Caring

Uccelli da canto: come riconoscerli e quali sono

Uccelli da canto: come riconoscerli e quali sono
Ultima modifica 17.05.2024
CONDIVIDI:
INDICE
  1. Quali sono gli uccelli da canto
  2. Quali sono gli uccelli che cantano?
  3. Come riconoscere il canto degli uccelli?
  4. Cosa vuol dire quando gli uccelli cantano?
  5. Quali uccelli cantano in primavera?
  6. Qual è l'uccello con il canto più bello?
  7. Canto degli uccelli significato

Quali sono gli uccelli da canto

Ascoltare gli uccelli da canto è sempre un piacere. Il canto di questi animali, d'altronde, è affascinante e particolare, da sempre oggetto di studio e al centro di ricerche e curiosità.

Prima di scoprire tutto sugli uccelli da canto però ricordati che puoi unirti al nostro canale Whatsapp per aggiornamenti e approfondimenti sul mondo degli animali, della salute e del benessere e il profilo Instagram di MypersonalPet, imperdibile per gli amanti degli animali.

Quali sono gli uccelli che cantano?

  • Cardellino
  • Canarino
  • Merlo
  • Usignolo
  • Pettirosso
  • Capinera
  • Fringuello
  • Passero
  • Cacatua nero codagialla
  • Passerotto
  • Tordo bottaccio
  • Koel del Pacifico
  • Beccogrosso pettorosa

Come riconoscere il canto degli uccelli?

Riconoscere il canto degli uccelli non è semplice, ma con un po' di pratica chiunque può riuscirci. Il canto infatti rappresenta un vero e proprio linguaggio per questi animali, che lo sfruttano per comunicare con i propri simili, esprimere situazioni di disagio o avvertire i loro simili di potenziale pericolo.

Attraverso i vocalizzi corteggiano le femmine, ma mettono anche in guardia i propri rivali. Quando si cammina nel parco oppure si fa una passeggiata nel bosco è possibile individuare numerosi canti. Per riconoscerli cerca prima di tutto di fare attenzione, individuando immediatamente l'uccello che ha emesso il suono.

Parti da uccelli che si trovano con facilità come merli, passeri o fringuelli. Questi animali hanno versi netti e abbastanza distinguibili. Dopo averli memorizzati studiane le abitudini, l'habitat e il periodo di migrazione.

Poi inizia a fare pratica ascoltando sul web i canti degli uccelli. Rimarrai stupito dalla quantità di video che troverai sull'argomento, dedicati ai canti degli uccelli, dal più esotico al più comune.

Cosa vuol dire quando gli uccelli cantano?

  • Stanno marcando il territorio
  • Vogliono attrarre e conquistare le femmine
  • Stanno cercando di indicare la presenza di un pericolo ai membri della stessa specie
  • Desiderano mantenere i contatti con altri uccelli

Il canto degli uccelli comprende una grandissima varietà di suoni complessi che formano un vero e proprio linguaggio. Ogni suono infatti ha uno scopo e un uso differente e viene usato in situazioni specifiche.

Questi animali non possiedono una laringe con corde vocali, sono invece dotati di un organo denominato siringe. Si tratta di una sorta di palloncino che si trova nella parte inferiore della trachea. I canti e i suoi diversi sono legati proprio alla conformazione della siringe, diversa in base alla specie.

Quali uccelli cantano in primavera?

  • Merlo
  • Capinera
  • Passero
  • Tortora

L'arrivo della primavera viene spesso annunciato dal canto di alcuni uccelli. In particolare del merlo che possiede un canto inconfondibile, caratterizzato da un fischio sonoro e flautato, piuttosto allegro. Ciò che rende unico il canto di questo animale è anche la sua capacità imitativa. Riesce infatti ad imparare qualsiasi melodia con facilità e a riprodurla.

La capinera, invece, è un uccello particolarmente socievole e vivace, che spesso possiamo osservare in primavera fra rami e cespugli.

Il passero invece ha un variegato repertorio di vocalizzazioni e riesce addirittura a ripetere alcune tipologie di canzoni, dando vita a una serie consecutiva che viene denominata incontro.

La tortora ha un canto molto particolare, caratterizzato da una serie lamentosa, ma inconfondibile, di "uuuh uuuuuuh uh".

Qual è l'uccello con il canto più bello?

  • Usignolo
  • Cardellino
  • Fringuello
  • Storno
  • Tordo

Il primo posto per il canto più bello se lo aggiudica l'usignolo, un volatile in grado di riprodurre una grande varietà di gorgheggi. Troviamo poi il cardellino, un uccello dotato di grandi capacità vocali: di piccole dimensioni, riesce a dare vita a melodie meravigliose.

Fra i canti più famosi e allegri c'è quello del fringuello, un uccello che canta in media un'ora e mezzo al giorno e riesce a cantare più di duecentoventi strofe. Nella lista degli uccelli con il canto più bello non possiamo non citare lo storno, che imita il canto dei suoi simili, emettendo lunghi fischi modulati, e il tordo che usa il canto come richiamo per attrarre le femmine e delimitare il proprio territorio.

Canto degli uccelli significato

Come abbiamo visto ogni suono emesso dagli uccelli ha un obiettivo differente. Gli uccelli dunque comunicano fra di loro usando dei richiami che cambiano a seconda della situazione.

Una chiamata d'allarme, ad esempio, è costituita da suono penetranti e taglienti che hanno lo scopo di avvertire i compagni della presenza di un pericolo. In questo caso i suoni sono brevi e forti, così tanto che si possono udire anche a grandi distanze.

Il richiamo supplica, invece, è costituito da cinguetti e gemiti, accompagnati da sbattimento di ali. Solitamente avviene quando i piccoli uccellini richiedono il cibo e cercano di attirare l'attenzione della madre.

Troviamo poi il richiamo di contatto che avviene quando l'uccello vuole comunicare con un altro esemplare. Si tratta di cinguettii di media intensità che spesso assomigliano a un ronzio e vengono utilizzati durante i viaggi dello stormo per tenersi uniti e avvisare dell'eventuale presenza di cibo.

Esistono poi le chiamate in volo, ossia dei suoni musicali che vengono utilizzati dagli uccelli per annunciare il passaggio dello stormo nel periodo delle migrazioni. Si tratta di canti che si sentono esclusivamente durante il volo e sono utili per riuscire a identificare la specie.

CONDIVIDI: