Età del cane: come calcolarla e convertirla in anni umani

Età del cane: come calcolarla e convertirla in anni umani
Ultima modifica 14.09.2023
INDICE
  1. Età del cane, come calcolarla e convertirla in anni umani
  2. Età del cane e credenze popolari
  3. Come si calcola l’età del cane?
  4. Come si è arrivati a questo calcolo?
  5. Tabella dell'età del cane
  6. Perché i cani piccoli vivono più a lungo di quelli grandi?
  7. L’importanza dell’età del cane

Età del cane, come calcolarla e convertirla in anni umani

Esiste un luogo comune piuttosto diffuso per cui convertire l'età del cane in anni umani sarebbe molto semplice. Basterebbe moltiplicare per 7 ogni anno del proprio amico peloso. Questa convinzione esiste ormai dagli anni '50 ed è così diffusa che tutti saprebbero enunciarla. Sebbene si tratti di una credenza quasi consolidata, la realtà delle cose è un po' differente. In sostanza, non è proprio così che si calcola l'età di un cane paragonandola in anni umani.
Prima di proseguire, però, seguiteci su Whatsapp per non perdere alcun aggiornamento sul mondo salute, benessere e animali e il profilo Instagram di MypersonalPet, imperdibile per gli amanti degli animali.

Età del cane e credenze popolari

Nonostante già da tempo molti esperti veterinari provino a sfatare "la regola della moltiplicazione per 7", la questione sembra talmente radicata nel pensiero umano che si sta rivelando un'autentica sfida. Una delle spiegazioni più plausibili a riguardo è quella basata sulla statistica (tutta da dimostrare) per cui un essere umano medio vive circa 70 anni, mente un cane ne vive circa 10. La relazione, dunque, è quella di 7 a 1.

Alcuni veterinari ritengono invece che la "regola della moltiplicazione per 7" sia un modo pratico e abbastanza esatto per spiegare alle persone meno esperte di animali come funziona l'età del cane. Pur essendo un calcolo a spanne, sarebbe stato introdotto più di 70 anni fa per educare il grande pubblico sulla salute dell'animale di casa più popolare, specialmente da un punto di vista della salute. In altre parole potrebbe essere stata una strategia di comunicazione per invitare i padroni a prendersi cura dei loro animali dopo una certa età, e fare controlli annuali presso un veterinario.

Come si calcola l’età del cane?

Il calcolo più accurato dell'età del cane è leggermente più complesso di quanto ci abbiano raccontato fino ad ora, e tiene in considerazione un parametro importante: la taglia. Possiamo affermare che in linea di massima le taglie del cane siano tre (almeno dal punto di vista di questo calcolo): piccola, media, grande.

Chi ha già avuto cani in casa sa che i cani di piccola taglia tendono a vivere più a lungo rispetto a quelli di taglia grande, come per esempio l'irish wolfhound, il mastino napoletano o il terranova.

L'American Veterinary Medical Association spiega che l'età del cane può essere così calcolata:

  • Il primo anno di un cane di taglia media equivale a 15 anni "umani"
  • Il secondo anno di un cane equivale a circa 9 anni "umani"
  • Dal terzo in poi, ogni anno del cane equivale a circa 5 anni "umani"

La formula è questa:

  • Anni umani = 16 x ln (età del cane) + 31

E come si può ben vedere la formula è tutt'altro che di facile approccio come quella della "regola della moltiplicazione per 7". Occorre infatti una calcolatrice scientifica per poter ottenere il logaritmo naturale dell'età del cane.

Guarda il video

Come si è arrivati a questo calcolo?

Ottenere un'età umana precisa per il proprio cane non è così importante come può sembrare. Il calcolo tiene in considerazione una serie di fattori, molti dei quali non possono essere identificati con precisione. In linea generale, le associazioni veterinarie affermano che dopo i 7 anni, l'animale può essere considerato "senior", ovvero in età matura. Ciò detto, però, il cane di 7 anni ha in genere ancora tanti anni felici di vita davanti a sé.

Quando si parla di cani di taglia grande, invece, l'età della vecchiaia arriva un po' prima – indicativamente tra i 5 e i 6 anni. Questi parametri si basano sulle osservazioni dei veterinari, i quali notano un incremento di problematiche e patologie legate all'età dopo un certo anno di vita del cane.

Tabella dell'età del cane

Per avere un'idea più precisa, potrebbe essere utile consultare la tabella comparativa qui di seguito:

Status del cane Età del cane Equivalente umano (fino a 10 kg) Equivalente umano (dai 10 ai 23 kg) Equivalente umano (dai 23 ai 41 kg) Equivalente umano (dai 42 kg in su)

Cucciolo

1 mese 1 anno 1 anno 1 anno 1 anno

Cucciolo

2 mesi  2 anni 2 anni 2 anni  2 anni

Cucciolo

3 mesi 3 anni 3 anni  3 anni  3 anni

Cucciolo

4 mesi 4 anni 6 anni 8 anni 10 anni

Giovane cane

5 mesi 5 anni 7 anni 9 anni 12 anni

Giovane cane

6 mesi 8 anni 10 anni  12 anni 14 anni

Giovane cane

1 anno 12 anni 14 anni 15 anni 15 anni

Giovane cane

2 anni 20 anni 23 anni 24 anni 25 anni

Giovane cane

3 anni 26 anni 27 anni 28 anni 28 anni

Giovane cane

4 anni 30 anni 32 anni 34 anni 35 anni

Giovane cane

5 anni 32 anni 34 anni  36 anni 38 anni

Cane adulto

6 anni

34 anni 36 anni 38 anni 40 anni
Cane adulto

7 anni

40 anni 42 anni 44 anni 50 anni
Cane adulto

8 anni

50 anni 52 anni 55 anni 60 anni
Cane maturo/anziano

9 anni

52 anni 56 anni 58 anni 70 anni
Cane maturo/anziano

10 anni

56 anni 60 anni 66 anni 78 anni
Cane maturo/anziano

11 anni

60 anni 65 anni 72 anni 82 anni
Cane maturo/anziano

12 anni

64 anni 69 anni 77 anni 86 anni
Cane maturo/anziano

13 anni

68 anni 74 anni 82 anni 96 anni
Cane anziano

14 anni

72 anni 78 anni 87 anni 103 anni
Cane anziano

15 anni

76 anni 83 anni 92 anni 115 anni
Cane anziano

16 anni

84 anni 94 anni 96 anni 123 anni
Cane molto anziano

17 anni

86 anni 96 anni 98 anni  
Cane molto anziano

18 anni

88 anni 98 anni 100 anni  
Cane molto anziano

19 anni

98 anni 100 anni    
Cane molto anziano

20 anni

110 anni 115 anni    

Perché i cani piccoli vivono più a lungo di quelli grandi?

Come abbiamo già detto, i cani più piccoli tendono ad avere una vita più lunga di quella dei cani di taglia grande. Può sembrare una contraddizione in essere, specialmente se si pensa agli altri grandi mammiferi che vivono in natura, come le balene o gli elefanti, i quali hanno notoriamente una vita lunghissima.

Perché dunque i cani come i Bullmastiff tendono a vivere meno dei Pomerania? Gli scienziati e i biologi evoluzionisti non hanno ancora raggiunto una spiegazione definitiva in merito a questo fenomeno. Le loro osservazioni, tuttavia, portano a pensare che i grandi cani (taglia grande o gigante) invecchino più velocemente. Molti evoluzionisti hanno raggiunto una conclusione provvisoria secondo cui 2 kg di massa corporea possono ridurre di circa 1 mese l'aspettativa di vita di un cane.

Inoltre, i cani di taglia grande tendono a manifestare segni di vecchiaia più precocemente rispetto a quelli di taglia media o piccola.

L’importanza dell’età del cane

A cosa ci serve davvero trasformare l'età canina in quella umana? I padroni di un cane che ha la fortuna di arrivare in età matura hanno il privilegio di convivere, anche solo per qualche anno, da un fedele compagno di avventure – forse un po' meno agile di un tempo, ma non per questo meno amorevole.

Essere padroni di un cane richiede una certa dose di premura e accortezza, specie nel momento in cui il cane varca la soglia dell'anzianità. Potrebbe essere opportuno programmare visite mediche più frequenti e fare più attenzione ai suoi bisogni. Per esempio:

  • Cibo solido, ma non troppo duro
  • Passeggiate meno lunghe
  • Screening più frequenti
  • Ridotta esposizione a situazioni di stress