Perché il mio cane non dorme più con me?

Perché il mio cane non dorme più con me?
Ultima modifica 15.02.2024
INDICE
  1. Come capire perché il mio cane non dorme più con me
  2. Quante ore dorme un cane tra giorno e notte?
  3. Dove ama dormire il cane?
  4. I ritmi del sonno del cane
  5. Il cane non dorme con noi: disturbi e stress
  6. Perché il cane anziano non dorme più con me?
  7. Perché il gatto non dorme più con me?
  8. Dormire con il cane fa bene o male?

Come capire perché il mio cane non dorme più con me

Come mai il cane non dorme più con me? Da qualche tempo a questa parte Fido ha smesso di dormire accanto a voi come faceva prima e vi sembra davvero strano, specie considerando che in genere è la vostra ombra. Non fasciatevi la testa prima di rompervela: le cause per cui preferisce andare a riposare altrove, infatti, sono diverse e c'entra anche il suo ritmo sonno-veglia.

Prima di andare avanti, però, ti ricordiamo che puoi anche unirti al nostro canale Whatsapp per aggiornamenti e approfondimenti sul mondo degli animali, della salute e del benessere e il profilo Instagram di MypersonalPet, imperdibile per gli amanti degli animali.

Quante ore dorme un cane tra giorno e notte?

  • Cucciolo: fino a 20 ore al giorno;
  • Adulto: 12-14 ore al giorno;
  • Anziano: 16-18 ore al giorno.

La quantità di ore che il cane dedica al sonno variano in base alla sua età. I cuccioli dormono per molto più tempo, andando in sonno profondo e alternando dormiveglia anche per 20 ore al giorno, con poche ore di attività. Diventando più grandi, iniziano a dormire un po' meno, fino ad attestarsi a 12-14 ore al giorno quando diventano adulti.

Da anziani, invece, i nostri cani (un po' come noi) tornano a dormire più a lungo. Poi, in generale, è importante sapere che il cane non dorme tutta la notte: dorme circa 5-8 ore durante questa parte della giornata, cosa che può essere utile da sapere se notate che non dorme con voi per tutto il tempo.

Dove ama dormire il cane?

  • Cuccia;
  • Cumulo di coperte;
  • Divano;
  • Letto del padrone.

Prima di capire perché il cane non dorme più con noi, facciamo un piccolo ripasso dei luoghi in cui Fido ama dormire. Diciamolo pure, il nostro amico a quattro zampe, una volta entrato nell'ambiente domestico, è un comodista e ci farà anche capire le sue preferenze in modo piuttosto chiaro (basta saper interpretare il suo linguaggio).

La cuccia, specie se morbida e accogliente, sarà una delle sue scelte d'elezione specie se posizionata in un luogo sicuro e tranquillo. Seguono cumuli di coperte e poi, eccoli lì: divano e letto del padrone sono fra i suoi posti preferiti, perché essendo un animale sociale da branco, il cane cercherà sempre di seguire il gruppo familiare e soprattutto la persona che ha identificato come capobranco.

Le razze di cani più affettuose possono invadere subito il letto alla ricerca di un contatto prolungato, altre ci metteranno un po' di più ma occasionalmente non disdegneranno un pisolino accanto a noi. È proprio per questo che potremmo allarmarci quando non lo fanno.

I ritmi del sonno del cane

Prima di allarmarci, però, dobbiamo tenere in considerazione che il cane vanta un sonno policiclico, ciò vuol dire che alternano periodo di sonno e veglia durante la giornata. A differenza degli esseri umani, dunque, non divide il momento del sonno e quello della veglia in modo netto, pertanto se il cane non dorme più con noi potrebbe essere solo una questione di ritmi diversi.

Quando noi dormiamo, Fido potrebbe voler solo riposare o fare altro. D'altronde, lui passa metà del suo tempo sveglio e metà dormendo. Semplificando si può dire che per il 50% del suo tempo Fido è in sonno profondo, mentre suddivide la restante metà tra attività fisica e riposo (stato di semi veglia, che garantisce controllo dell'ambiente circostante ma, al tempo stesso, riposo mentale e fisico).

Le differenze di ritmi del sonno sono fra i motivi principali per cui Fido potrebbe preferire allontanarsi da noi quando, secondo i nostri bisogni, è il momento di dormire. 

Il cane non dorme con noi: disturbi e stress

Se invece a vostro parere il fatto che il cane non dorma con voi è davvero anomalo, allora sappiate che anche se Fido apparentemente sta benissimo dal punto di vista fisico, ci sono alcune cose che potrebbero impedirgli di saltare sul letto e pisolare al nostro fianco. Capita, per esempio, se è stressato: i nostri amici a quattro zampe soffrono lo stress in maniera diversa dalla nostra e possono in effetti cominciare ad adottare dei comportamenti insoliti, che devono farci capire che qualcosa non va.

Può succedere perché abbiamo cambiato casa, perché c'è un nuovo membro della famiglia (umano o animale) o perché in generale qualcosa è cambiato. Cerchiamo di capire cosa lo turba e probabilmente tornerà a dormire con noi. Lo stesso vale se soffre d'ansia, in particolare quella da separazione: forse la razza di Fido non è tra quelle che non soffrono la solitudine e noi ci siamo allontanando un po' più del solito.

Attenzione anche ai disturbi comportamentali: magari di recente, per via dell'arrivo del calore o per altri fattori esterni, il cane sta cominciando ad avere dei disturbi del comportamento (che possono comprendere anche asocialità e letargia). Valutiamo la situazione nel complesso e rivolgiamoci a un veterinario per saperne di più.

Perché il cane anziano non dorme più con me?

  • Artrite cronica;
  • Artrosi;
  • Declino cognitivo;
  • Perdita della vista;
  • Perdita dell'udito.

Se avete adottato un cane anziano probabilmente siete già abituati ai suoi movimenti più rallentati e alle sue esigenze. Se invece avete adottato un cane quando era giovane, forse non siete ancora pronti ad accettare che, purtroppo, i nostri amici a quattro zampe invecchiano in fretta. L'età del cane può essere uno dei motivi per cui non dorme più con noi, semplicemente perché non riesce a fare molte cose che faceva prima.

Per via dell'artrite o dei problemi alle articolazioni, per esempio, Fido potrebbe non essere più in grado di saltare sul letto o sul divano. Anche il declino cognitivo può rendere il raggiungimento del letto o il contatto con noi un po' troppo impegnativo. Ci sono anche da valutare la perdita della vista e dell'udito, che possono spiazzarlo e portarlo a propendere per una maggiore solitudine.

Se il nostro cane è anziano, non costringiamolo a fare qualcosa che non vuole, anche se vedere che non dorme più con noi è doloroso: se vogliamo farlo vivere più a lungo dobbiamo rispettare le sue necessità, in qualsiasi caso.

Perché il gatto non dorme più con me?

Un ragionamento non dissimile si può fare con il gatto: anche in questo caso vanno considerata l'età, lo stress, e le condizioni generali. È sempre una buona regola non allarmarsi e se ci sono dei comportamenti sospetti non dimenticate mai di parlare con il veterinario.

Dormire con il cane fa bene o male?

A questo punto, mentre cerchiamo di fare in modo (se Fido è ancora in grado) che il cane torni a sonnecchiare al nostro fianco, potremmo anche chiederci se in effetti dormire con il cane fa bene o male. Come ogni cosa, questa abitudine ha dei pro e dei contro. Partiamo dai contro, che sono pochi ma importanti: si va dalle reazioni allergiche alla contrazione di infezioni, passando per la possibile presenza di parassiti che potrebbero saltare su di noi.

In generale, comunque, i contro sono più che controllabili: chi è allergico al cane tende a delimitare gli spazi e sicuramente non dorme con lui, mentre per infezioni e parassiti è sufficiente che il cane abbia tutte le carte in regola dal punto di vista igienico: pulizia dei denti, delle orecchie, del pelo e soprattutto delle zampe, che sono la parte più sporca.

I pro sono dimostrati anche a livello scientifico e sono di tutto rispetto: dormire con Fido riduce lo stress, fa sentire protetti, rassicura, calma l'ansia, riduce le possibilità di attacchi di panico e/o incubi e accelera l'addormentamento.