Caring

Quante ore dorme il cincillà: cosa sapere

Quante ore dorme il cincillà: cosa sapere
Ultima modifica 18.03.2024
CONDIVIDI:
INDICE
  1. Quante ore dorme il cincillà e come farlo riposare bene
  2. Cincillà in casa: una scelta non adatta a tutti
  3. Dove far dormire il cincillà?
  4. Come dorme il cincillà
  5. Quante ore dormono i cincillà?

Quante ore dorme il cincillà e come farlo riposare bene

Il cincillà, o Chinchilla, è un piccolo roditore molto apprezzato come animale da compagnia: affettuoso e pulito, il cincillà è un animaletto vivace e molto intelligente, che può essere timido ma raramente mostra aggressività.

Se state pensando di adottarne uno, però, ci sono un paio di cose da sapere: innanzitutto, in natura vive in folti gruppi familiari, quindi sarà bene considerare l'adozione di (almeno) due esemplari. Inoltre è un abile saltatore: ciò significa che necessita di una gabbia molto grande e sviluppata in altezza. Infine, il cincillà ha una routine essenzialmente notturna, cosa che lo rende un animale da compagnia piuttosto particolare: questo piccolo roditore tenderà infatti a fare le sue acrobazie al crepuscolo o a notte fonda, mentre per gran parte della giornata dormirà beatamente.

Prima di scoprire quante ore dorme il cincillà e di cosa ha bisogno per riposare bene, però, non dimenticate di unirvi al nostro canale Whatsapp e di seguirci su Instagram, per non perdere neanche una notizia dal mondo dei nostri amici animali…inclusi quelli più strani da tenere in casa.

Cincillà in casa: una scelta non adatta a tutti

Tra i roditori che si possono tenere in casa, il cincillà è forse uno dei più curiosi: si tratta di un piccolo animale che proviene dalle alture del Sud America, che ha rischiato l'estinzione (un tempo veniva allevato per la sua folta e morbida pelliccia) e che oggi è un animale da compagnia molto amato, in quanto docile e molto intelligente.

D'altro canto, non si tratta di un roditore facile da allevare in casa: ha infatti bisogno di una gabbia molto ampia e di essere lasciato libero almeno due ore al giorno senza mai perderlo di vista, poiché essendo piuttosto iperattivo potrebbe ferirsi o rosicchiare cose.

Il cincillà inoltre deve avere a disposizione della sabbia speciale per fare il suo bagno di sabbia quotidiano per la pulizia del pelo, e non sempre apprezza la compagnia degli umani o di altri animali in casa, che può percepire come predatori. Un'altra cosa da sapere prima di adottare un morbido cincillà è che questo, come altri roditori molto amati, ha bisogno della compagnia di suoi simili, motivo per cui andrebbe evitata l'adozione di un solo esemplare.

Tra le particolarità del Chinchilla, infine, una menzione a parte merita la routine sonno/veglia: si tratta infatti di un animale essenzialmente notturno, che dorme durante il giorno e che quindi ha bisogno di un ambiente tranquillo in cui riposare anche quando gli altri abitanti della casa sono in piena attività.

Dove far dormire il cincillà?

  • Posizione della gabbia;
  • Temperatura;
  • Tana;
  • Giaciglio.

I cincillà tendono a dormire durante il giorno e ad essere attivi di notte. Quelli che vengono allevati in casa spesso adattano il proprio comportamento alle abitudini del proprietario, stando più svegli anche di giorno. Generalmente, però, i cincillà dormono dall'alba al tramonto, quindi è importante che la loro gabbia si trovi in una stanza tranquilla e poco rumorosa. La sistemazione ideale è un punto luminoso della casa, con una temperatura di circa 20 °C, riparato dalle correnti e non esposto alla luce diretta.

All'interno della gabbia, il cincillà ha bisogno di una tana, di uno spazio buio e riparato in cui sentirsi al sicuro: questa cassetta dovrebbe trovarsi ad almeno un metro di altezza da terra e disporre di un morbido giaciglio in fieno. Il cincillà potrebbe preferire dormire su un'amaca sospesa o su un ripiano: l'importante è che abbia la possibilità di scegliere tra diversi nascondigli, e che abbia sempre a disposizione acqua fresca e il cibo che gli piace.

Come dorme il cincillà

Il cincillà preferisce dormire rannicchiato in spazi molto stretti, in posizione eretta. Potrebbe anche decidere, però, di fare un pisolino sdraiato sull'amaca oppure di addormentarsi su un fianco, soprattutto se è reduce da una vivace sessione di gioco. Se il cincillà dorme su un fianco potrebbe anche voler dire che sente caldo: visto che si tratta di un animale molto sensibile ai colpi di calore, è bene assicurarsi che l'ambiente in cui si trova mantenga una temperatura non superiore a 26°C.

Una particolarità dei cincillà è che sembrano dormire con gli occhi aperti: questi roditori infatti possono chiudere completamente l'iride quindi non hanno bisogno di serrare le palpebre per chiudere gli occhi. Il risultato è che ci sembrerà che dormano a occhi aperti, ma non è così.

Quante ore dormono i cincillà?

Se si trova in un ambiente privo di luci o rumori forti e improvvisi che possono disturbarne il sonno, un cincillà può dormire anche 10-12 ore di fila. Queste lunghe sessioni di sonno avvengono perlopiù durante il giorno, mentre acrobazie e altre attività potenzialmente rumorose si concentrano nelle ore notturne, motivo per cui la convivenza potrebbe rivelarsi meno semplice del previsto.

Ciò non significa che i cincillà siano animali prettamente notturni o che non ci si possa interagire durante il giorno: semplicemente preferiscono stare svegli nelle ore più fresche della giornata, evitando quelle più calde e quelle in cui le temperature sono troppo basse. Non esiste una routine che valga per tutti i cincillà: alcuni stanno svegli diverse ore durante il giorno e non disdegnano lunghi sonnellini notturni. In molti casi, i roditori adattano le loro abitudini a quelle del padrone, restando attivi per buona parte della giornata.

CONDIVIDI: