotti è prevalentemente energetica, grazie all'apporto consistente di fruttosio; anche in questo caso, il contenuto di fibre è più che apprezzabile ma, rispetto al gruppo descritto sopra, non evincono livelli cospicui di lipidi e proteine.

Inoltre, sono apprezzabili le quantità di minerali quali magnesio e potassio, e di parecchi antiossidanti.

A Cosa Servono

Benefici e vantaggi del consumo di frutta secca ed essiccata nella dieta

Frutta secca e frutta essiccata hanno un ruolo nutrizionale leggermente diverso ma, per certi versi, complementare.

Entrambe possiedono un'ottima capacità energizzante, fornendo i due macronutrienti calorici più importanti: lipidi e carboidrati.

Più precisamente, i semi oleosi costituiscono un'importante fonte di acidi grassi buoni, costituiti da catene monoinsature e polinsature (tra le quali, anche acidi grassi essenziali) - che, com'è ormai risaputo, hanno un impatto benefico sulla colesterolemia e su altri aspetti metabolici.

La frutta disidratata invece, è un'ottima fonte di fruttosio, un glucide solubile (monosaccaride), dotato dell'interessante peculiarità di non stimolare cospicuamente la secrezione insulinica.

Assumendole entrambe in associazione, ad esempio con una porzione di BBMix Funzionali o con una Bio Barretta Extra, diventa possibile fare affidamento su una sorgente di energia capace di sostenere efficacemente le attività sia fisiche che mentali.

Non solo, i BBMix Funzionali e le Bio Barrette Extra sono anche un'ottima fonte di fibre, minerali e vitamine.

Sia la frutta a guscio che quella essiccata contengono fibra alimentare, un fattore nutrizionale capace di modulare l'assorbimento nutrizionale, nutrire la flora batterica (prebiotico) e prevenire o migliorare la pigrizia intestinale.

Inoltre, entrambe contengono diverse molecole ad azione antiossidante (come polifenoli e flavonoidi), importanti nella lotta allo stress ossidativo.

Per ciò che concerne il contributo vitaminico, i semi oleosi si pregiano di un notevole contenuto della liposolubile vit. E (alfa tocoferolo). D'altro canto, la frutta essiccata mostra un più rilevante apporto di molecole idrosolubili e di carotenoidi (pro-vitamina A).

In merito all'apporto minerale invece, la combinazione tra frutta secca e disidratata consente di godere di ottimi livelli di rame, zinco, potassio e magnesio.

Conclusioni

In definitiva, quando si ha necessità di un maggior livello energetico, ad esempio durante una prestazione fisica di lunga durata o nel caso risulti complicato rispettare tutti i pasti della giornata, l'associazione di frutta secca e frutta essiccata costituisce un'ottima soluzione; non solo dal punto di vista nutrizionale, ma anche per la loro grande praticità e per le ottime caratteristiche gustative.

Scopri di più Contenuto sponsorizzato