Dove fare e non fare le carezze al gatto

Dove fare e non fare le carezze al gatto
Ultima modifica 28.12.2023
INDICE
  1. Dove fare e non fare le carezze al gatto
  2. Cosa fa il gatto quando vuole le coccole?
  3. Cosa fa il gatto quando non vuole essere accarezzato?
  4. Dove accarezzare il gatto?
  5. Dove non accarezzare il gatto?

Dove fare e non fare le carezze al gatto

Sapere dove fare le carezze al gatto e dove non farle è molto importante. Questo perché prima di poter coccolare un micio è essenziale instaurare con lui un rapporto di fiducia. Fatto ciò sarà proprio lui a scegliere il momento in cui avrà voglia di farsi toccare da te. Insomma la questione è piuttosto delicata ed è essenziale imparare a interpretare il linguaggio del corpo del gatto per non commettere errori. Prima di scoprire dove accarezzare il gatto e dove no ricordati di seguirci su Whatsapp per non perdere alcun aggiornamento su salute, animali e benessere.

Cosa fa il gatto quando vuole le coccole?

  • Ti annusa
  • Ha una postura rilassata
  • Ha le orecchie dritte
  • Fa le fusa
  • Alza la coda
  • Spinge con la testa

Quando il gatto è particolarmente felice e si sente a suo agio diviene particolarmente propenso a farsi accarezzare. Si rotola sul pavimento facendo le fusa e si struscia contro le gambe della persona da cui sta cercando attenzione. Nonostante ciò il gatto ha la tendenza ad essere particolarmente diffidente con chi non conosce e prima di lasciarsi accarezzare da qualcuno ha necessità di studiarlo da lontano, assicurandosi di essere al sicuro.

Esiste inoltre un momento della giornata in cui il gatto ama particolarmente ricevere le coccole. Al mattino, ad esempio, è facile che il tuo pet ti raggiunga sul letto, strusciandosi sul cuscino, miagolando e chiedendo carezze. Resistergli in questi casi è praticamente impossibile ed è importante sfruttare questi momenti poiché le coccole sono il modo per cementificare il rapporto fra il pet e il padrone, rendendolo più forte e accrescendo la fiducia reciproca.

Cosa fa il gatto quando non vuole essere accarezzato?

  • Ha una postura poco rilassata
  • Agita la coda
  • Resta distante
  • Increspa il pelo
  • Non fa le fusa

Se in presenza di una persona che cerca di coccolarlo il gatto si comporta in questo modo, probabilmente non ha voglia di farsi accarezzare, dunque meglio desistere. Va ricordato che il gatto, diversamente dal cane, è un "animale sociale facoltativo". Ciò significa che la sua propensione a stare con un gruppo sociale non si può generalizzare, ma varia a seconda del singolo individuo. Per guadagnarti la fiducia di qualsiasi gatto dunque dovrai capire prima se è desideroso in quel momento di entrare in relazione con te e se vuole farsi accarezzare.  

Dove accarezzare il gatto?

  • Sotto il mento
  • dietro le orecchie
  • alla base delle orecchie
  • dietro i baffi
  • nell'area della guancia

Dove accarezzare il gatto? Non esiste una regola fissa per tutti i mici, ognuno infatti ha esigenze e preferenze specifiche. Se vuoi coccolare il tuo pet dunque dovrai tenere a mente il suo livello di tolleranza alle attenzioni. Questo dipende soprattutto dalle esperienze precoci dell'animale, ad esempio se quando era un cucciolo è stato manipolato. In ogni caso esistono alcune aree in cui il gatto prova maggiormente piacere durante le carezze. Si tratta delle zone del corpo in cui sono presenti le ghiandole odorifere, grazie a queste il tuo pet riesce a diffondere il proprio odore, creando intorno a sé un ambiente familiare e sereno. Non solo: se trasmetti il suo odore con le tue mani il gatto ti cercherà spesso perché ti troverà maggiormente attraente.

 

Dove non accarezzare il gatto?

  • La schiena
  • la zona finale vicino alla coda
  • zampe
  • pancia
  • coda

Queste zone non sono apprezzate per le carezze dai gatti. In particolare la maggioranza dei mici non sopportano di essere toccati sulla schiena nella parte finale che si trova in prossimità della coda, nonostante in quest'area siano situate diverse ghiandole odorifere. Ovviamente, come accade per le zone gradite per le carezze, anche quelle meno gradite variano a seconda del gatto e del rapporto creato con l'altra persona.

Un'altra particolarità è rappresentata dalla pancia del gatto. I felini infatti non amano essere accarezzati in quest'area, nonostante ciò spesso offrono la pancia. Accade quando il micio si posiziona su un fianco e rotola lentamente sulla schiena, chinando la testa e curvandosi di lato. In questi casi tante persone sono convinte che il gatto stia chiedendo delle carezze sul pancino. In realtà si tratta solo di un piccolo inganno: appena metterai la mano sul pelo infatti le zampe e la bocca del gatto la bloccheranno. Cosa fare se il gatto morde? In questi casi sarebbe meglio evitare di ritirare la mano velocemente, meglio restare fermi e toglierla quando il micio avrà allentato la sua presa. Potrebbe accadere che un gatto molto affezionato ti offra senza inganno la pancia per dimostrare il suo affetto e la fiducia. Nonostante ciò ricordati che in questo caso a decidere quante e quali coccole ricevere sarà solamente lui.