Quanto sono sporche le zampe dei cani?

Quanto sono sporche le zampe dei cani?
Ultima modifica 11.01.2024
INDICE
  1. Zampe dei cani e sporcizia
  2. La ricerca sullo sporco nelle zampe dei cani
  3. Perché pulire le zampe dei cani?
  4. Come pulire le zampe dei cane
  5. Gli errori da non commettere
  6. Pulire le zampe del cane: rimedi naturali

Zampe dei cani e sporcizia

Quanto sono sporche le zampe dei cani? Chiederselo è lecito, soprattutto quando fido salta sul letto o sul divano dopo una lunga passeggiata. A dare la risposta ci hanno pensato dei ricercatori che hanno analizzato le zampe di alcuni cani per comprendere quanto fossero sporche al termine di una bella camminata. La risposta? Sorprendente!

Prima di scoprirla però ricordati di unirti al nostro canale Whatsapp per aggiornamenti e approfondimenti sul mondo degli animali, della salute e del benessere e di seguire il profilo Instagram di MypersonalPet, imperdibile per gli amanti degli animali.

La ricerca sullo sporco nelle zampe dei cani

Dopo una passeggiata le zampe dei cani sono davvero così sporche come pensiamo? La ricerca è stata realizzata dagli studiosi dell'Università di Utrecht, nei Paesi Bassi, in particolare della facoltà di Medicina Veterinaria. I ricercatori hanno analizzato – tramite dei tamponi – le zampe di ben 25 cani e le suole delle scarpe dei loro accompagnatori al termine di una passeggiata durata fra i 15 e i 30 minuti. Il risultato? Nei campioni prelevati è stata individuata la presenza di due batteri: quelli fecali, in particolare della famiglia delle Enterobacteriaceae, e il Clostridium difficile, un batterio che causa infiammazioni dell'intestino.

Ciò che ha colpito i ricercatori però è stato ben altro: le suole delle scarpe delle persone sono risultate molto più sporche delle zampe dei cani. Nel dettaglio le zampette dei quattrozampe sono risultate spesso negative all'Enterobacteriaceae e, quando positive, sempre in quantità minore rispetto alle scarpe degli umani. Non solo: il Clostridium difficile – batterio particolarmente insidioso che causa diarrea – non è mai stato individuato sulle zampe dei cani.

Perché pulire le zampe dei cani?

Nonostante ciò resta consigliata – ovviamente – la pratica igienica di pulire le zampe dei cani dopo una passeggiata. Una prassi utile non solo per l'animale, ma anche per il padrone e la sua casa. Fido d'altronde cammina per strada, corre sui prati e nelle aree in cui scava la terra, salta fra le pozzanghere e scorrazza nell'erba alta. Tutto questo porta a un accumulo di sporco sotto le unghie e fra i polpastrelli che verrà poi portato in casa, sul letto, sul tappeto e sul divano. Pulire le zampe dunque è un imperativo per prevenire patologie e infezioni, proteggendo anche l'igiene della propria abitazione.

Come pulire le zampe dei cane

  • Con acqua e sapone
  • Con le salviette igienizzanti

Esistono due modi per pulire le zampe dei cani, entrambi efficaci. Se scegli di usare acqua e sapone assicurati di puntare su un detergente che sia delicato e perfetto per rispettare il pH dell'animale. Punta su prodotti naturali, privi di sostanze chimiche e additivi che possano in qualche modo irritare la cute di fido. Dopo esserti procurato tutto l'occorrente inizia spazzolando i polpastrelli del to pet. In questo modo riuscirai a eliminare i residui di terra, sporco e polvere. Poi riempi una bacinella d'acqua per metà e immergi le sue zampette. Strofinale con delicatezza, ricordandoti sempre di rassicurare l'animale durante tutto il procedimento. Infine asciuga le zampe con un asciugamano pulito.

Le salviette igienizzanti sono ottime per realizzare una pulizia che sia più semplice e veloce anche se non tutti i cani le apprezzano perché richiedono una maggiore manipolazione. Prima di tutto prendi una salvietta, poi con delicatezza strofinala su ogni zampe, cercando di eliminare lo sporco che si trova fra i polpastrelli e sui cuscinetti. Ricordati di scegliere sempre salviette studiate appositamente per gli animali, prive di profumi, saponi e sostanze irritanti. Assicurati che siano prive di alcol, in questo modo potrai sfruttarle anche per pulire il pelo, le orecchie e la zona genitale.

Gli errori da non commettere

La pulizia delle zampe del cane, proprio come accade per la pulizia del pelo o dei denti del tuo pet, è un'operazione delicata e che va realizzata seguendo alcune regole per preservarne la salute. Cerca sempre di puntare su prodotti che non sono aggressivi e che potrebbero irritare in qualche modo la cute di fido. Dunque sono banditi i prodotti a base di alcol o candeggina che – inoltre – potrebbero essere ingeriti dall'animale leccandosi. No anche all'aceto di mele e alla clorexidina, un disinfettante che risulta troppo aggressivo per il cane.

Pulire le zampe del cane: rimedi naturali

Per igienizzare e pulire le zampe esistono numerosi prodotti naturali. In particolare gli oli essenziali Tea Tree e di Lavanda. Sono disinfettanti e antibiotici naturali che, diluiti con acqua tiepida, permettono di pulire la cute del cane. Infine l'Acqua di rose e il talco consentono di pulire in profondità, compiendo un'azione sgrassante.