Perché ci si sveglia con il naso chiuso senza essere malati

Perché ci si sveglia con il naso chiuso senza essere malati
Ultima modifica 11.01.2022
INDICE
  1. Infezione del seno
  2. Allergie o irritanti ambientali
  3. Aria troppo secca
  4. Fumo di sigaretta
  5. Reflusso acido
  6. Dormire sulla schiena
  7. Setto nasale deviato
  8. Uso eccessivo di decongestionanti nasali
  9. Altre patologie non diagnosticate

Avere il naso chiuso è una condizione particolarmente fastidiosa, che spesso accompagna influenze e malesseri di stagione. A volte però può capitare di svegliarsi al mattino dopo una bella dormita e trovarsi con il naso tappato pur non essendo malati.

In questo caso i motivi che generano tale fenomeno possono essere diversi. Ecco i più comuni

Infezione del seno

Se oltre al naso chiuso ci si trova ad avere a che fare con dolore facciale, muco verde o giallo e alitosi probabilmente la causa è un'infezione al seno facciale. Questo malessere spesso si sviluppa a seguito di un comune raffreddore o un'allergia e si verifica quando batteri, virus o funghi irritano i seni nasali, facendoli gonfiare.

La maggior parte delle infezioni del seno scompare da sola entro 7-10 giorni e mentre si aspetta che ciò accada si può trovare sollievo con rimedi naturali come un risciacquo salino nasale, che anche se non cura il problema, aiuta a eliminare eventuali irritanti all'interno del naso o dei seni paranasali, prevenendo l'accumulo che può esacerbarne i sintomi.

In caso i sintomi persistano nel tempo però meglio consultare un medico.

Allergie o irritanti ambientali

Se nella camera da letto nella quale si dorme sono presenti sostanze irritanti è molto probabile svegliarsi con il naso tappato.

Acari della polvere, peli di animali domestici, scarafaggi e muffe sono alcuni degli elementi scatenanti più comuni, ma ad alcune persone anche il fumo di sigaretta, gli odori forti come profumi o deodoranti per ambienti, prodotti per la pulizia, inquinamento atmosferico o smog possono creare problemi.

Se si sospetta che la causa del naso chiuso sia di un irritante ambientale come la polvere, migliorare la qualità dell'aria interna eliminando il colpevole dovrebbe risolvere il problema.

Aria troppo secca

In inverno, con i termosifoni accesi, può accadere che l'aria in casa diventi troppo secca e questo può causare congestione. Il motivo è che il corpo umano in quelle circostanze aumenta la produzione di muco per compensare l'aria secca che entra nei polmoni.

Per risolvere il problema spesso basta dotare la stanza nella quale si dorme di un umidificatore che mantenga l'ambiente al Il 40-50 percento di umidità.

Fumo di sigaretta

Il fumo è un irritante ambientale che può causare un'infiammazione cronica delle vie aeree e ridurre la capacità del naso di eliminare il muco. Se la causa del naso chiuso è questa smettere di fumare può arrestare la sensazione di naso chiuso.

Reflusso acido

Il reflusso acido non solo irrita la gola, ma può anche tappare il naso. Sebbene l'esatto meccanismo di questo evento sia sconosciuto si ipotizza che i succhi gastrici, quando presenti nella gola causino una maggiore infiammazione sia del naso che della gola e questo può tradursi in congestione nasale, tosse secca o frequenti schiarimenti della gola. Poiché il reflusso e sintomi come il bruciore di stomaco tendono ad essere peggiori di notte, quando ci si sdraia la congestione può acutizzarsi.

Per arginare il problema è necessario evitare cibi che scatenino il reflusso, mangiare almeno tre ore prima di coricarsi e usare un cuscino non troppo basso.

Se i cambiamenti nello stile di vita non sono sufficienti, consultare il tuo medico che potrebbe consigliare di assumere alcuni tipi di farmaci.

Dormire sulla schiena

Se ci si sveglia congestionati e senza altri sintomi la colpa potrebbe essere della posizione in cui si dorme. Quando ci si sdraia sulla schiena il sangue scorre maggiormente alla testa e al naso e questo può portare a un'ostruzione.

Inoltre sdraiarsi sulla schiena può anche peggiorare altre cause di congestione, come il reflusso acido. In questo caso per evitare di svegliarsi con il naso tappato basta cambiare posizione.

Setto nasale deviato

A volte la congestione può essere il risultato di un problema strutturale nel naso che causa un blocco fisico. Il problema anatomico più comune è un setto deviato, ovvero quando la cartilagine che separa le due narici viene spinta da un lato o dall'altro.

I setti deviati sono comuni e spesso passano inosservati ma oltre a causare potenzialmente congestione, in alcuni casi possono provocare frequenti mal di testa o dolore facciale, respiro rumoroso, epistassi o russamento.

Se si ha il dubbio di avere a che fare con questo problema è necessario rivolgersi a un medico per appurarlo.

Uso eccessivo di decongestionanti nasali

Alcuni spray nasali decongestionanti possono alleviare rapidamente il senso di chiusura ma se usati per più di qualche giorno di fila possono innescare un'infiammazione nasale che può portare a una congestione di rimbalzo. Meglio quindi limitare questi spray ad un uso occasionale.

Altre patologie non diagnosticate

Anche se si tratta di una circostanza meno comune, la congestione cronica può essere causata da un problema di salute sottostante come l'ipotiroidismo, la sindrome da stanchezza cronica o il diabete.

Anche i polipi nasali, escrescenze benigne nel rivestimento del naso, possono esserne la causa, soprattutto se sono abbastanza grandi da bloccare il flusso d'aria.

In questo caso è fondamentale vedere un medico per appurare se sia qualche patologia nascosta a scatenare il naso chiuso.