Quanto vive la tartaruga d'acqua dolce?

Quanto vive la tartaruga d'acqua dolce?
Ultima modifica 06.03.2024
INDICE
  1. Quanto vive la tartaruga d'acqua dolce e come capire se sta bene
  2. Tartaruga d’acqua: cosa sapere
  3. Quanto vive una tartaruga d'acqua dolce in casa?
  4. Quanti anni vivono le tartarughe d'acqua dolce?
  5. Come capire se la tartaruga d’acqua sta morendo
  6. Consigli per prendersi cura di una tartaruga d'acqua dolce
  7. Quanto ci mette a crescere una tartaruga d’acqua?

Quanto vive la tartaruga d'acqua dolce e come capire se sta bene

La tartaruga d'acqua dolce è un animale che appartiene alla famiglia dei rettili che, pur essendo originaria dell'America del Nord, riesce a prosperare anche in aree geografiche con climi simili al nostro.

Sono creature miti che amano i corsi d'acqua tranquilli e hanno bisogno di tanto sole. Se vuoi sapere quanto vive la tartaruga d'acqua, continua a leggere.

Prima di continuare, però, ricordati di seguirci su Whatsapp per non perdere alcun aggiornamento su salute, animali e benessere e il profilo Instagram di MypersonalPet, imperdibile per gli amanti degli animali.

Tartaruga d’acqua: cosa sapere

Quante volte si è deciso di adottare una tartaruga d'acqua per accontentare i figli, ed evitare l'impegno che potrebbero portare invece cani e gatti? Questo ragionamento potrebbe sembrare piuttosto semplice, giacché sappiamo talmente poco della gestione delle tartarughe d'acqua dolce da pensare che siano creature resistenti e poco impegnative.

Ebbene, un animale, indipendentemente dalla sua natura, richiede impegno e dedizione. La cura dell'habitat della tartaruga d'acqua dolce non è scontato, ed è necessario fare in modo che questo animale prosperi e sia felice, entrando nell'ottica che dargli una vita lunga e piena di serenità diventa il tuo compito non appena la porti a casa. E quando la porti a casa devi sapere quanto può arrivare a vivere, perché questa informazione potrebbe farti cambiare idea sulla possibile adozione.

Quanto vive una tartaruga d'acqua dolce in casa?

Una tartaruga d'acqua è un animale che, anche in cattività, può arrivare a vivere oltre trent'anni. Può raggiungere dimensioni importanti, tra i 12 e i 30 centimetri, e sono le femmine a diventare più grandi dei maschi.

30 anni sono tanti: naturalmente per poter arrivare a una vita così lunga, esse devono essere tenute con la dovuta cura e sottoposte a controlli veterinari di routine. Il motivo? A differenza di cani e gatti, per cui comunque a volte non è semplice caprie se qualcosa non va, le tartarughe sono ancora meno leggibili per noi esseri umani. Senza i dovuti check-up, è difficile pertanto capire se una tartaruga d'acqua è malata.

Quanti anni vivono le tartarughe d'acqua dolce?

La durata della vita della tartaruga d'acqua dipende anche dalle sue dimensioni. In linea generale, è corretto affermare che una tartaruga piccola possa arrivare a 30-40 anni di vita. Se si passa a quelle marine, che comunque non si possono adottare, si arriva anche agli 80-100 anni nei casi degli esemplari di taglia enorme.

Come capire se la tartaruga d’acqua sta morendo

  • Grasso nel carapace
  • Temperature troppo basse
  • Alimentazione errata

I controlli veterinari annuali dovrebbero scongiurare la maggior parte dei fattori di rischio per una tartaruga d'acqua. Tuttavia, questi animali che dovrebbero avere una lunga vita hanno bisogno anche di cure e di condizioni di vita adatte alla loro sopravvivenza.

Consigli per prendersi cura di una tartaruga d'acqua dolce

Un'alimentazione troppo ricca di grassi, o in generale eccessiva per le dimensioni del rettile, potrebbe far sì che l'adipe vada ad accumularsi al di sotto della corazza. Il grasso in eccesso, formato dagli strati di pelle che ricadono sulle zampe, aumenta di volume e va a insediarsi sotto al guscio. Questo può provocare dei problemi durante le immersioni: se una tartaruga si rovescia, potrebbe non riuscire a raddrizzarsi e morire soffocata sott'acqua.

Le temperature da tenere in casa per una tartaruga non sono affatto banali. Il suo habitat dovrebbe infatti trovarsi sempre intorno ai 25° C. Il freddo, infatti, è una delle cause più comuni di morte della tartaruga. Esistono vari modi per mantenere la vaschetta alla giusta temperatura, come per esempio l'acquisto di terrari con lampade a raggi UV. In questo modo l'animale potrà godere del clima perfetto, anche d'inverno, se vive in casa.

Anche l'alimentazione è fondamentale per la salute della tartaruga (così come quella di molti altri animali, e anche la nostra). In base alla specie, è fondamentale farsi dare una scheda di alimentazione dedicata, oltre a indicazioni precise, dal proprio veterinario. Non tutte le tartarughe si alimentano allo stesso modo, ma è verosimile pensare che i questi rettili possano consumare pesci (come latterini, alborelle, cefaletti e occasionalmente anche salmone, sardine e alici).

Ancora, possono mangiare insetti (larve di zanzara, grilli, camole) e possono anche consumare alimenti di origine vegetale (radicchio, ortica, malva, fiori di hibiscus e cicoria) e in piccole quantità e di rado anche carni bianche come il pollo e frutta.

In ultimo, è molto importante fare attenzione anche in caso di convivenza con altri animali. Un gatto curioso o un cane troppo invadente potrebbero ingenuamente ferire o uccidere la tartaruga d'acqua, la quale difficilmente, se è molto piccola, sarà in grado di difendersi.

Quanto ci mette a crescere una tartaruga d’acqua?

La tartaruga d'acqua vive a lungo, ma impiega poco più di cinque anni a raggiungere le sue massime dimensioni, specie se le si acquista appena nate.