Tutte le razze di cani con gli occhi azzurri

Tutte le razze di cani con gli occhi azzurri
Ultima modifica 15.01.2024
INDICE
  1. Quali sono le razze di cani con gli occhi azzurri?
  2. Perché i cani hanno gli occhi azzurri?
  3. Elenco razze di cani con gli occhi azzurri
  4. Cani con occhi azzurri taglia piccola
  5. Cani con gli occhi azzurri: problemi

Quali sono le razze di cani con gli occhi azzurri?

Tutti abbiamo visto video online di razze di cani con gli occhi azzurri, innamorandocene all'istante. D'istinto il pensiero va al Siberian Husky, che è un po' il portabandiera di questa categoria di affascinanti amici da compagnia. Questo elemento apre però le porte a un mondo più vasto, che vale la pena esplorare. In questo articolo diamo risposta a ogni dubbio, a partire dal più ovvio: perché alcuni cani hanno gli occhi azzurri?

Di seguito troverete tutte le informazioni del caso ma sappiate, però, che potete anche unirvi al nostro canale Whatsapp per aggiornamenti e approfondimenti sul mondo degli animali, della salute e del benessere e il profilo Instagram di MypersonalPet, imperdibile per gli amanti degli animali.

Perché i cani hanno gli occhi azzurri?

  • Gene Merle;
  • Problema di pigmentazione;
  • Albinismo;
  • Gene separato.

Le razze di cani con gli occhi azzurri ci affascinano e il motivo è palese. Proviamo però a capire esattamente cosa genera tale particolarità. Non sempre l'iride è perfettamente azzurra, ovviamente. In alcuni casi è semplicemente più chiara, in maniera evidente, della maggior parte degli altri cani. I motivi sono principalmente quattro.

Partiamo con il gene Merle, che è ovviamente innato nell'animale e ha un effetto collaterale particolare. Comporta una riduzione delle parti aleatorie del pigmento, ovvero della colorazione, tanto dell'iride quanto del naso. In casi del genere è facile riscontrare anche delle macchie sul muso dell'animale. In alcuni casi si riscontra colorazioni differenti tra un occhio e l'altro. In altri, invece, metà tonalità in uno e l'altra metà nell'altro.

Esistono cani con dei semplici problemi di pigmentazione. Ciò vuol dire che il corpo non è in grado di produrre determinare colorazioni. Ciò comporta, generalmente, macchie bianche intorno agli occhi e al muso, con un naso tipicamente rosato.

Alcuni cani con gli occhi azzurri soffrono invece di albinismo. Alla pelle bianca si aggiungono, quindi, occhi azzurri o chiari e naso del tutto rosa. L'ultimo caso è quello di un gene particolare che riguarda tendenzialmente Siberian Husky e alcuni Border Collie. Si tratta di razze che vivono in zone fredde e possono avere gli occhi di qualsiasi colore, e in molti casi azzurro o molto chiaro, senza alcuna connessione però con la tonalità del manto.

Elenco razze di cani con gli occhi azzurri

  • Siberian Husky;
  • Australian Shepherd;
  • Border Collie;
  • Dalmata;
  • Welmaraner;
  • Alano;
  • Old English Sheepdog;
  • Boxer;
  • Cane Leopardo della Catahoula;
  • Neapolitan Mastiff;
  • Cane da pastore bergamasco;
  • Rottweiler;
  • Cane da pastore di Beauce;
  • Setter inglese;
  • American Staffordshire terrier;
  • Cane da montagna dei Pirenei;
  • American Pit Bull Terrier;
  • Labrador Retriever.

Cani con occhi azzurri taglia piccola

  • Cardigan Welsh Corgi;
  • Bassotto tedesco;
  • Pastore delle Shetland;
  • Cocker Spaniel;
  • Shih Tzu;
  • Alaskan Klee Kai;
  • Australian Cattle Dog;
  • Beagle;
  • Basset Hound;
  • Mudi

Cani con gli occhi azzurri: problemi

I cani con gli occhi azzurri non sono destinati a contrarre malattie di alcun genere. È bene sottolineare questo aspetto. Detto ciò, esistono delle patologie che hanno tra i loro sintomi proprio la colorazione chiara dell'iride degli animali.

La cheratite interstiziale può influenzare il colore degli occhi dei cani. Provocata a sua volta dall'epatite infettiva canina. Tra i sintomi c'è l'infiammazione della cornea e un campanello d'allarme è dato dalla formazione di un tessuto biancastro nell'occhio.

Trascorsi 10 giorni, circa, dall'esposizione alla malattia, l'animale dovrebbe prestare questo biancore. Il tutto accompagnato da fotofobia, lacrimazione frequente e strabismo.

La cataratta forma una sorta di nuvolosità bluastra negli occhi del cane. In alcuni casi può progredire lentamente e in altri, invece, necessitare di appena pochi giorni o settimane. Malattia solitamente ereditaria o provocata dal diabete.

Il glaucoma si verifica a causa di una maggiore pressone nell'occhio dell'animale. Una condizione molto dolorosa per il cane, considerando l'accumulo di liquido che non drena in maniera corretta. Proprio questo genera un cambiamento nella pigmentazione degli occhi.

L'uveite anteriore è un'infiammazione dell'iride, dell'uvea dell'occhio e del corpo ciliare. Condizione molto dolorosa, che compromette la vista del cane. Generalmente è affiancata e provocata da un'altra condizione. La nuvolosità di colore bluastro è provocata da un'eccessiva lacrimazione, con possibile strabismo sviluppato.

La distrofia corneale è una malattia ereditaria che colpisce entrambi gli occhi. Nessuna conseguenza dolorosa o influenza sulla vita. L'occhio avrà però un aspetto chiaro e bluastro. Differente il discorso per la distrofia corneale endoteliale ed epiteliale, che provoca dolore e richiede l'intervento del veterinario.

Elencate alcune malattie che possono comportare una modifica della colorazione degli occhi o tale pigmentazione dalla nascita. È però naturale preoccuparsi per il proprio cane, e in generale animale domestico, soprattutto in presenza di un elemento distintivo così evidente.

Esistono, dunque, dei rischi oggettivi per la vista dei cani con gli occhi azzurri? Avere l'iride particolarmente chiaro non si traduce in animali soggetto a particolari patologie di tipo oculare. Gli esperti sono concordi su questo aspetto. La pigmentazione non comporta particolari problematiche. In caso di occhi celesti o con tendenze al giallo chiaro, i veterinari suggeriscono una visita di controllo oculistico tra i 6-7 ani di vita dell'animale. Un modo per evitare di ignorare eventuali problematiche e controllare il generale stato di salute.