Caring

Tartarughe e pesci possono stare insieme? Quando è possibile

Tartarughe e pesci possono stare insieme? Quando è possibile
Ultima modifica 29.04.2024
CONDIVIDI:
INDICE
  1. Tartarughe e pesci possono stare insieme? Cosa sapere
  2. Che pesci mangiano le tartarughe d'acqua?
  3. Quali pesci con le tartarughe d'acqua?
  4. Animali che convivono con tartarughe d'acqua
  5. Acquario con pesci rossi e tartarughe: si può?
  6. Pesci pulitori e tartarughe: possono stare insieme?

Tartarughe e pesci possono stare insieme? Cosa sapere

Un acquario d'acqua dolce popolato di piccole tartarughe d'acqua e tanti pesci colorati può essere uno spettacolo molto appagante, e non soltanto per gli acquariofili. La convivenza tra tartarughe e pesci, però, non è tra le più semplici del regno animale: per le tartarughe d'acqua i pesci non sono nient'altro che cibo, e presto o tardi ci si potrebbe ritrovare di fronte a predazioni, mutilazioni e altre scene cruente.

Prima di scoprire se tartarughe e pesci possono stare insieme (e in quali circostanze è possibile), però, non dimenticate di unirvi al nostro canale Whatsapp e di seguirci su Instagram, per essere sempre aggiornati su salute e benessere…anche dei nostri amici animali.

Che pesci mangiano le tartarughe d'acqua?

Le tartarughe d'acqua dolce sono onnivore, quindi si nutrono di alimenti vegetali ma anche di piccoli animali, come pesci e insetti. Nella maggior parte dei casi, alle tartarughe che vivono in acquario le prede si somministrano già morte, ma ciò non significa che smettano di vedere i pesci come cibo. Quelli utilizzati più spesso per l'alimentazione delle tartarughe d'acqua sono i pesci rossi, le gambusie, i pesci cardinale, i latterini e le alborelle.

Per quanto possa sembrare crudele, però, una tartaruga d'acqua dolce potrebbe mangiare qualunque pesce rientri nelle sue possibilità per stazza e velocità. È una legge di natura che non richiede grandi spiegazioni: il pesce è la preda, la tartaruga il predatore. E come avviene in natura, può avvenire in acquario.

Tartarughe e pesci possono stare insieme senza problemi anche per anni, ma il pericolo che il rettile decida di cibarsi dei suoi coinquilini è sempre dietro l'angolo. Sono sconsigliati soprattutto i pesci lenti, come i carassidi, e quelli "grossi" e appariscenti come quelli della specie Guppy o Betta splendens, che potrebbero incuriosire troppo le tartarughe.

Quali pesci con le tartarughe d'acqua?

  • Pesci predatori (Arowana, Aequidens rivulatus, Channa, etc.);
  • Locaridi (pesci pulitori);
  • Endler;
  • Platy;
  • Portaspada;
  • Molly;
  • Pesce neon;
  • Danio zebrato;
  • Barbo dorato.

La convivenza tra tartarughe e pesci non è impossibile: esistono diverse esperienze di successo, che sembrano dimostrare che tartarughe e pesci possono stare insieme pacificamente anche per tutta la vita. La convivenza meno problematica sembra essere quella con i pesci predatori e i pesci pulitori, ma non mancano casi di "buon vicinato" anche con i velocissimi (e semplici da accudire) Endler, Platy, Molly e Portaspada.

Anche i pesciolini particolarmente piccoli e sfuggenti come il pesce neon e il danio zebrato possono riuscire a sopravvivere senza problemi in compagnia di una tartaruga d'acqua, ma i casi di successo non sono la norma.

In generale, tartarughe e pesci possono stare insieme solo a determinate condizioni: l'acquario dev'essere abbastanza grande da permettere ai pesci di fuggire, ed è necessario che i piccoli pinnati abbiano anche un numero sufficiente di nascondigli (come tronchi o tubi in cui infilarsi per ripararsi da eventuali attacchi). Anche in questo caso, però, non si può mai essere sicuri del fatto che i pesci non verranno divorati dalle invadenti coinquiline.

Animali che convivono con tartarughe d'acqua

  • Pesci;
  • Rane;
  • Lumache d'acqua dolce.

Come abbiamo visto, in alcuni casi tartarughe e pesci possono stare insieme senza predazioni, anche se bisogna sempre tenere a mente che prima o poi qualche pesce potrebbe rimanere vittima della voracità del rettile acquatico (per non considerare lo stress al quale sono sottoposti i pesci costretti a vivere con un predatore).

Lo stesso discorso si può applicare anche agli altri animali che possono convivere con le tartarughe d'acqua: piccole rane e lumache d'acqua dolce possono sopravvivere senza problemi a una coabitazione in laghetto (ovviamente questi animali non vanno inseriti in un acquaterrario), ma gli avannotti e gli esemplari più piccoli restano soggetti alla predazione da parte delle tartarughe.

Dipende anche molto dalla specie della tartaruga d'acqua a cui si pensa di trovare compagnia: esistono specie più adatte alla convivenza, come le Mata mata, le Sternotherus odoratus e alcune tartarughe che restano piccole, ed altre che non andrebbero mai e poi mai avvicinate ad animali che potrebbero essere predati, come le tartarughe azzannatrici e le Graptemys, particolarmente carnivore.

Acquario con pesci rossi e tartarughe: si può?

Assolutamente no. I pesci rossi (Carassius auratus) sono tra le prede preferite delle tartarughe d'acqua, e non sono bravi a fuggire neanche quando hanno molto spazio a disposizione. Tra tutte le specie di pesci che si può pensare di associare alle proprie tartarughe, i pesci rossi sono probabilmente la prima da escludere.

Pesci pulitori e tartarughe: possono stare insieme?

Tra i pesci pulitori, i Loricaridi (quelli che puliscono i vetri dell'acquario) sono forse quelli più indicati per una possibile convivenza con delle tartarughe d'acqua, semplicemente per via delle dimensioni più generose. I pulitori del fondo come i Corydoras, invece, tendono a restare troppo piccoli per poter sperare di non attirare l'attenzione di una tartaruga d'acqua, e rischiano seriamente di trasformarsi in cibo una volta che la tartaruga sarà cresciuta. Lo stesso vale per i pesci mangiatori di alghe, come gli Otocinclus o gli Ago.

CONDIVIDI: