Quanto può restare solo il cane?

Quanto può restare solo il cane?
Ultima modifica 26.03.2024
INDICE
  1. Quanto può restare solo il cane: tempistiche e modalità
  2. Per quanto tempo può stare da solo un cane?
  3. Si può lasciare un cane da solo per 8, 10 o 12 ore?
  4. Un cane può stare da solo tutto il giorno?
  5. Si può lasciare il cane da solo una notte?
  6. Lasciare il cane da solo per due giorni: come fare?
  7. Cosa fare quando si lascia il cane a casa da solo?
  8. Quali cani possono stare da soli?
  9. Come capire se il cane soffre di solitudine?

Quanto può restare solo il cane: tempistiche e modalità

In un mondo perfetto non dovremmo domandarci quanto può restare solo il cane, semplicemente perché lasciarlo da solo è fondamentalmente sbagliato: si tratta di un animale sociale, che ha bisogno di avere attorno il suo nucleo familiare per essere felice e appagato.

Tuttavia può succedere che il lavoro, delle necessità di famiglia o dei viaggi ci costringano a dover valutare l'opzione di allontanarci da lui. Cosa fare, allora? Innanzitutto rispettare i tempi d'assenza tollerati e poi cercare di adottare delle attenzioni particolari.

Prima di entrare nel dettaglio, però, vi ricordiamo che potete anche unirvi al nostro canale Whatsapp per aggiornamenti e approfondimenti sul mondo degli animali, della salute e del benessere e il profilo Instagram di MypersonalPet, davvero imperdibile.

Per quanto tempo può stare da solo un cane?

  • 2 ore (cucciolo);
  • 4-5 ore (giovane cane);
  • 5-6 ore (cane adulto);
  • 3-5 ore (cane anziano).

Partiamo subito dai tempi d'assenza tollerati, specificando che sono dettati anche dall'età del cane. Un cucciolo, come vedremo più avanti, non è in grado di badare a sé stesso e in più deve anche essere assistito e nutrito con cura, onde evitare problemi di salute. I tempi si allungano quando il cane passa alla fase giovane, ma anche qui occorre fare attenzione: in questo periodo il nostro animale domestico osa e sperimenta e può facilmente mettersi in pericolo.

Il momento in cui il cane è adulto corrisponde a quello in cui possiamo permetterci di lasciarlo solo per più tempo, ma è sempre bene non superare mai le 6 ore di distacco per evitargli stress e traumi. Da anziano, il cane ha poi bisogno di cure specifiche: inizia a vederci e a sentirci meno, può diventare incontinente e potrebbe avere anche dei problemi articolari che impongono la nostra assistenza. In linea generale, infine, ricordiamoci che il cane ha sempre bisogno di compagnia: se lo lasciamo da solo per troppo tempo soffre.

Si può lasciare un cane da solo per 8, 10 o 12 ore?

Come abbiamo già precisato, il cane non dovrebbe rimanere solo per più di sei ore. Può capitare se lavori tutto il giorno e non hai nessuno che si occupi di lui, che rimanga solo per 8 ore, ma è altamente sconsigliato.

Se state pensando di lasciare il cane da solo 10 o addirittura 12 ore, scordatevelo: non è possibile lasciarlo solo per tutto questo tempo, a meno che non si mandi qualcuno a controllarlo almeno ogni 3 ore, come un vicino o un parente. Ricordate che il cane ha sempre bisogno di cibo, acqua fresca ed esercizio fisico, oltre che di compagnia.

Un cane può stare da solo tutto il giorno?

Ribadiamolo ancora e ancora: i cani sono animali sociali, spesso desiderano la regolare attenzione umana e, senza di essa, si annoiano e si sentono soli. Lasciare un cane da solo tutto il giorno è impensabile, a meno che ciò non accada davvero in condizioni di estrema emergenza.

Se avete la necessità di lasciarlo solo per tutto questo tempo, cercate di considerare l'opzione di lasciare l'animale a qualcuno o affidarlo a un dog sitter. 

Si può lasciare il cane da solo una notte?

Qualcuno pensa che lasciare il cane da solo di notte sia possibile, perché il nostro amico dormirà e non farà molto caso alla nostra assenza. Sbagliato: prima di tutto molti cani domestici amano dormire nella stessa stanza del loro padrone, ai piedi del letto, se non addirittura sopra.

In più, il buio e il silenzio contribuirebbero ad aumentare l'ansia dell'animale, che potrebbe avvertire ancora di più lo shock per questa improvvisa solitudine. Anche in questo caso, se proprio necessario, chiedete a qualcuno di restare in casa.

Lasciare il cane da solo per due giorni: come fare?

Lo abbiamo già visto, è sconsigliato lasciare il cane da solo a casa per più di quattro ore, dunque se dovete mancare più tempo, e addirittura due giorni o il weekend assicuratevi che qualcuno possa fargli visita con frequenza, in modo da assicurarsi che mangi, che abbia acqua a sufficienza, e faccia almeno un paio di passeggiate al giorno.

Se non avete nessuno che si occupi di lui chiamate un dog sitter, che tenga nota di tutte le sue consuete abitudini e dei suoi bisogni essenziali.

Cosa fare quando si lascia il cane a casa da solo?

  • Lascia cibo a sufficienza;
  • Dai al tuo cane uno spazio sicuro;
  • Lasciare acqua e una stanza a temperatura controllata;
  • Assicurati che qualcuno passi a controllarlo;
  • Rassicuralo sullo stare da solo;
  • Rumore di sottofondo;
  • Lasciagli dei giochi.

Ci sono delle accortezze da seguire quando lasciamo il cane a casa da solo, a parte quella, scontata, di lasciargli cibo a sufficienza. Partiamo da un safe space: Per alcuni cani il trasportino è il loro spazio sicuro, per altri la soluzione migliore è avere libertà di movimento in casa. Ti consigliamo di controllare che non ci siano pericoli sul suo percorso: cibi pericolosi, cavi elettrici o luoghi in cui un collare può rimanere impigliato.

Sia che lasci il tuo cane da solo in estate o in inverno, assicurati che la temperatura nella stanza sia sufficiente per mantenerlo a suo agio. Un cane in un trasportino ha bisogno di poter avere una brezza fresca durante i mesi caldi poiché non può spostarsi in un luogo più ventilato. Tieni il riscaldamento acceso in inverno e l'aria condizionata o un ventilatore in estate. L'acqua è importante per il tuo cane, indipendentemente dal periodo dell'anno. Se stai via per molto tempo e temi che berrà troppo e dovrà uscire all'aperto per i suoi bisogni, chiedi a un amico o assumi un pet sitter per portarli a spasso.

Mostra al tuo cane che stare a casa da solo non è poi così male: lavora con il tuo cane su eventuali problemi di ansia da separazione partendo per brevi periodi, poi per periodi più lunghi finché lui o lei non sa che, anche se te ne vai, tornerai.

Lascia un po' di rumore di sottofondo: ci sono app che puoi utilizzare per tenere compagnia al tuo cane, progettate per aiutare a rilassare il tuo cane mentre sei lontano. Se lasci la televisione o la radio accese, il rumore di fondo terrà compagnia al tuo cane e potrebbe alleviare lo stress che soffre se sente molto rumore esterno.

Dai al tuo cane un giocattolo o un puzzle alimentare. Dai al tuo cane il suo giocattolo preferito, acquista un gioco alimentare da masticare, abitualo a trovare e a prendere da solo cose che potrebbero tenergli compagnia e distrarlo.

Quali cani possono stare da soli?

  • Chow chow;
  • Levriero;
  • Shar Pei;
  • Schnauzer nano;
  • Boston Terrier;
  • Basenji;
  • Bassotto;
  • Maltese.

Alcuni dei nostri amici pelosi sono più bravi a restare da soli per periodi di tempo più lunghi rispetto ad altri. Se state lontani da casa spesso, questi sono i cani che fanno per voi. Iniziamo con il Chow chow, che nonostante l'aspetto adorabile, è molto indipendente, perché non ama socializzare e stare troppo in compagnia

Il levriero è felice di essere indipendente: assicurati solo di prestargli un po' di attenzione quando torni per recuperare il tempo che ha trascorso da solo. È importante insegnare al levriero anche le regole della casa poiché è una razza piuttosto grande e può facilmente metterla sottosopra anche se non lo vuole.

Gli Shar Pei sono fedeli alle loro famiglie umane e faranno di tutto per assicurarsi che i loro umani siano felici! Ciò potrebbe includere stare da solo per alcune ore mentre i loro occupati proprietari sono assenti.

Finché lo Schnauzer nano ha molti giocattoli per tenere occupata la sua mente attiva, questa è una delle migliori razze di cani che può essere lasciata sola per qualche ora. I Boston Terrier amano la compagnia umana, ma spesso sanno aspettare pazientemente che anche il loro proprietario torni a casa. Tienili occupati mentre sei via lasciando fuori tutti i loro giocattoli preferiti.

I Basenji possono stare seduti per ore a guardare fuori dalla finestra anche quando il loro proprietario è nei paraggi. Quindi, se hai bisogno di un cane che tolleri di essere lasciato solo, puoi fidarti di questi cuccioli, così come del Bassotto. È un fedele cane da guardia che in genere è molto tranquillo e ama dormire.

Infine, un Maltese ama essere energico e correre in giro, ma potrebbe non aver bisogno di tanto esercizio quanto gli altri cani in questo elenco, e dunque possono restare in casa più a lungo.

Come capire se il cane soffre di solitudine?

  • Sembra più bisognoso di attenzioni;
  • Più aggressivo e distruttivo del solito;
  • Meno giocoso e più pigro;
  • Non mangia.

I cani sono animali energici, iperattivi, affettuosi e giocosi. Amano essere socievoli, creare legami ed essere vicini agli esseri umani e ad altri animali. Per quanto sia difficile tenere il passo con la loro energia, se temi che il tuo amico peloso sembri triste, depresso o solo, fai attenzione ai seguenti segnali.

Sappiamo che i cani sono affettuosi e bisognosi, ma se il tuo cane sembra aver bisogno di attenzioni costantemente, seguendoti ogni volta che sei a casa, reagendo quando esci e diventando la tua ombra, potrebbe semplicemente sentirsi solo.

Il tuo dolce cucciolo ben educato sta improvvisamente abbaiando contro i muri, ringhiando, e ti appare aggressivo, iperattivo e più distruttivo? Quando il tuo cane mostra questo cambiamento potrebbe semplicemente farlo perché si sente solo, ansioso e spaventato.

Se invece il tuo cane dorme più della media, non gioca, non interagisce tanto o non risponde alle tue chiamate, potrebbe essere depresso e solo. Rimarrai sorpreso da quanto profondamente i cani avvertano la mancanza di interazione e stimolazione, motivo per cui la socializzazione e il gioco sono cruciali per il loro benessere e salute a lungo termine.

Una perdita di appetito è un grave indicatore di salute, segnala che qualcosa non va, ma se non c'è una malattia grave, una causa dentale o un motivo per cui sono stressati e ansiosi, puoi attribuirla alla solitudine.