È vero che i gatti sono puliti?

È vero che i gatti sono puliti?
Ultima modifica 05.01.2024
INDICE
  1. I gatti sono davvero animali puliti?
  2. Come mai i gatti sono puliti?
  3. La pulizia per i gatti
  4. Come si lavano i gatti da soli?
  5. Quanto sono puliti i gatti?
  6. Chi è più pulito il cane o il gatto?
  7. Quanto sono sporchi i gatti?
  8. Qual è l'animale più pulito da tenere in casa?

I gatti sono davvero animali puliti?

Chi li conosce sa che i gatti sono puliti, sono fra i pet che si occupano della propria igiene da soli e che tengono molto alla pulizia di ciotole e lettiere. Lo si nota perché passano parte della giornata a leccare il loro mantello, a passare in rassegna minuziosamente le loro zampe (anche fra le dita) e – se sono in compagnia – ad aiutarsi a vicenda nei punti dove è più difficile arrivare.

Ma sono davvero così lindi e pinti? Prima di scoprirlo, ricordati di unirti al nostro canale Whatsapp per aggiornamenti e approfondimenti sul mondo degli animali, della salute e del benessere e di seguire il profilo Instagram di MypersonalPet, imperdibile per gli amanti degli animali.

Come mai i gatti sono puliti?

  • Igiene;
  • Caccia;
  • Relax.

La ragione che spinge i gatti a essere così attenti all'igiene è da ricercare in quella che viene definita filogenesi. È un predatore solitario, che tende a essere elusivo e silenzioso e che cattura le prede grazie al suo passo felpato e tramite agguati. Se Miao cattura un topo, si può star certi che difficilmente il topo si accorge in anticipo di essere in pericolo.

Ecco allora che, a differenza del cane, il suo odore deve essere il meno riconoscibile possibile. Quando lo diventa è per una sua espressa scelta. Perché deve marcare il territorio o perché deve comunicare qualcosa a coloro che abitano il suo mondo circostante. Poi ci sono ragioni legati allo stress e all'igiene che meritano di essere approfonditi a parte.

La pulizia per i gatti

La pulizia è davvero importante per i mici. Se si sorprendono due gatti a leccarsi la testa, per esempio, non è soltanto questione di affetto e pulizia: si tratta anche di un servizio che concedono l'uno all'altro. Pochi animali, come i gatti, sanno quanto sia importante la pulizia e se qualcosa in casa non è come dovrebbe essere lo fanno notare con il linguaggio del corpo e un mutamento nelle abitudini.

Si tratta, quest'ultimo, di un chiaro segnale di disagio. Perché, oltre alla pulizia in autonomia, quel che è certo che ai felini piace la routine: si tratta di certezze che li fanno stare tranquilli. Ecco perché, invece, le novità non sono benaccette e vanno introdotte gradualmente, con metodo.

Come si lavano i gatti da soli?

I gatti sono puliti perché usano uno strumento molto efficace. Si tratta della lingua che, anche grazie alla sua superficie ruvida, permette loro di essere molto precisi. A rendere questa parte del corpo così sono le papille filiformi, simili a degli uncini ricurvi.

In sostanza, si comporta come una sorta di spazzola, ma con una marcia in più: attraverso la saliva bagna il mantello del quattro zampe che, ricca di una proteina che si chiama cheratina, ha una funzione nutriente. Si tratta di un accessorio naturale molto utile per combattere lo sporco e i parassiti. Attenzione però: questo non significa che l'applicazione periodica dell'antiparassitario non sia importante.

Quanto sono puliti i gatti?

I gatti sono puliti dalla notte dei tempi. Si tratta di un istinto atavico che ha a che fare con l'epoca in cui viveva esclusivamente allo stato brado e doveva cacciare per procurarsi il cibo. Questo spiega perché il gatto si lecca. Per capire in che termini funziona il loro metodo di autopulizia, bisogna pensare a quanto la lingua sia un'arma efficace contro la sporcizia. Riesce infatti ad andare in profondità e ad arrivare dove si pensa sia impossibile.

Questi amici a quattro zampe riescono a pulirsi anche la testa e altre parti del corpo difficili da raggiungere in autonomia. Se si nota uno di loro leccarsi la zampa e poi passarla sulla testa, ecco che si sta occupando della testa. Che gli esemplari che vivono in compagnia trovino anche metodi più pratici è un altro discorso, ma è certo che Miao – sulla carta – non ha bisogno di nessuno per mantenersi lindo e pinto.

Chi è più pulito il cane o il gatto?

Sicuramente Fido non è un animale in grado di pensare alla propria igiene da solo. Anzi: per lui rotolarsi nel fango, scavare nel terreno e rientrare in casa con le zampe tutte sporche è una pratica del tutto normale. Questo succede perché è un animale da branco che anche nell'odore dello sporco riesce a reperire informazioni a lui molto utili.

Il felino invece è un predatore solitario, che deve mimetizzarsi per difendersi e la pulizia è uno strumento molto utile in tal senso. Si tratta di uno strumento che utilizza per mimetizzarsi. Poco importa se i gatti domestici non ne hanno davvero bisogno: nel loro Dna determinati istinti sono scolpiti per sempre.

Quanto sono sporchi i gatti?

Inoltre, per gli esperti, la toelettatura dei gatti gli permette di avere maggiori possibilità di accoppiamento e quindi di riproduzione della specie. Per questa ragione, e non solo, non ci si trova di fronte ad animali particolarmente sporchi. Se lo diventano è perché qualcosa, un disagio – a livello fisico e/o psicologico – impedisce loro di procedere con un'abitudine alla quale altrimenti difficilmente rinuncerebbero.

Si sta parlando anche di un antistress naturale. I gatti si leccano anche per auto-calmarsi: è un chiaro segnale che chi conosce il linguaggio del gatto comprende bene. Lo fa l'esemplare che si sente solo e trascurato o quello che viene innervosito da rumori esterni o novità in casa che minacciano la sua tranquillità. In questo modo si abbassano i livelli di adrenalina nel sangue.

Ecco perché, oltre al fattore pulizia, i felini amano passare molto tempo della giornata a fare self-grooming, volgarmente la toelettatura in autonomia. Ne hanno benefici dal punto di vista sociale, comportamentale e psicofisico: non è un'attività opzionale, ma necessaria.

Qual è l'animale più pulito da tenere in casa?

Ebbene sì: i gatti sono gli animali più puliti che possiamo tenere in casa. Tuttavia, se escludiamo i pesci per ovvi motivi, sono numerose le specie animali pulite per le nostre abitazioni. I criceti solitamente usano solo un angolo specifico della gabbia per i loro bisogni, e il resto della gabbia viene lasciato immacolato, quindi è necessario pulire solo una piccola area.

Le gabbie dei pappagallini sono molto semplici da pulire (ma ricordiamoci di farlo spesso), così come per i porcellini d'India, animali molto puliti, che non fanno i loro bisogni in giro. Infine, il coniglio utilizza le zampe anteriori per pulirsi il pelo, e per mantenerlo pulito e morbido.