Perché la lingua del gatto è ruvida?

Perché la lingua del gatto è ruvida?
Ultima modifica 15.02.2024
INDICE
  1. Perché la lingua del gatto è ruvida: tutte le ragioni
  2. Perché il gatto ha la lingua ruvida?
  3. Come deve essere la lingua di un gatto?
  4. Quali animali hanno la lingua ruvida?
  5. Come pulire la lingua al gatto?

Perché la lingua del gatto è ruvida: tutte le ragioni

Ogni particolarità anatomica del felino ha una ragione (o più) d'esistere. Sapere perché la lingua del gatto è ruvida serve a prendersi cura del quattro zampe al meglio. Perché dietro a una certa caratteristica fisica ci sono anche esigenze pratiche ed emotive da soddisfare.

Quando si adotta un pet non si ricevono e si donano soltanto coccole e amore extra. Si tratta anche di un atto di responsabilità. Ci si prende l'impegno di accudire un altro essere vivente "finché morte non ci separi". Un essere vivente che – soprattutto se non è abituato a vivere in libertà – dipende in tutto e per tutto da colui che lo porta a casa con sé.

Chiunque sia mai stato leccato da un esemplare felino sa – con un grado maggiore o minore di sorpresa – che la lingua come carta vetrata è una sua particolarità. A renderla così sono delle protuberanze, le papille gustative in rilievo, con una struttura filiforme. Prima di approfondire l'argomento, ricordati di unirti al nostro canale Whatsapp per aggiornamenti e approfondimenti sul mondo degli animali, della salute e del benessere e di seguire il profilo Instagram di MypersonalPet, imperdibile per gli amanti degli animali.

Perché il gatto ha la lingua ruvida?

  • Per idratarsi;
  • Per alimentarsi;
  • Per pulirsi;
  • Per regolare la propria temperatura;
  • Per coltivare i rapporti affettivi.

Volendo sintetizzare, sono queste tutte le funzioni di questo organo. Perché la lingua del gatto è ruvida è presto detto: gli serve per una moltitudine di compiti, anche molto eterogenei fra loro. Con questa struttura, Miao riesce a bere immergendo soltanto la punta all'interno della ciotola ed è anche molto veloce. Inoltre, anche se ormai non serve più nella maggior parte dei casi, questa conformazione è utile nella cattura delle prede. Anche per gli esemplari domestici le papille gustative sono importanti e, anche se quantitativamente inferiori, sono molto efficaci.

Sono molto performanti anche come spazzola naturale: pettinano il mantello ed eliminano la sporcizia che si deposita in superficie e fra i peli. Con questa pratica è facile che l'ingestione di pelo provochi dei boli che, per essere rimossi, devono essere vomitati o eliminati attraverso le feci.

Come se non bastasse, poi, la lingua di Micio è come un termometro che rileva la temperatura corporea. A tal proposito non tutti sanno che questa – in condizioni di normalità e benessere – si aggira attorno ai 39 gradi. Quella che per noi è febbre, per i felini è salute di ferro. Durante l'estate, l'idratazione tiene a bada il caldo e rappresenta un meccanismo di traspirazione naturale.

Infine, il gatto lecca – sia la sua mamma, che gli umani di riferimento - per affetto. Mamma gatta poi attraverso la lingua stimola i bisogni dei cuccioli quando loro sono ancora troppo piccoli per essere autonomi. Si crea, come se non bastasse, una sorta di connessione che favorisce la fase di socializzazione.

Attenzione, infine, perché la lingua può essere a rischio di infiammazioni e infezioni. Sapere interpretare correttamente il linguaggio del gatto e percepire quando c'è qualcosa che non va è di fondamentale importanza per portarlo dal veterinario tempestivamente.

Come deve essere la lingua di un gatto?

Perché la lingua del gatto è ruvida? La ragione è molteplice. In parte è da ricercare in questioni che riguardano l'alimentazione; in parte la pulizia che – come sa chi convive con un felino – è un aspetto fondamentale della routine. Chi infatti pensa che adottare un pet non sia igienico, sui gatti deve necessariamente ricredersi. I gatti sono puliti, non è una leggenda metropolitana, e soprattutto autonomi. D'altra parte sono dotati di una efficientissima spazzola naturale.

La lingua di Miao somiglia alla consistenza della carta vetrata, durezza minima ovviamente, ma volendo rendere l'idea questa è la più similare. A rendere così questa parte del corpo sono le papille gustative che si presentano con una struttura filiforme. Ricordano una sorta di uncino o artiglio in miniatura. Inoltre sono più lunghe nella parte centrale e più corte lateralmente. La direzione, infine, è verso la cavità orale.

Quali animali hanno la lingua ruvida?

Perché la lingua del gatto è ruvida? Sostanzialmente per una questione di sopravvivenza. Questa particolarità, però, non è solo di questi dolci e teneri felini domestici. Anche quella di esemplari molto più grandi lo è: anzi, è affilata e pericolosa per chi ne entra in contatto. Le tigri e i leoni per esempio la usano come arma.

Se quindi essere leccati dal proprio quattro zampe può essere curioso, ma piacevole, se lo fa un esemplare molto più forte e dotato le ripercussioni possono essere diverse. Ma c'è anche da dire che, prima della lingua, in caso di attacco, gli artigli e i denti rappresentano problemi molto più urgenti.

Come pulire la lingua al gatto?

L'igiene orale del gatto è fondamentale. Eventuali malattie legate alla bocca possono essere davvero fastidiose e avere ripercussioni di una certa entità anche su altri parti del corpo. Ecco perché è importante pulire i denti e la lingua del gatto. In commercio, per farlo al meglio, esistono accessori pensati per il benessere di Miao e di chi deve praticamente fare questa operazione. Se ci vogliono strumenti delicati ed efficaci per il cavo orale del felino, ci vuole anche qualcosa di pratico per il proprietario e/o il toelettatore.

Prendersi cura dei denti e della lingua del gatto significa usare dentifrici e spazzolini creati ad hoc, ma anche usare delle paste che rallentino la formazione di boli di pelo nello stomaco e che ne favoriscano l'eventuale espulsione. Se questa non avviene correttamente, infatti, non è raro che Micio si provochi il vomito e risolva così il problema.