È giusto oppure no vestire i cani?

È giusto oppure no vestire i cani?
Ultima modifica 17.01.2024
INDICE
  1. Ai cani fa bene essere vestiti?
  2. Vestire i cani è giusto?
  3. Quando vestire i cani?
  4. Come vestire i cani?
  5. Quali sono i cani che hanno bisogno di essere vestiti?

Ai cani fa bene essere vestiti?

Nell'approcciarci ai propri animali domestici si dovrebbe sempre ricordare l'importanza di tutelare la loro natura. Amarli come dei figli è un conto, trattarli come cuccioli d'essere umano è ben diverso.

Proviamo a capire, dunque, i pro e i contro del vestire i cani. In tanti lo fanno e in alcuni casi può risultare utile. In altri, invece, non si tratta altro che di una forzatura fastidiosa per l'animale, che si ritrova a essere trattato come una bambola.

Di seguito troverete tutte le informazioni del caso ma sappiate, però, che potete anche unirvi al nostro canale Whatsapp per aggiornamenti e approfondimenti sul mondo degli animali, della salute e del benessere e il profilo Instagram di MypersonalPet, imperdibile per gli amanti degli animali.

Vestire i cani è giusto?

  • Piacere dell'animale;
  • Necessità climatiche;
  • Salute dell'animale;
  • Assenza di vestizione perenne.

Abbiamo appena citato alcuni elementi di cui tener conto quando si decide di vestire il cane. Di seguito scenderemo nei dettagli, ma nel frattempo offriamo una sorta di introduzione al tema, che è delicato.

Occorre ricordare come al primo posto debba esserci sempre il benessere dell'animale. Spesso non riusciamo a comprendere alcuni atteggiamenti dei nostri cani, così proviamo a umanizzarli. Basti pensare a come certe specie amino il gelo e la neve, preferendo restare all'aperto in certe condizioni climatiche.

Costringerli a restare in casa, con indosso un maglione per combattere il freddo è una forzatura inutile e dannosa. Lo stesso dicasi per le scarpette, nella stragrande maggioranza dei casi. Una comodità per il padrone, in termini di pulizia, ma una strada sensazione al cammino per il cane, che in molti casi si muoverà in maniera inusuale, correndo rischi infortuni in caso di scatti.

Il principale motivo per vestire i cani? Le condizioni climatiche. Qualora queste siano particolarmente rigide e si abbia un cane che soffre il gelo più di altri (soprattutto animali di piccola taglia), sarebbe il caso di garantirgli un'ulteriore protezione. Lo stesso dicasi per cani anziani o affetti da patologie particolari. Se tenerli all'asciutto e caldi può far loro del bene, perché privarli di un aiuto. È bene ricordare, però, come questa non possa essere la norma. A che pro, infatti, tenerli ben vestiti in casa, se non per trasformarli in bambole animate.

Quando vestire i cani?

  • Assenza di sottopelo;
  • Stato di salute fragile;
  • Cani anziani dal pelo rado o rasati;
  • Cani operati di recente;
  • Cani di piccola taglia;
  • Temperature proibitive.

È bene comprendere come la struttura del pelo cambi da cane a cane. Il manto del nostro animale si suddivide tra pelo e sottopelo, con il primo che garantire una protezione ed è quello che vediamo. Il secondo, invece, funge da isolante e protegge l'animale dal freddo e dal caldo. Ovviamente è quello a noi invisibile.

Non tutti i cani però posseggono il sottopelo. Per questo motivo alcune specie possono ottenere un netto vantaggio da uno strato artificiale aggiuntivo, così da proteggersi in caso di temperature estreme. Queste possono risultare proibitive anche per quei cani provvisti di entrambe le tipologie di manto.

Ciò è vero soprattutto per i cani di piccola taglia, che tendono a patire maggiormente la morsa del freddo. Sarebbe inoltre il caso di provvedere in qualche modo a proteggere il proprio animale domestico nei periodi post operatori, in caso di condizioni di salute non eccellenti e, in generale, raggiunta una certa età. Pioggia, vento gelido e neve non aiutano di certo a tutelarne lo stato fisico. Restando in ambito intervento chirurgico, occorre tener conto anche di quegli animali dal pelo rasato, in relazione proprio all'operazione subita. Saranno particolarmente suscettibili ai cambi di temperatura e vanno protetti.

Come vestire i cani?

Un consiglio utile per capire come vestire i cani riguarda la taglia. In nessun caso si vorrà infatti precludere i movimenti del proprio animale, optando per soluzioni troppo grandi. In caso contrario, invece, si renderà vano l'effetto del vestito, risultando troppo piccolo per garantire calore.

La maggior parte dei brand usa tre misure: back length, neck e body girth. Nello specifico parliamo della lunghezza della schiena, la circonferenza del collo e la circonferenza del corpo. Armati di metro da sarta, avvicinarsi al cane e, con calma, iniziare a prendere le misure indicate. Si avrà quindi la certezza di poter verificare con certezza la giusta scelta in fase d'acquisto.

Quali sono i cani che hanno bisogno di essere vestiti?

  • Bassotto;
  • Pinscher;
  • Levriero;
  • Terrier;
  • Beagle;
  • Dobermann;
  • Boxer;
  • Bassoto;
  • Chihuahua;
  • Yorkshire.

Questi sono alcuni dei casi che prediligono una tutela ulteriore dal freddo, qualora i padroni vivano in aree dalle temperature rigide, se non estreme. Come già detto, in termini generali i cani di taglia piccola soffrono particolarmente le basse temperatura. Lo stesso dicasi per i cani dal pelo corto e raso, così come i più anziani o quelli in condizioni precarie o in fase post operatoria.

È utile poter avere un elenco di cani che possono giovare da tale soluzione, che non è obbligatoria, sia chiaro. Occorre però discernere di caso in caso, tenendo conto delle temperature medie che colpiscono il proprio territorio in inverno e delle condizioni e del carattere del proprio cane.