Caring

Cosa fare se le zampe del cane sono screpolate?

Cosa fare se le zampe del cane sono screpolate?
Ultima modifica 10.07.2024
CONDIVIDI:
INDICE
  1. Come si curano le zampe screpolate del cane?
  2. Cosa mettere sulle zampe screpolate del cane?
  3. Come idratare cuscinetti cane?
  4. Come curare i cuscinetti del cane?
  5. Cosa mettere sulle zampe del cane arrossate?
  6. Polpastrelli cane infiammati o tagliati: cosa fare?

Come si curano le zampe screpolate del cane?

Idratare i polpastrelli con balsami e spray appositi, prediligendo quelli lenitivi e naturali è uno dei modi per curare e Le zampe del cane screpolate. Non si tratta dell'unica opzione disponibile, ma il consiglio è sempre quello di consultare il veterinario per avere pareri più accurati.

Cosa mettere sulle zampe screpolate del cane?

  • Balsami idratanti per le zampe;
  • Creme per i polpastrelli.

Sono diversi i motivi che possono causare zampe screpolate: lo sfregamento su superfici ruvide, le temperature troppo alte o al contrario troppo fredde e problemi di salute come la dermatite o carenze nutrizionali possono alimentare la problematica.

Per poter risolvere, oltre ad un consulto con il proprio veterinario, è consigliabile utilizzare alcuni prodotti specifici: in commercio si trovano creme per i polpastrelli e balsami idratanti per le zampe. Chiaramente, poiché i cani tendono a leccarsi frequentemente, è importante prediligere formulazioni specifiche per loro e soprattutto naturali.

Come idratare cuscinetti cane?

  • Acqua tiepida e soluzione salina;
  • Disinfettante delicato per animali;
  • Pomata o crema lenitiva specifica per animali;
  • Calzini o stivaletti per cani;
  • Spray lenitivo per cani.

Quando le zampe del cane risultano arrossate, è consigliato trattare la zona con cura per alleviare il fastidio e prevenire ulteriori irritazioni.

Parti pulendo delicatamente le zampe del cane con acqua tiepida e una soluzione salina per rimuovere sporco e detriti. Aggiungi un disinfettante delicato specifico per animali per pulire ulteriormente la zona senza causare irritazioni.

Parola d'ordine lenire: applica quindi una crema o una pomata ad hoc per animali domestici, in commercio ne trovi alcune contenenti ingredienti naturali in grado di ridurre prurito e gonfiore o con proprietà antibatteriche.

Per proteggere ulteriormente le zampe e prevenire ulteriori irritazioni, considera l'uso di calzini o stivaletti, specialmente durante le passeggiate su terreni ruvidi o in condizioni climatiche estreme.

Come curare i cuscinetti del cane?

  • Pulizia accurata;
  • Soluzione salina e operazione ripetuta più volte;
  • Utilizzo di medicinali su consiglio del veterinario.

Li conosciamo come cuscinetti o polpastrelli e sono essenziali per la loro mobilità. Prendersene cura quando infiammati richiede pulizia accurata con acqua tiepida e detergente, aiutandosi poi con la soluzione salina. Qualora fosse necessario, il veterinario prescriverà alcuni farmaci o medicinali da applicare in loco per evitare infezioni e ridurre il dolore.

Prendersene cura però parte dalla prevenzione: si inizia con una corretta idratazione per evitare secchezza e che quindi la zona possa screpolarsi più facilmente a causa delle condizioni climatiche. Balsami, spray o creme sono di supporto.

L'alimentazione non è però da trascurare: una dieta bilanciata nel cane aiuta ad avere tutti i nutrienti necessari per una corretta idratazione. In più, evitando il sovrappeso, l'attrito sui polpastrelli sarà ridotto e di conseguenza diminuiranno le infiammazioni localizzate.

Cosa mettere sulle zampe del cane arrossate?

  • Balsami e creme lenitive;
  • Farmaci se consigliate dal veterinario;
  • Soluzioni a base di ossido di zinco dopo un consulto con uno specialista.

Se la zona delle zampe del cane risulta arrossata, il primo consiglio è quello di cercare di comprenderne il motivo. Se si tratta di una puntura di insetto, un corpo estraneo o si sospetta la presenza di una zecca è importante intervenire con soluzioni mirate. In caso invece si tratti di una infiammazione causata da dermatite, le proposte sono ulteriormente diverse.

Balsamo e creme lenitive, pomate a base di ossido di zinco o farmaci sono alcune delle opzioni: per scegliere quella più adatta al proprio animale è bene evitare il fai da te e chiedere un supporto ad uno specialista.

Polpastrelli cane infiammati o tagliati: cosa fare?

  • Pulire le zampe e ispezionarle
  • Applicare unguenti o pomate
  • Eventualmente fasciare la ferita se consigliato dal veterinario
  • Prestare attenzione all'attività fisica outdoor
  • Prevenzione futura

Per poter aiutare il cane a riprendersi e a gestire al meglio zampe infiammate o con tagli si parte dalla pulizia della zona: acqua e detergente sono un'ottima opzione, eventualmente ci si può aiutare con soluzioni lenitive per animali per dare ulteriore sollievo.

Pomate e creme specifiche sono un supporto prezioso nell'alleviare il fastidio ma anche la copertura della zona risulta una soluzione efficace: dalla fasciatura se consigliata dal veterinario all'indossare calzini appositi, sono tante le opzioni a disposizione.

Nel periodo di massima infiammazione è importante prendersi cura del cane e fare attenzione all'attività outdoor: uscire all'aperto per una passeggiata, seppur possa sembrare una buona idea e spesso richiesta dall'animale stesso, potrebbe peggiorare la problematica. Meglio qualche giorno di riposo e di spot. Anche fare un po' di prevenzione, prestando attenzione all'idratazione e alla protezione della zona sono dettagli da non trascurare.

Se vuoi saperne di più ti ricordiamo che puoi anche unirti al nostro canale Whatsapp per aggiornamenti e approfondimenti sul mondo degli animali, della salute e del benessere e il profilo Instagram di MypersonalPet, imperdibile per gli amanti degli animali.

CONDIVIDI: