Caring

Cosa fare se il gatto porta a casa topi e uccellini?

Cosa fare se il gatto porta a casa topi e uccellini?
Ultima modifica 13.06.2024
CONDIVIDI:
INDICE
  1. Come comportarsi se il gatto porta a casa topi e uccellini?
  2. Cosa fare quando il gatto porta la preda?
  3. Cosa fare se il gatto porta un uccellino in casa?
  4. Perché il gatto porta la preda in casa?
  5. Perché il gatto porta la preda al padrone?
  6. Cosa vuol dire quando il gatto ti porta qualcosa?
  7. Come far smettere il gatto di portare animali in casa?

Come comportarsi se il gatto porta a casa topi e uccellini?

Quando il gatto porta a casa topi e uccellini occorre tenere presente che si tratta di un comportamento comune che fa parte della sua indole felina. Reagire con rimproveri o alzate di voce, di conseguenza, è del tutto controproducente, perché l'animale sta solo facendo ciò che gli viene naturale.

L'unica cosa da fare, al più, è cercare di incanalare le energie del gatto in altre attività.

Cosa fare quando il gatto porta la preda?

  • Rimuovere la preda quando viene abbandonata;
  • Operare uno scambio;
  • Individuare attività alternative.

Come abbiamo accennato, sgridare il gatto in questa situazione è la scelta peggiore. Bisogna invece ricordare che, secondo il linguaggio felino, l'ingresso in casa con topi o uccellini morti (o quasi morti) è una dimostrazione d'affetto. In natura, infatti, il gatto porta ai suoi cuccioli le prede cacciate, con l'intento di condividerle.

Teoricamente la cosa migliore da fare sarebbe in qualche modo ignorare il "dono" fino a quando il gatto non perderà interesse e la abbandonerà. È importante che la preda portata in casa non gli venga sottratta con forza o che venga gettata via mentre il gatto guarda, perché il felino potrebbe prenderlo come un segno di sfida o di rifiuto.

Se sta guardando, è meglio optare per uno scambio equivalente, offrendo ad esempio del cibo. Infine, occorrerebbe individuare altre attività, in casa o fuori, che possano distrarlo e stancarlo, evitando che si dedichi alla caccia in seguito.

 

Cosa fare se il gatto porta un uccellino in casa?

  • Verificare le condizioni dell'uccellino;
  • Offrire uno scambio.

La prima cosa da fare è verificare che l'uccellino sia ancora vivo. In questo caso si potrà agire rapidamente, coccolando il gatto per ringraziarlo del suo ottimo talento messo al servizio della famiglia. Ciò potrebbe spingere il felino a mollare la preda.

Si dovrà essere pronti con un'alternativa, così da evitare un nuovo attacco. Un piccolo spuntino avrà una doppia funzione. Da un lato salverà la vita all'uccellino, da poter in seguito liberare, dall'altra invece rappresenterà un rinforzo positivo per il felino. Ciò è importante, dal momento che contribuisce alla costruzione di un forte legame tra padrone e gatto.

Perché il gatto porta la preda in casa?

Se il gatto porta a casa topi e uccellini lo fa per amore. I felini si cimentano nella caccia per gioco e fame, esclusivamente per sé o per chi occupa un posto speciale nei suoi pensieri. È un vero e proprio regalo quella preda portata con orgoglio in casa.

A metà strada tra un ringraziamento per il trattamento ricevuto e la propria parte nell'individuare cibo da consumare in famiglia. Un dono prezioso e dal grande valore, da trattare con cura per non creare una cicatrice nel rapporto con il proprio felino. Detto ciò, non è da escludere che la preda, ancora viva, rappresenti soltanto parte di un "gioco alla caccia".

Perché il gatto porta la preda al padrone?

  • Forma di ringraziamento;
  • Rappresentazione del valore che il padrone ha per il gatto;
  • La preda può essere un mezzo per ottenere un riconoscimento del suo valore;
  • Provviste per la famiglia;
  • Regalo per una persona speciale;
  • Forma di gioco che si intende condividere.

Cosa vuol dire quando il gatto ti porta qualcosa?

Il modo dei gatti di esprimere affetto, amore e riconoscenza è decisamente differente dal nostro. Noi ci prendiamo cura di loro e ci impegniamo in lunghe sessioni di coccole. Loro, in aggiunta alle necessarie attenzioni richieste, esprimono il proprio apprezzamento verso qualcuno attraverso i regali.

Rispettando il proprio istinto da cacciatore, un gatto sceglie di condividere una preda con una persona speciale. In natura devono procacciarsi il cibo e, dunque, questo gesto è normalissimo. Ciò che non è affatto scontato è il voler condividere. Per questo motivo si aspettano una reazione all'altezza, di apprezzamento e gioia, di non di disgusto e stress.

Come far smettere il gatto di portare animali in casa?

I consigli per evitare che il gatto porti animali in casa di continuo sono svariati. Il primo è quello di intrattenere il proprio felino, impegnandosi in sessioni di gioco e non soltanto in sporadiche coccole. Dedicando del tempo ogni giorno all'animale, si otterranno svariati vantaggi: maggior soddisfazione dell'animale, aumento della sua gratificazione, consumo di energie da non impegnare nella caccia.

Assicurarsi che il gatto sia sazio. Un felino ben nutrito potrebbe sentire meno il bisogno di andare a caccia. Come detto, però, portare una preda in casa rappresenta un dono. Non è da escludere, dunque, che per affetto o per gioco possa tornare a farlo.

Si consiglia infine di premiare il comportamento positivo del gatto. Quando ad esempio torna da un'esplorazione esterna senza alcuna preda, così come quando la lascia cadere all'esterno dell'abitazione.

Sappiate inoltre che potete anche unirvi al nostro canale Whatsapp per aggiornamenti e approfondimenti sul mondo degli animali, della salute e del benessere e il profilo Instagram di MypersonalPet, imperdibile per gli amanti degli animali.

CONDIVIDI: