Caring

Cosa possiamo fare se una vespa punge il cane?

Cosa possiamo fare se una vespa punge il cane?
Ultima modifica 27.06.2024
CONDIVIDI:
INDICE
  1. Come comportarsi se una vespa punge il cane?
  2. Cosa succede se una vespa punge il cane?
  3. Quali sono i sintomi della puntura di vespa nel cane?
  4. Cosa fare se il cane viene punto da una vespa?
  5. Cosa fare se il cane mangia una vespa?
  6. La puntura di vespa è pericolosa?
  7. Cosa dare al cane per punture di insetti?
  8. Come evitare che il cane venga punto da una vespa?

Come comportarsi se una vespa punge il cane?

  • Cerca di calmare il cane;
  • Non somministrare medicine in autonomia;
  • Contatta il veterinario.

Se una vespa punge il cane, la cosa più importante da fare è non agitarsi e cercare, per quanto possibile, di calmare l'animale domestico. Evitiamo in tutti i casi di somministrare medicinali e chiamiamo subito il veterinario se i sintomi si aggravano, perché la puntura di questo insetto può essere non solo dolorosa, ma anche pericolosa per alcuni cani.

Consulta il veterinario!

Attenzione: tutte le informazioni che seguono sono di carattere editoriale. Per qualsiasi dubbio (e per il bene del vostro animale domestico) è fondamentale consultare il veterinario.

Cosa succede se una vespa punge il cane?

Se il cane viene punto da una vespa, generalmente la reazione è immediata. Similmente agli esseri umani, infatti, l'animale verrà sorpreso dal dolore e potrebbe guaire e uggiolare. In base a quanto è sensibile, inoltre, potrebbe anche diventare irrequieto e potrebbe sbavare.

Quali sono i sintomi della puntura di vespa nel cane?

  • Gonfiore localizzato;
  • Arrossamento;
  • Schiuma alla bocca;
  • Insorgenza di escrescenze;
  • Difficoltà respiratorie.

I sintomi possono andare dai meno gravi, ed essere temporanei (come gonfiori e rossori) a molto gravi. Quelli molto gravi sono spesso correlati allo shock anafilattico e sono difficoltà nella respirazione, debolezza, svenimento e mancanza di reazioni. Se noti questi segnali contatta immediatamente il veterinario per capire cosa fare e preservare la salute del tuo cane.

Cosa fare se il cane viene punto da una vespa?

  • Osserva le sue reazioni;
  • Individua il punto colpito;
  • Applica un impacco freddo sulla puntura;
  • Se necessario, fagli indossare un collare elisabettiano.

Dopo la puntura di vespa, osserva le reazioni del cane. Generalmente le più gravi insorgono dopo pochissimo tempo e a questo punto sarà essenziale andare in fretta dal veterinario. Le vespe possono pungere più di una volta (a differenza delle api), dunque la seconda mossa è individuare il punto o i punti colpiti.

A quel punto, si potranno applicare degli impacchi freddi per lenire gonfiori e dolori. Come abbiamo già accennato all'inizio, non bisogna mai somministrare farmaci (corticosteroidi oppure antistaminici) al cane senza il consulto e il consenso del veterinario: meglio fare una telefonata e sentire cosa ci consiglia.

Se il punto è molto delicato o raggiungibile dal muso dell'animale domestico, potrebbe essere utile fargli indossare un collare elisabettiano per impedire che si lecchi.

Cosa fare se il cane mangia una vespa?

  • Contatta il veterinario.

Potrebbe accadere che il cane, nel tentativo di afferrare la vespa, possa ingoiarla. In questo caso l'animale verrà punto diverse volte dentro la bocca. Questo potrebbe provocare una reazione locale, ma soprattutto uno shock generalizzato, legato sia al numero di punture ricevute che alla stazza del cane.

In questi casi il rischio maggiore è rappresentato dalla possibilità che il gonfiore intraorale possa diventare così grave da occludere la glottide, impedendo all'animale di respirare. Se ti accorgi che il tuo cane saliva in modo abbondante e non riesce a deglutire corri immediatamente dal veterinario.

La puntura di vespa è pericolosa?

La puntura di vespa può rivelarsi molto pericolosa in alcuni casi. Risulta particolarmente dolorosa e causa una immediata reazione locale, provocando gonfiore e rossore. 

Solitamente ci troviamo di fronte ad una reazione autolimitante, ciò significa che nel giro di qualche ora il gonfiore e il dolore diminuiranno, lasciando solamente un po' di rossore per uno o due giorni.

Va però segnalato che, a differenza delle api, le vespe non hanno un pungiglione acuminato che resta nella pelle dopo la puntura portando alla morte dell'insetto.

Per questo le vespe possono pungere diverse volte, provocando gravi reazioni, in particolare nei cani di taglia piccola o in quelli allergici.

Cosa dare al cane per punture di insetti?

Non somministrargli nessun farmaco, ma contatta subito il veterinario. Questo professionista potrà infatti somministrargli dei medicinali adatti al suo stato di salute che lo aiuteranno a ridurre immediatamente il gonfiore, l'irritazione e il rossore.

Contattare il veterinario è importante, soprattutto perché il cane potrebbe mostrare difficoltà a respirare per via del gonfiore alla gola. Se negli umani infatti spesso vengono prescritti gli antistaminici per contrastare la reazione allergica causata da una puntura di insetto, con i cani è essenziale fare molta attenzione. 

Come evitare che il cane venga punto da una vespa?

L'unico modo per evitare che il cane venga punto da una vespa è tentare di distrarre l'animale oppure evitare di uscire nelle ore più calde della giornata quando le vespe sono più attive.

Spesso infatti i cani vengono punti dagli insetti per via del loro istinto di caccia: tentano di morderli e finiscono per essere colpiti.

Quando siete all'aperto, durante le passeggiate, fai attenzione al comportamento del tuo cane, inoltre cerca di portare con te del ghiaccio secco oppure spray da usare in caso di emergenza.

Se vuoi saperne di più ti ricordiamo che puoi anche unirti al nostro canale Whatsapp per aggiornamenti e approfondimenti sul mondo degli animali, della salute e del benessere e il profilo Instagram di MypersonalPet, imperdibile per gli amanti degli animali.

CONDIVIDI: