Perchè al cane si rizza il pelo: tutti i motivi e cosa fare

Perchè al cane si rizza il pelo: tutti i motivi e cosa fare
Ultima modifica 12.03.2024
INDICE
  1. Cosa significa quando al cane si rizza il pelo?
  2. Perché il pelo del cane è rialzato?
  3. Come mai il cane ha la cresta sulla schiena?
  4. I motivi per cui il cane ha il pelo dritto sulla schiena

Cosa significa quando al cane si rizza il pelo?

Sono svariati i motivi per i quali al cane si rizza il pelo. In gergo scientifico si parla di "piloerezione" e spesso alla sua base c'è uno stato emotivo negativo. Proviamo ad analizzare tutti gli scenari che possono condurre a una situazione di questo genere, fornendo tutte le informazioni del caso. In questo modo non si sarà impreparati quando accadrà nuovamente.

Sappiate, però, che potete anche unirvi al nostro canale Whatsapp per aggiornamenti e approfondimenti sul mondo degli animali, della salute e del benessere e il profilo Instagram di MypersonalPet, imperdibile per gli amanti degli animali.

Perché il pelo del cane è rialzato?

  • Rabbia;
  • Paura;
  • Variazione emotiva.

Quando al cane si rizza il pelo occorre prestare attenzione al suo stato emotivo. Si trova quasi certamente in una condizione negativa, che si di rabbia o paura. Generalmente è questo che induce tale reazione fisiologica involontaria. Qualcosa di molto simile alla nostra pelle d'oca. Non è però sempre facile rendersi conto di ciò che sta avvenendo. Dipende molto dal tipo di mantello.

Basti pensare al Cane da Pastore Bergamasco, al Komondor e al Barbone, ad esempio. Quanto il mantello ha raggiunto la lunghezza definitiva, riuscire a osservare la piloerezione è quasi impossibile. Ciò però avviene, il che deve spingere il proprietario a conoscere a fondo il proprio animale, rendendosi conto di altri segni indicatori di un particolare stato emotivo.

Come detto, se al cane si rizza il pelo c'è una condizione interna di squilibrio. Proviamo però a comprendere quale sia il range di sensazioni che possono portare a una condizione fisiologica di questo tipo. La lettura da parte degli umani è molto semplificata nel caso di un mantello corto o di media lunghezza. Ciò è vero però in assenza di riccioli o boccoli. Questi tendono infatti ad appesantire la struttura generale del pelo.

Parlando di questo fenomeno, occorre effettuare una precisazione. La schiena va divisa in due aree. Abbiamo una zona avanzata, che riguarda la base del collo e le spalle. Arriva, dunque, fino a metà schiena, circa. C'è poi la zona posteriore, che va dalla metà della schiena fin sulla groppa, raggiungendo la radice della coda.

Il pelo si rizza, a volte, soltanto su una delle due parti. Tutto ciò ha ovviamente un significato chiaro. Quando l'orripilazione avviene nella zona posteriore, la pulsione percepita dal cane è maggiormente emotivo-agonistica. Ciò perché in quell'area ci sono maggiori concentrazioni di testosterone e cortisolo. Ecco in quale zona, dunque, il pelo sarà ritto quando due cani maschi adulti si confrontano. Quando invece l'orripilazione riguarda l'area del collo e delle spalle, si evidenzia una stimolazione dell'amigdala. È dunque in atto una sensazione di paura.

Come mai il cane ha la cresta sulla schiena?

Abbiamo spiegato come il pelo ritto di un cane sia connesso principalmente alle emozioni che prova. In quanto umani, però, tendiamo a ridurre quasi tutto a qualcosa che si può vedere. Se il nostro cane ha paura, dunque, ci guardiamo intorno e tentiamo di comprendere le ragioni.

Questo però non è sempre possibile. Dobbiamo ricordare che le risposte emotive del nostro cane giungono principalmente da stimoli olfattivi. Ciò vuol dire che potremmo non avere nulla a portata della nostra vista che spieghi la situazione. Occorre saper leggere l'atteggiamento fisico dell'animale e agire di conseguenza. Al tempo stesso, proprio come gli esseri umani, l'animale potrebbe avere dei pensieri negativi che l'attanagliano, il che genera tutto ciò. Potrebbe anche star provando un forte dolore che ne condiziona lo stato emotivo.

I motivi per cui il cane ha il pelo dritto sulla schiena

  • Stati emotivi;
  • Situazioni scomode.

Abbiamo parlato di come la schiena vada divisa in due parti, quando si parla di pelo ritto. Ciò ci aiuta nel rispondere in maniera adeguata alla condizione nella quale si trova il cane. Generalmente parlando non si trova in uno stato emotivo positivo, anche se non si esclude uno stato d'eccitazione molto forte, legato alla gioia, che possa avere un impatto del genere sul pelo.

Nella maggior parte dei casi, però, si tratta di paura o rabbia / agitazione per un conflitto in corso. Renderci conto della situazione è già un enorme passo in avanti. Con l'esperienza si può capire a priori quando una data situazione è da evitarsi, conoscendo il carattere del cane e valutando, in generale, la sicurezza dell'area in cui ci si trova.

È importante prendere nota mentalmente delle reazioni del cane in fase di crescita, così da conoscerne al meglio il carattere e aiutarlo in futuro a non trovarsi in stati alterati. La piloerezione è poi affiancata spesso da altri segnali fisici, che possono essere letti con maggior facilità dall'uomo. Dalla postura rigida al ringhio, fino allo spostamento del peso in avanti o indietro. Spazio poi all'incurvarsi della grotta verso il ballo, l'espressione del muro e la posizione delle orecchie. Il pelo potrebbe rappresentare il primo segnale ma non è di certo l'ultimo. È parte del tutto.

Agiamo dunque di conseguenza, consci del fatto che il cane saprà dirci quando l'agitazione sarà ormai scomparsa. Come? Con una poderosa scrollata, alquanto rumorosa, che in maniera fisica lo libererà dalla tensione in eccesso.