Perché il cane puzza?

Perché il cane puzza?
Ultima modifica 06.12.2023
INDICE
  1. Perché il cane puzza?
  2. Perché il cane puzza tanto?
  3. Perché il cane puzza di formaggio?
  4. Perché il cane puzza di pipì?
  5. Come mai il cane puzza di piedi?
  6. Perché il cane puzza di pesce
  7. Ghiandole perianali e puzza del cane
  8. Perché il cane puzza dopo averlo lavato?
  9. Perché al cane puzza l'alito
  10. Cosa fare quando il cane puzza?
  11. Cane che puzza: i rimedi
  12. Cane che puzza: tutti i rimedi naturali

Perché il cane puzza?

Perché il cane puzza? Le cause di questo disagio sono varie e possono essere legate a patologie e problemi dell'animale. Per questo se il tuo pet ha un odore sgradevole dovresti agire con tempestività e scoprire cosa c'è dietro. Se vuoi capire perché il cane puzza, continua a leggere. Prima però ricordati di seguirci su Whatsapp per non perdere alcun aggiornamento su salute, animali e benessere.

Perché il cane puzza tanto?

  • Allergia;
  • Pelle grassa;
  • Otite;
  • Infiammazione delle ghiandoli perianali;
  • Pelo non spazzolato;
  • Infezioni della bocca.

Andiamo subito ai motivi per cui il cane può puzzare, partendo dalle allergie: se soffre appunto di allergie o di dermatiti, il cane potrebbe grattarsi con insistenza, causando lieviti e infezioni che portano cattivo odore. Complice del cattivo odore è anche la pelle grassa, perché quando ghiandole sebacee generano troppo grasso, il sebo in eccesso causa un olezzo deciso.

Un'altra causa della puzza sono le otiti: le infezioni alle orecchie sono infatti fra le cause più diffuse di puzza nel cane. Abbiamo poi l'infiammazione delle ghiandole perianali, di cui parleremo meglio più avanti e una scarsa cura del pelo, perché il pelo morto e i nodi tendono a raccogliere sporco e polvere che emana cattivi odori e irrita la pelle.

Infine, attenzione anche alle infezioni della bocca: la gengivite e il tartaro sono alla base del odore cattivo che si diffonde dalla bocca a tutto il corpo.

Perché il cane puzza di formaggio?

Se il cane puzza di formaggio probabilmente ha un'infezione da lievito. Questo cattivo odore, che colpisce soprattutto orecchie e zampe, è infatti legato ad una crescita eccessiva dei lieviti ed è spesso accompagnato da un fastidioso prurito nelle aree colpite.

Perché il cane puzza di pipì?

  • Scarsa igiene e pulizia;
  • Problemi alle ghiandole perianali;
  • Problemi della vescica o della minzione;
  • Infezioni del tratto urinario;
  • Infezioni della pelle.

I nostri amici a quattro zampe possono anche iniziare a emettere un persistente odore di urina, specialmente si stratta di razze a pelo particolarmente lungo. Ciò può accadere per scarsa igiene e, diciamolo, in quel caso è solo colpa nostra: i cani hanno infatti bisogno di essere lavati, non ogni giorno ma con una frequenza calibrata al loro stile di vita e al loro manto.

Attenzione poi alle ragioni patologiche: la puzza di pipì potrebbe infatti essere dovuta a problemi alle ghiandole perianali, alla vescica, ad affezioni della minzione o a infezioni del tratto urinario o della pelle. L'unico modo per avere contezza di ciò che sta accadendo è recarsi dal veterinario, che dopo una visita approfondita suggerirà cosa fare.

Come mai il cane puzza di piedi?

  • Accumulo di sporco;
  • Secrezioni delle ghiandole sudoripare.

Se il vostro cane fa puzza di piedi, le cause sono due. La prima è un accumulo di sporco che va rimosso il prima possibile con un bagno, mentre la seconda è più limitata alla zona dei cuscinetti, che può emanare spesso un odore acre e pungente. Ciò è dovuto al fatto che in quest'area sono presenti delle ghiandole sudoripare.  

Perché il cane puzza di pesce

Se il cane puzza di pesce potrebbe avere un problema alle ghiandole perianali. Questo odore sgradevole e pungente indica che il tuo pet ha un disturbo collegato a queste piccole sacche che si trovano ai lati dell'ano. Queste ghiandole producono una secrezione che ha un odore particolarmente spiacevole per gli umani, ma viene sfruttato come marcatore dagli animali.  

Ghiandole perianali e puzza del cane

  • Disostruire la zona con l'aiuto del veterinario;
  • Fare impacchi caldi.

Come abbiamo detto, le ghiandole perianali sono posizionate ai lati dell'ano e producono un liquido maleodorante. La puzza del cane potrebbe essere dovuta proprio al fluido che viene prodotto dalle ghiandole e che rappresenta per l'animale un importante mezzo di comunicazione. Per pulire le ghiandole perianali del cane è necessario richiedere l'aiuto del veterinario che andrà a disostruire la zona, liberandola dal contenuto infetto.

Nel caso la situazione non si risolvesse immediatamente, il vet potrebbe consigliarti anche impacchi caldi e lavaggi per rimuovere tutto il materiale solidificato. Nei casi più gravi, infine, si consigliano terapie farmacologiche al fine di ridurre l'infezione oppure la soluzione chirurgica.

Perché il cane puzza dopo averlo lavato?

  • Naturale "puzza di cane bagnato";
  • Scorretta asciugatura.

Esistono due ragioni per cui il cane può puzzare dopo il bagnetto. La prima è la naturale puzza temporanea che emette Fido dopo essere stato lavato: i cani bagnati, infatti, hanno un odore così particolare perché sulla loro pelle vivono diversi lieviti e batteri che, una volta a contatto con l'acqua, producono sostanze che causano questo odore. La buona notizia è che tra profumi e asciugatura, la puzza va via il cane tornerà a fare un odore neutro o a profumare dell'essenza che avete scelto.

Se invece il cane puzza anche dopo, la causa potrebbe essere una cattiva asciugatura. Il pelo bagnato infatti andrebbe asciugato con grande attenzione per vitare la formazione di ristagni d'acqua che causano la proliferazione dei batteri e la formazione di cattivo odore.

Perché al cane puzza l'alito

  • Alimentazione errata – Ciò che il tuo pet mangia può causare alitosi in particolare se consuma spesso cibi umidi oppure preparati in casa che possono provocare la formazione di tartaro e placca;
  • Errato igiene orale – I residui di placca e di tartaro possono portare ad alitosi nel cane. Per questo è fondamentale curare in modo costante l'igiene orale;
  • Patologie del cavo orale – Alcune malattie del cavo orale, come ulcere oppure stomatiti, ma anche infezioni o gengivite, possono causare degli ascessi dentali che emanano un cattivo odore;
  • Insufficienza renale;
  • Reflusso gastrico;
  • Diabete.

Cosa fare quando il cane puzza?

  • Pulisci le orecchie;
  • Lava il cane con uno shampoo specifico e asciugalo bene;
  • Spazzola due volte a settimana il pelo;
  • Cura l'igiene dentale del tuo pet;
  • Cura bene l'alimentazione del cane.

Naturalmente, queste sono le cose più essenziali da fare quando il cane puzza, ma ricordatevi sempre che se il cattivo odore sembra persistente o diffuso e se ci sono altri sintomi che non vi convincono (pelo che cade, prurito, dolori, guaiti) è essenziale andare al più presto dal veterinario.

Cane che puzza: i rimedi

  • Bagnetto e toelettatura;
  • Consulto dal veterinario.

I rimedi per la puzza del cane sono legati alle cause di questa condizione. Se il cattivo odore è provocato da un accumulo di sporco oppure da altre sostanze con cui è entrato in contatto l'animale sarà sufficiente lavarlo. In caso di problemi di pelle, alle orecchie oppure alla bocca sarà essenziale effettuare una visita dal veterinario.

In questo modo si potranno individuare le cause precise del disturbo e scegliere il trattamento adeguato. Ad esempio la detartrasi nel caso di accumulo di tartaro e placca oppure lo svuotamento delle ghiandole perianali.

Cane che puzza: tutti i rimedi naturali

  • Sapone di Marsiglia;
  • Aceto di mele;
  • Bicarbonato di sodio e acqua tiepida;
  • Olio essenziale di menta, limone o lavanda – utile per 
  • Controlli periodici dal veterinario – necessari per prevenire e curare le patologie;
  • Alimentazione sana e corretta.

Naturalmente esistono anche dei rimedi naturali che aiutano il cane a non puzzare. Per esempio, il lavaggio con il sapone di Marsiglia: questo sapone delicato ma dal profumo intenso permette di eliminare in modo efficace i cattivi odori. È efficace anche l'aceto di mele, che va applicato sul pelo usando un panno di cotone imbevuto d'acqua e strizzato.

Per quanto riguarda le zampe, si può usare una combinazione di bicarbonato di sodio e acqua tiepida (attenzione a non farlo ingerire a Fido, è tossico per loro): è una soluzione utilissima per disinfettare. Tornando al pelo, si possono usare anche gli oli essenziali di menta, limone o lavanda, in piccole dosi e molto diluiti, che profumano il manto e neutralizzano i cattivi odori.

Ricordiamo, in ogni caso, che per evitare le cause scatenanti della puzza è essenziale portare periodicamente il cane dal veterinario e farlo mangiare sempre in modo sano e corretto.