Come comportarsi con un gatto con mal di denti?

Come comportarsi con un gatto con mal di denti?
Ultima modifica 07.02.2024
INDICE
  1. Le patologie più comuni di un gatto con mal di denti
  2. Come capire se il gatto ha problemi alla bocca?
  3. Gatto con mal di denti: cosa ha?
  4. Cosa fare se il gatto ha mal di denti?
  5. Rimedi naturali mal di denti gatto
  6. Come togliere il dolore a un gatto che ha la stomatite?
  7. Mal di denti gatto anziano

Le patologie più comuni di un gatto con mal di denti

Le malattie dentali sono una delle condizioni mediche più comuni riscontrate dai veterinari nei nostri amici gatti col mal di denti. Più della metà dei nostri amici felini di età superiore ai tre anni soffre di qualche forma di malattia dentale. I problemi più comuni sono la gengivite (infiammazione delle gengive causata dall'accumulo di placca), la malattia parodontale (una progressione della gengivite) e il riassorbimento dei denti (precedentemente chiamate lesioni da riassorbimento orale felino o lesioni del collo cervicale).

Prima di analizzare nel dettaglio le patologie dentali dei gatti e come affrontarle, vi ricordiamo che potete anche unirvi al nostro canale Whatsapp per aggiornamenti e approfondimenti sul mondo degli animali, della salute e del benessere e il profilo Instagram di MypersonalPet, imperdibile per gli amanti degli animali.

Come capire se il gatto ha problemi alla bocca?

  • Muove continuamente la bocca
  • Scuote la testa
  • Batte la mascella
  • Mastica con disagio
  • Perde cibo dalla bocca
  • Deglutisce con difficoltà
  • Sbava eccessivamente
  • Alitosi
  • Diminuzione dell'appetito

Molti gatti non mostrano segni di malattie dentali che i loro proprietari possano rilevare. È necessario un esame orale completo in anestesia generale con radiografie intraorali (raggi X) per rilevare malattie nascoste a partire molto presto nella vita del vostro gatto. Se il vostro amico a quattro zampe ha problemi all'interno del cavo orale, potrebbe però darvi subito dei segnali tra i quali muovere nervosamente la bocca, scuotere la testa o battere la mascella. Può masticare con evidente disagio, far cadere il cibo dalla bocca, deglutire con difficoltà o sbavare eccessivamente. La saliva può contenere sangue. Anche l'alitosi è comune.

Le malattie dentali e il dolore orale possono spiegare l'appetito ristretto (o assente) di alcuni gatti. Molti gatti rifiutano il cibo secco o lo ingoiano intero (senza masticarlo) e dimostrano una preferenza per cibi umidi o in scatola. Alcuni gatti avranno un minore interesse per il cibo o potrebbero avvicinarsi esitanti alla ciotola del cibo e provare riluttanza verso il mangiare. Ciò può portare ad una notevole perdita di peso.

Per approfondire: Perché il gatto sbatte i denti: cause e rimedi

Gatto con mal di denti: cosa ha?

Cosa fare se il gatto ha mal di denti?

Supponiamo che vediate segni di accumulo di tartaro o gengivite, o che il vostro gatto mostri segni di dolore o disagio alla bocca. In questi casi è opportuno portarlo dal veterinario per un esame orale. Vi verrà consigliato il corso di trattamento più appropriato, che potrebbe comportare l'esame dei denti del gatto, la pulizia professionale e la radiografia in anestesia generale.

Il tasso di accumulo del tartaro (principale causa dei problemi dentali nei gatti) è molto variabile tra i singoli gatti e, in alcuni casi, potrebbe richiedere una pulizia professionale ogni 6-12 mesi. Il vostro veterinario vi aiuterà a valutare la frequenza adatta al gatto in questione. Non cercate di rimuovere da soli il tartaro dai denti con qualsiasi tipo di strumento metallico. Oltre a danneggiare potenzialmente la bocca del micio o a fargli del male, potreste danneggiare la superficie del dente creando graffi microscopici. Questi graffi consentono ai batteri di attaccarsi e favoriscono una formazione più rapida della placca, il che non fa altro che peggiorare il problema. Mantenere una superficie liscia dei denti è essenziale ed è il motivo per cui il vostro igienista dentale lucida sempre i denti dopo aver rimosso il tartaro con strumenti dentali.

Rimedi naturali mal di denti gatto

Sebbene una visita dal veterinario sia essenziale per una diagnosi e un trattamento adeguati, i rimedi casalinghi possono fornire un sollievo temporaneo ai dolori dentali o della bocca del vostro gatto.

L'olio di cocco ha proprietà antibatteriche e antinfiammatorie che possono aiutare a guarire le ferite. Utile è il risciacquo con camomilla, poiché ha qualità antisettiche e può ridurre l'infiammazione. Oppure con acqua salata, dato che il sale uccide i batteri.

Sebbene questi rimedi casalinghi possano offrire un sollievo temporaneo, non dovrebbero sostituire i consigli veterinari.

Come togliere il dolore a un gatto che ha la stomatite?

La stomatite è un tipo di malattia dentale che crea gonfiore e ulcere in bocca. Come potete immaginare, è piuttosto dolorosa per il nostro amico a quattro zampe e può impedire al nostro gatto di mangiare. Le opzioni di trattamento vanno dagli steroidi (prednisone) agli antibiotici, alla rimozione dei denti: la linea d'azione più drammatica. Il veterinario può consigliare il miglior corso di trattamento a seconda della gravità e dell'età del gatto.

Mal di denti gatto anziano

La malattia parodontale è comune nei gatti anziani. È causata dalla placca che può portare a malattie gengivali. I sintomi includono gengive sanguinanti, gengive rosse o gonfie e alito costantemente terribile.

Come si possono prevenire dolorose malattie gengivali? Una regolare pulizia dentale e lo spazzolino da denti aiuteranno. Esistono spazzolini da denti per gatti e dentifrici aromatizzati per rendere questo compito un po' più semplice.