La tartaruga riesce a girarsi da sola se si capovolge?

La tartaruga riesce a girarsi da sola se si capovolge?
Ultima modifica 28.03.2024
INDICE
  1. La tartaruga riesce a girarsi se si capovolge? Cosa sapere
  2. Che succede se una tartaruga si capovolge?
  3. Perché la tartaruga si capovolge?
  4. Cosa fa una tartaruga quando ne vede una capovolta?
  5. Quanto tempo resiste una tartaruga capovolta?
  6. La tartaruga riesce a girarsi se si capovolge?
  7. Come evitare che la tartaruga si capovolga?

La tartaruga riesce a girarsi se si capovolge? Cosa sapere

Quando una tartaruga si capovolge sul carapace si trova in una situazione estremamente pericolosa: oltre ad essere maggiormente esposta a tutti i possibili pericoli del mondo, nel momento in cui si trova con le zampe per aria la tartaruga non è in grado di procurarsi acqua e cibo e non può andare alla ricerca delle condizioni ambientali che le sono più congeniali (temperatura, umidità, etc.).

Ma perché la tartaruga si capovolge? E soprattutto: la tartaruga riesce a girarsi se si capovolge, oppure è necessario intervenire per aiutarla?

Prima di scoprirlo, non dimenticate di unirvi al nostro canale Whatsapp e di seguirci su Instagram, per essere sempre aggiornati su salute e benessere…anche dei nostri amici animali.

Che succede se una tartaruga si capovolge?

Quando una tartaruga si capovolge, c'è il concreto rischio che questa disavventura possa finire molto male per il rettile. Impossibilitata a muoversi, la tartaruga sarà esposta al massimo grado ai pericoli derivanti da possibili predatori, incidenti e mancanza di cibo e acqua. Se resta capovolta per troppo tempo senza riuscire a tornare nella posizione corretta, la tartaruga va incontro a morte certa.

Perché la tartaruga si capovolge?

  • Incidenti di percorso;
  • Lotta con altri esemplari;
  • Intervento di predatori o altri animali in generale.

Sia in natura sia in cattività, la causa principale per cui le tartarughe si capovolgono è legata alla loro scarsa agilità, che non gli permette di arrampicarsi agevolmente o superare con facilità ostacoli come terreni scivolosi, accidentati o troppo ripidi. In questo senso il carapace, che rappresenta la più importante difesa per le testuggini, può trasformarsi nel peggiore dei nemici proprio a causa della sua forma arrotondata e della sua robustezza.

Altri motivi per cui la tartaruga può capovolgersi sono l'incontro non amichevole con un altro esemplare o con un altro animale: un cane, per esempio, potrebbe facilmente capovolgere la tartaruga infilandole il naso sotto un fianco, anche quando non c'è alcuna intenzione predatoria.

Cosa fa una tartaruga quando ne vede una capovolta?

Quando una tartaruga si capovolge la sua vita è concretamente in pericolo. E non c'è molto che l'animale possa fare, oltre a dimenarsi e cercare con tutte le proprie forze di tornare in posizione eretta. È proprio per questo che l'evoluzione ha premiato il comportamento altruistico: le tartarughe di terra, in particolare, quando vedono un'altra tartaruga capovolta sono naturalmente portate a soccorrerla.

La tartaruga "soccorritrice" può tentare di ribaltare l'altro esemplare con delle piccole testate lungo i fianchi, salendogli sopra il piastrone oppure trascinandola fino a quando non si raggiunge un punto del terreno adatto per capovolgersi (per esempio in presenza di un avvallamento o un piccolo gradino).

Quanto tempo resiste una tartaruga capovolta?

Non esiste una risposta che valga per tutte le tartarughe e in tutte le circostanze. Quanto tempo può resistere una tartaruga capovolta dipende da tantissimi fattori, a cominciare dalle dimensioni, dall'età e dalle caratteristiche dell'esemplare, dalle sue riserve di liquidi e soprattutto dalle condizioni ambientali in cui avviene l'incidente.

Una tartaruga che si capovolge d'estate sotto al sole ha pochissimo tempo per tornare in posizione prima di disidratarsi e soccombere al troppo calore. Diversamente, se il capovolgimento avviene all'ombra di una pianta in una mite giornata senza sbalzi di temperatura e la tartaruga ha appena finito di mangiare, i tempi per il soccorso possono allungarsi notevolmente.

La tartaruga riesce a girarsi se si capovolge?

Le tartarughe di terra possono girarsi da sole, compiendo dei movimenti ben precisi che il più delle volte riescono a farle tornare nella posizione normale. Per tornare sulle proprie zampe, inarcano il collo e poggiano la testa a terra e spingono le zampe di lato cercando di far ondeggiare il carapace fino a raggiungere la spinta necessaria a ribaltarsi di nuovo.

La capacità di rigirarsi da sole, però, dipende moltissimo dal terreno su cui avviene il capovolgimento: se la tartaruga si capovolge all'interno di un laghetto o su un terreno molto liscio, tornare sulle proprie zampe sarà molto più difficile. Quando il terreno è piano e concede abbastanza attrito, la situazione è certamente più favorevole per la testuggine.

L'abilità di girarsi dipende anche da altri fattori, come la dimensione e l'età dell'animale: per una tartaruga di terra molto grossa e anziana la manovra di riposizionamento può essere molto complicata. Lo stesso avviene per le tartarughe con un carapace molto alto, che rende molto più complessa l'operazione.

Un discorso a parte meritano le tartarughe d'acqua dolce: le specie acquatiche, infatti, grazie alle dimensioni contenute e al carapace piatto, la maggior parte delle volte non hanno alcun problema a tornare nella posizione eretta.

Come evitare che la tartaruga si capovolga?

  • Allestire un habitat a prova di ribaltamento;
  • Separare gli esemplari maschi.

Per evitare che la tartaruga si capovolga, magari quando non c'è nessuno che possa soccorrerla in tempi brevi, è importante innanzitutto allestire un ambiente privo di pericoli. Tenendo sempre bene a mente che le tartarughe non sono animali particolarmente agili, è importante fare in modo che nell'acquaterrario, nel giardino o nella vasca in cui vivono i rettili non vi siano ostacoli come vuoti, spunzoni o percorsi troppo ripidi.

Inoltre è bene non mettere più di due dita d'acqua nella vasca delle tartarughe di terra: se dovessero capovolgersi in una vasca con troppa acqua, morirebbero annegate nel giro di poco tempo.

Un altro accorgimento da prendere per evitare che le tartarughe finiscano zampe all'aria è quella di separare gli esemplari maschi durante la stagione riproduttiva: questi possono infatti diventare aggressivi, e le lotte possono culminare proprio nel capovolgimento di uno degli sfidanti.