Quali sono le razze di cani che non puzzano?

Quali sono le razze di cani che non puzzano?
Ultima modifica 02.01.2024
INDICE
  1. Quali sono le razze di cani che non puzzano?
  2. 10 razze di cani che non puzzano
  3. Qual è il cane che puzza di meno?
  4. Quali sono i cani più puliti?
  5. Cani grandi che non puzzano
  6. Qual è la razza di cane che puzza di più?
  7. Perché il cane puzza?

Quali sono le razze di cani che non puzzano?

Pochi lo sanno, ma esistono razze di cani che non puzzano e che non hanno bisogno di particolari attenzioni per la toelettatura. Si tratta di pet che hanno un pelo poco grasso e che non emanano odori che possono rivelarsi sgradevoli.

Prima di scoprire quali sono le razze di cani che puzzano di meno, ricordati di unirti al nostro canale Whatsapp per aggiornamenti e approfondimenti sul mondo degli animali, della salute e del benessere e di seguire il profilo Instagram di MypersonalPet, imperdibile per gli amanti degli animali.

10 razze di cani che non puzzano

  • Barboncino; 
  • Maltese;
  • Dalmata;
  • Shih Tzu;
  • Cane d'acqua portoghese;
  • Viszla;
  • Whippet;
  • Cane nudo cinese;
  • Golden Retriever.

Iniziamo dunque da una lista di razze di cani che non emettono cattivi odori. Si parte dal Barboncino, che puzza davvero raramente, e si prosegue con il Maltese, un cane adatto all'esistenza in appartamento, profumatissimo e che non puzza quasi mai. Segue il Dalmata, che nonostante sia un cane di taglia grande, emana un odore lieve e quasi impercettibile grazie al pelo corto che non riesce a trattenere lo sporco.

Tra i cani che non puzzano c'è anche lo Shih Tzu, che anche se è particolarmente peloso non puzza (anche se ha bisogno di costanti attenzioni e cure per la pulizia). Ancora, si classificano fra i cani con olezzi inesistenti il Cane d'acqua portoghese, che oltre a essere fra le razze più antiche non odora per nulla, e il Viszla, che pur amando particolarmente l'attività all'aria aperta, non produce cattivi odori.

Chiudono la lista il Whippet, simpatico e particolarmente pulito, il Cane Nudo Cinese che non ha la pelle grassa e non emana cattivi odori e il Golden Retriever, che possiede un manto molto pulito e idrorepellente.

 

Qual è il cane che puzza di meno?

  • Barboncino.

Se i cani che abbiamo appena citati sono i meno odorosi in assoluto, va specificato che il primato va al Barboncino (e anche al Barbone). Questi cani, nonostante il pelo riccio e folto, difficilmente emettono cattivi odori e tendono anche a pulirsi e a prendersi cura di sé. Naturalmente, va specificato che tutti i cani possiedono un odore caratteristico che è inevitabile.

Nonostante ciò esistono i Barboncini sono maggiormente predisposti ad avere sempre un buon odore, evitando quelli sgradevoli. Precisiamo comunque che a fare la differenza non è solo la genetica, ma anche le cure che sono riservate al pet, come un'alimentazione di alta qualità, capace di rendere il mantello e la pelle sani e belli. Ma anche una toelettatura piuttosto frequente, con un corretto igiene orale e una buona pulizia delle orecchie.

Quali sono i cani più puliti?

  • Basenji;
  • Chow Chow;
  • Piccolo levriero italiano;
  • Whippet;
  • Golden Retriever;
  • Maltese;
  • Barboncino;
  • Pinscher nano;
  • Beagle;
  • Weimaraner.

Abbiamo elencato i cani che puzzano meno ma... quali sono quelli più puliti? Sì, c'è grande differenza: gli animali che abbiamo appena messo insieme, per essere chiari, dedicano molto tempo alla propria pulizia personale, con leccate e morsetti ad hoc per rimuovere lo sporco. Il più pulito di tutti è il Basenji (che non a caso rientra tra le razze di cani più indipendenti). Ha origini antiche, è molto pulito e dedica tantissimo tempo alla toelettatura.

Altissimi in classifica anche il Chow Chow, che nonostante il pelo voluminoso si pulisce con cura, e il Piccolo levriero italiano che non "suda" o – per meglio dire – lo fa solo sul naso e le zampette. Troviamo anche i già citati Whippet, con un pelo che non si sporca quasi mai, e il Golden Retriever, che tende a pulirsi con grande attenzione. Ecco poi il Maltese: prendersi cura di questo quattrozampe è semplicissimo: ha infatti poco pelo e particolarmente pulito.

Torna anche il Barboncino, che come abbiamo detto non emana odori, ma fra i cani più puliti troviamo anche il Pinscher nano (il pelo di questo cane non richiede una particolare spazzolatura ed è sempre profumato), il Beagle, che non ha bisogno di lavaggi frequenti e un altro cane di cui abbiamo già parlato, il Weimaraner.

Cani grandi che non puzzano

  • Barbone;
  • Cane d'acqua spagnolo;
  • Basenji;
  • Bedlington terrier;
  • Kerry blue terrier;
  • Bovaro delle Fiandre;
  • Labradoodle;
  • Barbet (Cane d'acqua francese);
  • Épagneul Breton;
  • Cão de água português;
  • Cane da pastore di Brie.

Pelo profumato e pulito, cura di sè e pelli non grasse: queste razze di cani grandi che non puzzano hanno in comune i tre punti che abbiamo appena citato. Naturalmente, il cane può essere puzzolente per altre ragioni (rotolarsi su terreno sporco o dentro pozzanghere), ma per quanto riguarda l'odore naturale, questi quattro zampe di stazza notevole non emetteranno mai puzze notevoli.

Qual è la razza di cane che puzza di più?

  • Yorkshire Terrier.

Se invece volete sapere qual è la razza di cane che puzza di più... lo Yorkshire Terrier vince questo "primato". Grintosi, allegri e vivaci, i cani della razza Yorkshire Terrier hanno una pelle particolarmente grassa e, senza una adeguata cura dei denti e una toelettatura rischiano di emanare un odore sgradevole. Occorre però precisare che anche i Labrador rischiano di puzzare, per via del pelo assorbente. Lo stesso vale per i Cocker Spaniel, che in più hanno una pelle molto sensibile, proprio per questo basta un semplice sbalzo termico per alterare l'odore.

Ancora, tra i cani puzzolenti compaiono il Carlino, perché le pieghe cutanee di questa razza di cane hanno necessità di una pulizia regolare per poter evitare umidità e infezioni che emanano un odore sgradevole, e il Basset Hound per via delle sue orecchie molli, che se vengono lasciate sporche e bagnate generano infezioni, finendo per far puzzare l'animale.

 

Perché il cane puzza?

Alla fine di questo viaggio potremmo chiederci perché il cane puzza. Beh, se gli umani amano spruzzarsi il profumo per coprire l'odore della pelle, fido apprezza gli aromi più...naturali! Si tratta infatti di odori che vengono prodotti dall'animale per attirare l'attenzione dei propri simili e sono un mix di urina, feci e secrezioni.

Il loro scopo è quello di creare una sorta di linguaggio sensoriale che è incomprensibile per il padrone, ma che è invece chiarissimo per gli altri cani. Pensa, ad esempio, a quello che accade quando due cani si incontrano e si odorano il sedere oppure alla tendenza del tuo pet a fermarsi ad annusare i bisogni degli altri animali.

Questo accade perché l'ano del cane secerne una particolare sostanza ricchissima di feromoni che contiene delle informazioni, trasmesse attraverso una gamma ampia di sfumature di odori. Anche il pelo di fido emana un caratteristico odore che viene prodotto dallo strato di grasso che si trova sulla cute e che ha lo scopo di proteggere l'animale dai parassiti.