Labrador retriever: come prendersene cura

Labrador retriever: come prendersene cura
Ultima modifica 02.02.2024
INDICE
  1. Temperamento: che carattere ha il labrador?
  2. Salute: quanto vive un labrador? Si ammala facilmente?
  3. Come deve mangiare un labrador?
  4. Descrizione: com'è fatto il labrador?

Il labrador retriever - o semplicemente labrador - è una razza britannica di cane da caccia specializzata nel riporto (retriver, appunto).

Selezionata nel Regno Unito dal St. John (tipica del Terranova) tra gli anni '30 e '80 dell'Ottocento, questa razza di cane prende il nome proprio dalla regione del Labrador, dalla quale più precisamente vennero scelti i suoi progenitori.

In Europa, è oggi tra i cani più allevati in assoluto.

Il labrador ha un carattere amichevole, energico e giocoso. Inizialmente allevato principalmente come cane da lavoro (soprattutto caccia), è oggi ampiamente impiegato come cane da compagnia. Si presta anche all'addestramento come cane guida o da assistenza, oppure per lavori di salvataggio o terapeutici.

Si tratta di una razza abbastanza robusta, con relativamente pochi problemi di salute. Richiede bagni occasionali per mantenerli puliti, soprattutto se vivono in casa - vista la loro attitudine a tuffarsi nei corsi d'acqua. Come per tutte le razze, le unghie dovrebbero essere tagliate regolarmente e i denti lavati frequentemente.

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2024/02/02/labrador-retriver-orig.jpeg Shutterstock

Temperamento: che carattere ha il labrador?

Il labrador ha un carattere che i più definiscono adorabile. Sono compagni amichevoli, estroversi, di buon umore e dall'entusiasmo innato. Sono molto espressivi ed empatici. Sono coinquilini socievoli e si prestano al rapporto familiare con grandi e piccoli; non hanno grossi problemi nemmeno con gli altri cani o animali di casa, a patto che vengano cresciuti inibendo il loro istinto di cacciatori - soprattutto nei confronti della selvaggina di penna.

Non bisogna però commettere l'errore di credere che si tratti di cani pigri o sedentari. Il labrador è un cane da lavoro, un vero e proprio atleta che richiede molto esercizio, come il nuoto, il riporto e la combinazione di entrambi. Si presta molto anche ai vari sport canini.

Un labrador che non fa abbastanza esercizio fisico può assumere comportamenti iperattivi e/o distruttivi.

Salute: quanto vive un labrador? Si ammala facilmente?

Il labrador vive mediamente dai 10 ai 12 anni.

È una razza sana, con relativamente pochi problemi di salute. Tra i pochi, ricordiamo: disturbi ereditari e tendenza all'obesità che, nella maggior parte dei casi, è dovuta alla mancanza totale o parziale del gene che regola l'appetito (proopiomelanocortina o POMC).

Uno studio del Royal Veterinary College e uno condotto dall'Università di Sydney hanno concluso che i labrador color cioccolato hanno un'aspettativa di vita media più breve rispetto ad altri di circa il 10%, e hanno maggiori probabilità di soffrire di alcuni problemi di salute.

I labrador sono piuttosto inclini alla displasia dell'anca e del gomito, soprattutto i più grandi.

Le malattie degli occhi possono includere atrofia retinica progressiva, cataratta, distrofia corneale e displasia retinica.

Possono soffrire di collasso indotto dall'esercizio fisico (EIC), che causa ipertermia, debolezza e disorientamento dopo brevi periodi di esercizio. Un test del DNA consente agli allevatori di identificare i portatori e pianificare gli allevamenti per evitare di produrre la malattia.

Meno frequentemente, si possono osservare disturbi cardiaci e miopatia ereditaria (debolezza muscolare).

Le possibilità di torsione dello stomaco sono nella media per i cani della stessa taglia e dimensioni.

Come deve mangiare un labrador?

Il labrador dovrebbe poter godere di un cibo per cani di alta qualità, prodotto commercialmente o preparato in casa, sotto la supervisione e l'approvazione del veterinario.

L'età del cane (cucciolo, adulto o anziano) dovrebbe influenzare il bilancio della dieta, così come il livello di esercizio fisico.

Alcuni tendono al sovrappeso, quindi è molto importante tenere monitorato il peso dell'animale.

Il cibo premio può essere importante nell'addestramento, ma troppo causare sovrappeso. Dovrebbe avere costantemente disponibile acqua fresca e pulita.

Descrizione: com'è fatto il labrador?

Esistono numerose varietà di labrador. Le seguenti caratteristiche che esplicheremo di seguito si basano sullo standard dell'American Kennel Club (AKC) statunitense, ma è giusto osservare che gli standard possono cambiare da un Paese all'altro.

  • Dimensioni: i labrador sono una razza medio-grande. La lunghezza dal garrese alla base della coda e dal pavimento al garrese dovrebbe essere la stessa. Il peso ideale è 25–36 kg per i maschi 25-32 kg per le femmine. Le linee guida per l'altezza variano; la AKC suggerisce da 55 a 62 cm per i maschi e da 55 a 60 cm per le femmine;
  • Manto: dovrebbe essere corto e fitto, ma non ispido, resistente all'acqua perché leggermente oleoso - il cane non prende freddo quando si bagna in inverno. I colori accettabili sono nero, giallo e cioccolato;
  • Testa: deve essere ampia, con sopracciglia leggermente pronunciate. Gli occhi dovrebbero essere gentili ed espressivi. I colori degli occhi sono marrone e nocciola, con contorno nero. Le orecchie dovrebbero pendere vicino alla testa ed essere posizionate leggermente sopra gli occhi;
  • Mascelle e mandibola: la mandibola dovrebbe essere potente. Il muso deve essere di media lunghezza e non troppo affusolato;
  • Corpo: potente e muscoloso;

Coda e manto sono caratteristiche distintive del Labrador sia per l'U.S. Kennel Club che per l'AKC.

L'AKC aggiunge che "il vero temperamento del Labrador Retriever è un segno distintivo della razza tanto quanto la coda a lontra."

Colori del labrador

I labrador sono riconosciuti in tre colori: nero, giallo (qualsiasi, dal crema al rosso volpe) e cioccolato (marrone da medio a scuro; originariamente chiamato "fegato").

Nella stessa cucciolata possono verificarsi cuccioli di ogni colore, perché questo tratto è il frutto della combinazione specifica di geni dominanti e recessivi, e quindi la statistica non può essere determinata semplicemente dall'apparenza.

I luoghi più comuni in cui è visibile la pigmentazione sono il naso, le labbra, le gengive e il bordo degli occhi.

Differenze tra le linee di allevamento

Come risultato dell'allevamento specializzato, ci sono differenze significative tra le linee di Labrador allevate da lavoro e quelle allevate in prova e in mostra.

Autore

Riccardo Borgacci

Riccardo Borgacci

Dietista e Scienziato Motorio
Laureato in Scienze motorie e in Dietistica, esercita in libera professione attività di tipo ambulatoriale come dietista e personal trainer