Caring

Perché le tartarughe hanno il guscio?

Perché le tartarughe hanno il guscio?
Ultima modifica 23.04.2024
CONDIVIDI:
INDICE
  1. Ecco perché le tartarughe hanno il guscio
  2. Perché le tartarughe hanno il guscio: la leggenda
  3. Come si chiama il guscio della tartaruga
  4. Come nasce il guscio della tartaruga?
  5. Come deve essere il guscio della tartaruga?
  6. Differenze del guscio tra tartarughe d’acqua e di terra
  7. Perché il guscio della tartaruga è molle?
  8. Quali malattie può manifestare il carapace della tartaruga
  9. Come pulire il guscio della tartaruga
  10. Le tartarughe cambiano il guscio?

Ecco perché le tartarughe hanno il guscio

Da molti è considerato un fossile vivente: è tra gli animali più antichi sulla terra e ha avuto importanti evoluzioni nel tempo. Di terra o d'acqua, varia nelle dimensioni ma ha un elemento in comune per tutti: il guscio. Ma perché le tartarughe hanno il guscio?

Oltre a fargli da casetta e a raccontare quella che è stata la sua vita, diventa un vero e proprio scudo di protezione. Secondo la scienza, il guscio dermico ricoperto di cheratina del rettile aveva lo scopo di proteggere l'animale dagli attacchi di predatori. Protezione, mimetismo e persino riparare dalla pioggia son solo alcuni dei motivi per cui ne è munita; tra gli altri c'è la termoregolazione: un fattore importantissimo soprattutto oggi dovendo affrontare dei cambiamenti climatici che inevitabilmente impattano sulla vita degli animali.

Di seguito troverete tutte le informazioni del caso ma sappiate, però, che potete anche unirvi al nostro canale Whatsapp per aggiornamenti e approfondimenti sul mondo degli animali, della salute e del benessere e il profilo Instagram di MypersonalPet, imperdibile per gli amanti degli animali.

Perché le tartarughe hanno il guscio: la leggenda

Le tradizioni e le culture influenzano molto le credenze popolari, basti pensare che in diverse zone del mondo e nelle culture antiche tantissimi hanno provato a spiegare il perché le tartarughe hanno il guscio.

Le leggende si differenziano per popolazione e tradizione, ma tutte hanno lo scopo di dare una spiegazione all'aspetto curioso dell'esemplare. Secondo i Maya, il guscio rappresentava la volta celeste, tanto che quello che oggi conosciamo come scudo di Orione è riconosciuto come "tartaruga" in lingua Yuteca.

Come si chiama il guscio della tartaruga

  • Carapace o teca

Il guscio della tartaruga è conosciuto ai più con il nome di carapace ma nei manuali scientifici viene spesso soprannominato teca. Si compone di più squame, ognuna definita come scuto. Oltre a fornire una protezione all'animale, fungendo da vera e propria corazza, rivela molte informazioni sulla vita dello stesso, raccontando le fasi di crescita e altre curiosità.

Come nasce il guscio della tartaruga?

Il guscio della tartaruga non è sempre stato così: l'animale ha subito una evoluzione importante che ha portato una fusione delle costole con le vertebre. Se per altri animali, il guscio è semplicemente formato da scaglie ossee superficiali, per la tartaruga non è così: la struttura monolitica vanta ben 50 elementi differenti.  

La loro storicità è tale che per alcuni sono persino dei fossili viventi, portando con sé oltre 200 milioni di anni di storia. All'interno di un articolo pubblicato sul Current Biology da parte del paleontologo Tyler Lyson viene analizzato nel dettaglio la storia evolutiva che ha portato ad una corazza ossea come la conosciamo oggi.

Come deve essere il guscio della tartaruga?

  • Liscio e duro al tatto

Se un esemplare è sano, il suo guscio riflette quello che è il classico aspetto del carapace: nella parte superiore ed inferiore ha una trama liscia che richiama vagamente un elmetto. Se toccato, è duro al tatto. Se queste caratteristiche non corrispondono, il rettile potrebbe avere un problema di salute ed è bene consultare un veterinario specializzato per ottenere una diagnosi.

Differenze del guscio tra tartarughe d’acqua e di terra

  • Nelle tartarughe di terra il guscio è più alto e spesso
  • Nelle tartarughe d'acqua il guscio è più flessibile e sottile

Forse non lo sai ma nonostante appartengano alla stessa famiglia, tartarughe di terra e d'acqua hanno diverse caratteristiche che non riguardano solo l'habitat. Il guscio, ad esempio, mostra alcuni elementi chiari che le identificano. Nelle tartarughe terrestri, il guscio è più alto e le squame sono più spesse mentre in quelle d'acqua il carapace risulta più piatto, liscio e flessibile.

Perché il guscio della tartaruga è molle?

  • Il guscio molle delle tartarughe è causato da una carenza di calcio

L'alimentazione della tartaruga, soprattutto se domestica, va curata adeguatamente per fornire tutti gli elementi imprescindibili per uno stile di vita sano che garantisca forza ed energia ma soprattutto salute all'animale. Qualora il guscio della tua tartaruga risultasse molle consulta subito il veterinario di fiducia, i motivi sono per lo più collegati ad una carenza di calcio che potrebbe manifestarsi proprio così.

Attenzione: se trascurata, la carenza alimentare causa problemi di salute importante e debilitanti che conducono alla morte. Seguire un'alimentazione bilanciata, con un mangime idoneo ed eventualmente migliorarlo con appositi integratori di vitamine e minerali secondo quanto indicato dal veterinario rimetterà in sesto la tua cucciola.

Quali malattie può manifestare il carapace della tartaruga

  • Malattie fungine
  • Malattie batteriche
  • Malattie virali
  • Malattie parassitarie
  • Traumi

A causare le malattie del carapace della tartaruga possono esserci fattori inquinanti presenti nell'ambiente, una dieta scorretta e diverse tipologie di malattie tra cui quelle fungine, batteriche e virali. I traumi, poi, possono influire significativamente: basti pensare a tutte quelle recuperate a causa di un incidente con 'elica di una barca e curate all'interno di centri specialistici, come quello dell'Acquario di Genova.

Se pensi che la tua tartaruga sia malata è perché probabilmente potresti aver notato deformazioni, un cambiamento dello spessore o texture, rotture o persino macchie. Qualora si manifestassero, la cosa migliore da fare è seguire un trattamento consigliato da un veterinario: lo specialista, dopo una visita attenta, darà consigli preziosi riguardo farmaci, eventuali interventi chirurgici e dieta così da rimettere in sesto l'animale da compagnia.

Oltre a tutto ciò è bene seguire un ostile di vita fatto di diete bilanciate, ambienti puliti e salubri e check periodici per garantire una vita lunga per il rettile. Se ti trovassi a dover gestire una tartaruga con carapace rotto chiama il veterinario di fiducia, sarà lui a consigliarti come agire.

Come pulire il guscio della tartaruga

Oltre a capirne il funzionamento e le origini, se desideri mantenere un rettile sano è importante che ti occupi anche dell'igiene.

Se cerchi consigli su come pulire il guscio di una tartaruga di terra, devi sapere che è possibile farle il bagno purché venga maneggiata con cura e vengano seguiti alcuni consigli importanti come non eccedere nei lavaggi e monitorare accuratamente la vaschetta. Uno spazzolino a setole morbide potrà essere di grande aiuto per rimuovere sporco ostinato come terra sedimentata.

Le tartarughe cambiano il guscio?

  • No, restano all'interno dalla nascita alla morte

Il guscio della tartaruga è fuso direttamente con il suo scheletro, a differenza di altri esemplari che possono entrare ed uscire dal guscio in autonomia, questo rettile rimane al suo interno per tutta la vita e qualora venisse rimosso morirebbero in modo prematuro.

CONDIVIDI: