Perché il gatto si strappa le unghie?

Perché il gatto si strappa le unghie?
Ultima modifica 15.01.2024
INDICE
  1. Mangiarsi le unghie è un comportamento istintivo di cura e igiene
  2. Il gatto può mordersi le unghie quando non ha superfici abbastanza per limarle
  3. Pulizia delle zampe e prevenzione delle infezioni
  4. E se si verifica nei gattini piccolo?
  5. Mangiarsi le unghie può essere un segno di ansia!
  6. Se il gatto di ferisce ripetutamente potrebbe essere un problema
  7. Conclusione

Hai mai visto il tuo gatto mangiarsi le unghie?

Se si, ti starai chiedendo se possa essere qualcosa di preoccupante o se è un comportamento comune.

In realtà, mangiarsi le unghie è estremamente comune per i gatti. Sebbene, per lo più, non sia nulla di preoccupante, ci sono alcuni casi in cui tale comportamento potrebbe celare un problema.

Vediamo quali.

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2024/01/12/gatto-si-morde-le-unghie-orig.jpeg Shutterstock

Mangiarsi le unghie è un comportamento istintivo di cura e igiene

Probabilmente, il gatto che si mangia le unghie sta eseguendo una routine di toelettatura istintiva. Se questo comportamento si verifica solo durante le normali sessioni di toelettatura e non in altri momenti, probabilmente non hai nulla di cui preoccuparti.

Per saperlo con certezza, puoi monitorare gli altri comportamenti del tuo gatto; se appare globalmente rilassato e si mangia le unghie mentre si pulisce, va tutto bene.

Il gatto può mordersi le unghie quando non ha superfici abbastanza per limarle

Se il tuo gatto rimane in casa, non esce mai, ed ha un solo giocattolo da graffiare per farsi le unghie, oppure se non lo usa (non gli piace), potrebbe ricorrere alla masticazione per colmare il problema.

Graffiare consente ai gatti di mantenere le unghie affilate, pulite e sane, e di rimuovere le schegge che normalmente si staccano. Quindi, assicurati di dargli tutte le opportunità possibili per farsele, senza per forza lasciare che si sfoghi su tappeti, divani e mobili.

Pulizia delle zampe e prevenzione delle infezioni

Abbiamo detto che ai gatti piace mordersi le unghie per pulirsi e mantenere gli artigli alla lunghezza giusta. Attraverso il morso, si possono anche rimuovere pezzi rotti, eccessi di pelo ecc.

Inoltre, mordersi le unghie può aiutare il  gatto a mantenere puliti e liberi i cuscinetti delle zampe; infatti, se ben eseguito, questo procedimento previene l'accumulo si sporcizia e le possibilità di infezione.

E se si verifica nei gattini piccolo?

I gattini piccoli imparano dalle madri a mordersi e masticarsi le unghie. Fin dalla tenera età, appena iniziano a pulirsi da soli - invece di affidarsi alle madri - iniziano a mordicchiarsi le unghie.

Tutto questo fa parte del normale comportamento del gatto e non c'è nulla di cui preoccuparsi.

Se però hai un gattino giovane e, per qualsiasi motivo, sei preoccupato per la salute delle sue unghie e delle sue zampe, consulta un veterinario.

Mangiarsi le unghie può essere un segno di ansia!

Infine, alcuni gatti potrebbero mangiarsi le unghie a causa dell'ansia, proprio come alcuni umani.

È probabile che i gatti che soffrono di ansia da separazione o che si sentono a disagio - come quelli che non amano gli altri animali domestici, o che si annoiano - sviluppino l'abitudine di mangiarsi le unghie.

L'ansia da lieve a moderata può essere gestita attraverso alcune modifiche dello stile di vita del gatto; ad esempio, inserendo due o tre sessioni di gioco al giorno. Tuttavia, secondo alcuni specialisti, i gatti con ansia grave (gatti ipersensibili) potrebbero necessitare di alcuni farmaci. Non tutti concordano, quindi, consulta il tuo veterinario o un comportamentalista per capire se possa essere utile questa soluzione.

Se il gatto di ferisce ripetutamente potrebbe essere un problema

Giungiamo finalmente al nocciolo della questione.

Alcuni gatti si mordono le unghie tirandole, nel tentativo di strapparsele. L'interpretazione che noi umani diamo a questo comportamento è di "fastidio", "prurito", "dolore". La verità è, tuttavia, che non possiamo sapere la ragione di questo atteggiamento.

Se ciò non avesse conseguenze, il problema sarebbe relativo; nel senso che avremmo tutto il tempo di indagare.

D'altro canto, questo comportamento può essere causa di autolesionismo. Un'unghia strappata sanguina, magari poco, ma aumenta comunque il rischio di infezione e genera comunque dolore, anche i piccoli felini compensano in modo eccellente e non manifestano alcunché.

Per prima cosa, bisogna capire se l'atteggiamento è rivolto a una sola unghia o a più unghie. Nel primo caso, è possibile che il distretto nasconda un effettiva piccola lesione che, infiammando la zona, crei fastidio e inneschi il comportamento.

Anche capire se lo fa solo con le zampe posteriori o anche con quelle anteriori contribuisce a migliorare la visione del problema. Sappiamo che le zampe posteriori sono più difficili da curare in toelettatura. Ciò è da tenere in considerazione nei gatti anziani, soprattutto con problematiche ortopediche. L'artrite del gatto ne limita i movimenti e, quindi, anche l'auto-pulizia.

Esistono poi le evenienze rare, che potremmo definire quasi congetture, ovvero quelle legate al disagio neurologico e al declino cognitivo. I gatti che hanno avuto una sofferenza del sistema nervoso centrale, ad esempio dovuta a un evento ischemico o a un trauma, possono soffrire di parestesie o altre alterazioni della percezione. Stesso discorso vale per i gatti anziani che manifestano "senilità"; come gli esseri umani, anche i gatti invecchiano a livello del sistema nervoso centrale, e questo può determinare comportamenti apparentemente inspiegabili, ad esempio come l'attitudine a tirarsi le unghie.

Soprattutto se il micio si ferisce, consulta il veterinario, magari uno specializzato in neurologia, o un comportamentalista, anzitutto per curare la ferita e, inoltre, per fare maggiore chiarezza sul comportamento.

Conclusione

Come puoi vedere, la maggior parte delle volte, il gatto che si morde le unghie è perfettamente sano.

Molti gatti si mordono e masticano le unghie come parte della routine quotidiana di toelettatura.

Tuttavia, se il gatto si mangia le unghie solo in determinate circostanze, o si ferisce, è importante consultare il veterinario.

Autore

Riccardo Borgacci

Riccardo Borgacci

Dietista e Scienziato Motorio
Laureato in Scienze motorie e in Dietistica, esercita in libera professione attività di tipo ambulatoriale come dietista e personal trainer