Denti nei gatti: quando cambiano e quanti sono

Denti nei gatti: quando cambiano e quanti sono
Ultima modifica 02.02.2024
INDICE
  1. Quando cambiano i denti i gatti: tutto ciò che c’è da sapere
  2. I denti da latte del gatto
  3. Quando crescono i denti definitivi ai gatti?
  4. Come capire se il gatto ha cambiato i denti?
  5. Possibili malattie dentarie nel gatto

Quando cambiano i denti i gatti: tutto ciò che c’è da sapere

Capire quando cambiano i denti i gatti non è sempre semplice, ma ci sono dei segni distintivi per riconoscere questo momento importante per il tuo felino. Ebbene sì, come i bambini, anche i giovani gatti hanno i denti da latte che scompaiono man mano che crescono, anche se avviene più velocemente rispetto agli umani.

La natura si assicura che i gatti abbiano i denti giusti quando ne hanno bisogno. E sempre in modo adatto al loro ciclo di vita. Prima di scoprire quando cambiano i denti i gatti, vi ricordiamo che potete anche unirvi al nostro canale Whatsapp per aggiornamenti e approfondimenti sul mondo degli animali, della salute e del benessere e il profilo Instagram di MypersonalPet, imperdibile per gli amanti degli animali.

I denti da latte del gatto

  • Spuntano intorno a 3-4 settimane;
  • Cadono entro i 3-4 mesi.

Nelle prime settimane di vita, quando il gatto si nutre con il latte materno, i denti non sono necessari per la suzione. All'età di quattro o cinque settimane, i gattini ricevono la loro prima preda "solida" dalla madre. Per questo hanno bisogno dello strumento giusto: i denti da latte.

I denti da latte di un gattino, noti anche come decidui, spuntano per la prima volta quando il gatto ha circa 3 o 4 settimane. Gli incisivi e i canini primari arrivano per primi, seguiti dagli altri in rapida successione.

Questi denti da latte cadono tutti entro i 3-4 mesi di età, lasciando spazio ai denti adulti per poi spuntare.

Quando crescono i denti definitivi ai gatti?

  • 6 mesi

In genere, tutti i denti adulti sono a posto quando il gatto compie 6 mesi, ma iniziano a spuntare entro i 3-4 mesi di età. La maggior parte dei gatti adulti ha 26 denti da latte e 30 denti adulti. Quando i denti adulti cominciano a spuntare, inizia la transizione. Sostituiscono i denti da latte e prendono il loro posto.

Di conseguenza, i denti da latte hanno sempre meno sostegno e diventano instabili: inizia il periodo dei denti vacillanti! Potresti anche non notare questa trasformazione. I gatti perdono i denti quando mangiano il cibo e li ingoiano. Oppure si sbarazzano di un dente allentato e ne trovi uno nel posto preferito del tuo gatto.

Quando un gattino diventa adolescente, il corpo cambia. Lo sviluppo dei denti adulti segna questa transizione. Poco prima del passaggio dal cibo liquido a quello solido, la mascella diventa più grande. Vengono aggiunti quattro denti aggiuntivi: i molari più posteriori, che prima non esistevano. I nuovi denti sono tutti più grandi e più duri dei denti da latte. Ciò permette al nostro amico peloso di catturare e mangiare pasti di dimensioni maggiori: un corpo più grande ha bisogno di più cibo ed energia di uno più piccolo.

Come capire se il gatto ha cambiato i denti?

Durante il processo di dentizione del gattino, potresti non sapere nemmeno che il tuo amico felino sta perdendo i denti finché non ne vedi uno sul pavimento o nel suo letto. Questo è normale, quindi non preoccuparti. La maggior parte dei gatti ingoia i dentini ma, ancora una volta, non c'è bisogno di preoccuparsi: questo non causa alcun danno all'animale.

Altri sintomi di questo processo sono la diminuzione dell'appetito, una masticazione eccessiva, e l'irritabilità del gatto. Se guardiamo le sue gengive le possiamo trovare rosse o leggermente sanguinanti.

I gatti, a differenza dei cani, non sbavano per natura. L'aumento della salivazione è quindi principalmente legato ai cambiamenti nella bocca, ad esempio al cambio dei denti.

Se il tuo gatto mostra i sintomi sopra menzionati, puoi aiutarlo. Certo, è un processo naturale che avviene senza bisogno del nostro intervento, anche il tuo gatto (come noi umani) sarà felice se lo sostieni e se faciliti questo periodo il più possibile. Non cambia il processo stesso, che purtroppo è doloro di natura, il cambiamento sta arrivando e farà un po' male. Ma sarà più sopportabile per il tuo gatto se gli dai una mano! Ad esempio, esistono giochi per gatti da masticare, oppure possiamo somministrargli cibo morbido invece che duro, e certamente cure e attenzioni fanno la differenza.

Possibili malattie dentarie nel gatto

Se sei incerto, è giusto portare il tuo gatto dal veterinario: è importante cercare segni di gengivite o malattia parodontale, come gengive estremamente gonfie o sanguinanti e alito cattivo, mentre il vostro gattino attraversa la fase di dentizione. Occasionalmente, i gattini possono avere denti decidui persistenti, il che significa che alcuni dei loro denti da latte non sono caduti.

Questa condizione è rara ma vale la pena tenerla d'occhio, poiché potrebbe essere necessaria l'estrazione di un dente. Come noi umani, anche i gatti possono soffrire di ascesso. Consulta subito il tuo veterinario se noti uno di questi sintomi in modo che il tuo micio possa ricevere rapidamente il trattamento di cui ha bisogno.