Caring

Dove è meglio bagnare i cani se fa caldo?

Dove  è meglio bagnare i cani se fa caldo?
Ultima modifica 25.06.2024
CONDIVIDI:
INDICE
  1. Dove vanno bagnati i cani d'estate?
  2. Quando fa caldo si può bagnare il cane?
  3. Dove bagnare il cane quando fa molto caldo?
  4. Come capire se il cane soffre il caldo?
  5. Come rinfrescare i cani quando fa molto caldo?
  6. Quali razze di cani soffrono di più il caldo?
  7. Quali razze di cane sopportano meglio il caldo?

Dove vanno bagnati i cani d'estate?

  • Ascelle;
  • Inguine;
  • Sotto il collo;
  • Testa;
  • All'interno della coscia;
  • Orecchie;
  • Polpastrelli.

Questi sono tutti i punti dove vanno bagnati i cani per il caldo, non solo in caso di surriscaldamento: durante l'estate, infatti, inumidire il cane è utile per prevenire eventuali colpi di calore. 

Quando fa caldo si può bagnare il cane?

  • Sì, attenzionando alcune zone quando le temperature sono più rigide.

Come può apparire chiaro anche dall'elenco precedente, bagnare il cane può essere un ottimo metodo per tenerlo fresco durante l'estate. Le temperature rigide sono, infatti, uno dei pericoli di questa stagione.

In generale, specie se la nostra casa non è troppo ventilata o non contiamo su condizionatori, sarebbe bene rinfrescare il cane con delle spugnature fatte con acqua che abbia una temperatura da 18 a 26°C circa. Non è il caso di immergere il cane in acqua fredda o di fargli una doccia, perché rischierebbe solo di andare in shock.

Nei momenti più caldi e in caso di evidente surriscaldamento, inoltre, per prevenire il colpo di calore è bene concentrarsi su specifiche zone.

Dove bagnare il cane quando fa molto caldo?

  • Orecchie;
  • Testa;
  • Sotto il collo;
  • Interno coscia;
  • Polpastrelli.

I punti da attenzionare particolarmente sono quelli appena elencati. Un pronto intervento con acqua fresca può aiutare a prevenire il colpo di calore nel cane: orecchie, testa, zona sotto il collo e interno coscia possono essere bagnate usando un panno, mentre i polpastrelli possono essere immersi in una bacinella con poca acqua.

Ricordiamo di non usare mai acqua ghiacciata perché, come abbiamo già accennato, potrebbe provocare uno shock termico.

Come capire se il cane soffre il caldo?

  • Respiro affannoso;
  • Irrequietezza;
  • Salivazione eccessiva;
  • Mancanza di coordinazione;
  • Gengive e lingua rosse o viola;
  • Battito cardiaco veloce.

Quando bagnare il cane? Come abbiamo detto durante le giornate calde sarebbe comunque bene fare delle spugnature regolari specie se casa nostra è particolarmente calda, ma eventualmente occorre intervenire non appena l'animale mostra i succitati sintomi di insofferenza.

Ricordiamoci che, diversamente dagli umani, i cani non hanno la capacità di regolare la temperatura corporea tramite il sudore.

I cani infatti sudano, ma usando delle ghiandole che si trovano intorno al muso e sui cuscinetti delle zampe. Quando la loro temperatura corporea aumenta, dunque, iniziano a respirare in modo affannoso. Se ha caldo, il cane tenderà a cercare riparo all'ombra, avrà un'andatura barcollante e inizierà a respirare in modo rapido.

Se le temperature salgono valutiamo con attenzione il comportamento del cane, anche durante la notte, e cerchiamo di dargli sollievo. Se notiamo qualcosa di diverso e se cessa qualsiasi attività cerchiamo di rinfrescarlo e contattiamo subito il veterinario per chiedere consiglio.

Come rinfrescare i cani quando fa molto caldo?

  • Offrigli un luogo ventilato e ombreggiato;
  • Dagli acqua fresca e pulita;
  • Non tosarlo;
  • Evita l'attività fisica nelle ore calde;
  • Bagnalo;
  • Accendi il ventilatore;
  • Usa tappetini freschi;
  • Prepara dei premietti freschi.

Per tenere il cane al fresco assicurati che abbia a disposizione un luogo ombreggiato e ben ventilato. Mettigli a disposizione sempre acqua fresca e pulita, cambiandola spesso. Evita passeggiate, corse e uscite nelle ore più calde della giornata, bagnandolo se noti segni di surriscaldamento fra le ascelle, sulla nuca e nell'interno coscia.

Se il tuo cane è a rischio di colpo di calore (ad esempio è un brachicefalo, anziano o cardiopatico) tieni acceso il ventilatore quando fa molto caldo, garantendo in questo modo un buon ricambio dell'aria fresca.

In giardino, in casa oppure in spiaggia puoi usare i tappetini freschi da tenere in frigorifero oppure da bagnare con degli asciugamani, offrendo al cane un giaciglio piacevole. Prepara dei premietti freschi, seguendo le indicazioni e i consigli del tuo veterinario.

Infine ricordati di non tosare il cane. Il pelo infatti ha una funzione protettiva, proprio per questo non va mai tagliato. Con la rasatura rischieresti che i raggi del sole raggiungano e colpiscano la pelle, causando un colpo di calore.

Piuttosto spazzolalo per eliminare il pelo lanoso e regola la lunghezza, in modo da renderlo maggiormente gestibile.

Quali razze di cani soffrono di più il caldo?

  • Carlino;
  • Terrier;
  • Bulldog francese;
  • Boston;
  • Shih Tzu;
  • Bulldog inglese;
  • Labrador;
  • Husky;
  • Golden retriever;
  • Volpino di Pomerania;
  • Chow Chow;
  • Pechinese;
  • Levriero Italiano.

Sono diversi gli elementi che rendono alcune razze di cani più sensibili al caldo rispetto ad altre. I cani più a rischio sono quelli brachicefali, inoltre sono più a rischio le razze che possiedono una pelliccia folta, una corporatura eccessivamente possente o esile. Infine un fattore determinante è rappresentato dall'età.

Quali razze di cane sopportano meglio il caldo?

  • Coton de Tulear
  • Maltese
  • Barboncino
  • Jack Russel Terrier
  • Fox Terrier
  • Basenji
  • Schnauzer
  • Bracco
  • Corso
  • Dogo argentino.
  • Golden Retriever
  • Labrador

Esistono alcune razze di cani che tendono a sopportare di più il caldo. Si tratta di cani che sono a pelo corto o raso, presentano un muso lungo che gli consente di tollerare meglio le alte temperature: quando ansimano infatti l'aria calda che passa nei canali respiratori riesce più facilmente a raffreddarsi arrivando ai polmoni.

Se ami la natura devi prendere parte al nostro canale Whatsapp per aggiornamenti e approfondimenti sul mondo degli animali, della salute e del benessere e di seguire il profilo Instagram di MypersonalPet, imperdibile per gli amanti degli animali.

CONDIVIDI: