Perché il cane ha sempre il fiatone?

Perché il cane ha sempre il fiatone?
Ultima modifica 13.03.2024
INDICE
  1. Perché il cane ha sempre il fiatone e cosa fare
  2. Cane respiro affannoso e bocca aperta
  3. Respiro affannoso nel cane a riposo
  4. Respiro affannoso nel cane anziano
  5. Cane che ansima e beve molto
  6. Cane con respiro affannoso e che non mangia
  7. Come calmare un cane che ansima

Perché il cane ha sempre il fiatone e cosa fare

Il cane che ha sempre il fiatone, probabilmente non sta bene. Il fatto che ansimi è fisiologico e naturale, ma ci sono delle condizioni che indicano il passaggio a uno stadio patologico che va valutato dal veterinario di fiducia. Quando si tratta del benessere di del proprio quattro zampe, e quando soprattutto si parla dell'apparato respiratorio, non c'è da scherzare.

Non si tratta solo di caldo, eccitazione e paura: a volte si ha a che fare con malattie di una certa entità. Se si va oltre la normalità – in media 20 respiri completi al minuto – è bene capire se c'è qualcosa che mette a repentaglio la salute di un membro della famiglia a tutti gli effetti, che merita l'attenzione di chi lo ha adottato.

Prima di approfondire, però, ricordatevi di unirvi al nostro canale Whatsapp per aggiornamenti e approfondimenti sul mondo degli animali, della salute e del benessere e il profilo Instagram di MypersonalPet, imperdibile per gli amanti degli animali.

Cane respiro affannoso e bocca aperta

  • La giovane età
  • Il movimento
  • Le alte temperature
  • Il calore che previene l'accoppiamento

Tra i 10 e 30 atti respiratori al minuto, i veterinari considerano il respiro nella norma: inspirazione ed espirazione comprese. Il cane che ha sempre il fiatone supera di gran lunga una frequenza del genere e può mettere sotto sforzo il fisico in maniera eccessiva. Esistono condizioni fisiologiche come quelle appena indicate, ma ce ne sono alcune che sono patologiche e che non vanno sottovalutate: il cane respira male e non dovrebbe.

Respiro affannoso nel cane a riposo

  • Malattie ai polmoni
  • Infezioni
  • Avvelenamento
  • Ingestione di un corpo estraneo
  • Febbre alta
  • Anemia

Alcuni stati di affanno sono da attribuire a un qualche malfunzionamento psicofisico. Tutte le malattie che colpiscono i polmoni presentano questo sintomo e possono provocare una vera e propria crisi respiratoria dovuta a una alterazione di tipo infiammatorio, funzionale o neoplastica. Un cane che ansima anche quando è a riposo e non c'è caldo potrebbe avere qualche problema che provoca una difficoltà nella respirazione.

Di base, si assiste a un cattivo trasporto dell'ossigeno all'interno dell'organismo e si mette in atto un sistema di tipo compensatorio che aumenta la frequenza del respiro. Ma non sono solo le patologie organiche a provocare una tale disfunzione. Anche l'ansia da separazione nel cane, eventi traumatici o ansiogeni, i fuochi d'artificio: sono tanti i fattori che possono accelerare il respiro del quattro zampe.

Respiro affannoso nel cane anziano

Ovviamente, se il cane che ha sempre l'affanno è ormai in là con gli anni è più facile che sia per gli effetti del deterioramento corporeo che colpiscono chiunque sia giunto ormai alla cosiddetta terza età. Ecco allora che le visite dal veterinario diventano più frequenti, così come le terapie per tenere sotto controllo determinate patologie fisiologiche in determinate fasi della vita di tutti.

È ovvio che adottare un cane anziano presuppone un impegno maggiore, sia in termini di tempo, economici che di dispendio emotivo. Un atto del genere però porta tanto amore e riconoscenza incondizionati che ripagano di tutti gli sforzi fatti e anche della sofferenza che un lutto inevitabilmente provoca.

Cane che ansima e beve molto

Il cane che ansima e contemporaneamente beve molto potrebbe stare cercando un sollievo rispetto alla difficoltà di respirare. Per capire se si tratta di una situazione patologica, bisogna capire quanto l'animale dovrebbe bere in media ogni giorno.

Di norma si parla di circa 30-40 ml di acqua per chilo di peso corporeo, questa quantità aumenta se il cane mangia solo cibo secco e ha bisogno di una maggiore idratazione oppure se siamo in estate. Se il quattro zampe beve più di 100 ml al giorno per chilo (e quindi 1000 ml se pesa 10 chili) si definisce polidipsico.

Cane con respiro affannoso e che non mangia

Il cane ha sempre il fiatone e non ha fame, quasi sicuramente ha un disagio di un'entità che non va sottovalutata. Va ricordato infatti che un esemplare in salute, normalmente va controllato a vista quando si tratta di cibo. L'inappetenza prolungata non è mai segno di qualcosa di buono.

Per capire cosa non va, non è il caso di andare a tentoni, ma è bene fare in modo che il veterinario visiti l'amico a quattro zampe nel più breve tempo possibile. Con una anamnesi dettagliata e gli esami diagnostici del caso, un esperto in veterinaria può avere certamente un quadro chiaro e capire come è il caso di intervenire. Il cane che respira male e non ha voglia di rubare del cibo da tavola ha sicuramente qualcosa che va individuato e risolto.

Come calmare un cane che ansima

Il cane che ha sempre il fiatone o il cane che ansima continuamente potrebbe essere agitato e aver bisogno di qualcuno che lo faccia tranquillizzare nei limiti del possibile rispetto al suo quadro clinico. È bene quindi fare in modo che si senta protetto e al sicuro, magari ricevendo delle carezze da chi considera amico.

Se poi viene riscontrata una componente emotiva, è possibile che lo specialista consigli dei rimedi naturali, dei calmanti come la valeriana oppure la passiflora. Sono delle soluzioni molto utili per tenere sott'occhio i livelli di ansia in un cane stressato perché deve cambiare casa e viaggiare a lungo.

 

Ci sono delle condizioni in cui il cane ansima suo malgrado, per cercare di sopperire a una disfunzione organica, ma quando non è così anche l'addestramento può aiutare a calmare il cane. Spingerlo a sedersi o ad accucciarsi, dargli un rinforzo positivo quando lo fa e complimentarsi con lui con una parola di stima come "bravo" sono davvero pratiche efficaci.