Caring

Cosa fare se il cane scappa in vacanza?

Cosa fare se il cane scappa in vacanza?
Ultima modifica 08.07.2024
CONDIVIDI:
INDICE
  1. Cane scappa in vacanza: cosa fare per ritrovarlo?
  2. Come comportarsi se il cane scappa mentre si è in vacanza?
  3. Come si fa a ritrovare un cane scappato?
  4. Un cane scappato quanto può andare lontano?
  5. Dopo quanto torna un cane?
  6. Perché il cane scappa dal cancello?
  7. Cosa fare se il cane scappa dal giardino?
  8. Quali sono le razze di cani che scappano?

Cane scappa in vacanza: cosa fare per ritrovarlo?

Mantenere la calma e iniziare la ricerca nel più breve tempo possibile: se il cane scappa in vacanza l'unica cosa da fare è intervenire tempestivamente. Non esistono bacchette magiche, occorre rimanere concentrati e non dare per scontato che non torni più.

Come comportarsi se il cane scappa mentre si è in vacanza?

  • Mantenere la calma;
  • Cercare il cane nell'alloggio e nelle zone limitrofe;
  • Controllare che le informazioni del microchip siano aggiornate;
  • Chiedere a chi abita nelle vicinanze se lo ha visto;
  • Contattare canili e rifugi;
  • Stabilire il raggio della ricerca.

Quest'ultima decisione dipende da quanto il cane conosca l'area in cui si trova, dal grado di paura che potrebbe provare e dalla motivazione che lo ha spinto a fuggire. Se il cane scappa in vacanza è probabile che vada in posti che ha già visto, ma certamente vanno controllati anche quelli più pericolosi.

Per capire quanto si possa essere allontanato è bene considerare il suo temperamento e quanto sia in forma. Se è un tipo che ama esplorare, particolarmente incosciente e attivo, il perimetro di azione si amplia e le ricerche potrebbero essere più complicate. Prima si iniziano le ricerche, più possibilità ci sono di ritrovarlo.

Come si fa a ritrovare un cane scappato?

Se il cane scappa in vacanza la prima cosa da fare è chiamarlo per nome con un tono pacato: non deve pensare che si sia arrabbiati con lui e che al rientro lo aspetti una punizione. È bene farsi aiutare nelle ricerche, più si è meglio è. Se le cose vanno per le lunghe affiggere dei volantini potrebbe tornare utile.

Lo stesso vale se ci si porta una foto da mostrare ai passanti e se si lascia il proprio recapito negli esercizi commerciali della zona. È opportuno però che non tutti si attivino nella ricerca: qualcuno deve rimanere in stanza o in casa per aspettare il cane qualora tornasse. Per favorirlo, è bene lasciare la porta aperta.

Un'altra cosa che potrebbe favorire il ritrovamento è portare con sé il giocattolo preferito del cane, in questo modo l'odore potrebbe attirarlo. Anche mettere qualcosa di suo davanti alla porta di ingresso di dove si alloggia potrebbe funzionare e attirarlo. Più il tempo passa, più il raggio della ricerca deve aumentare.

Un cane scappato quanto può andare lontano?

Non si può rispondere con certezza e in maniera univoca a questa domanda. Sono tanti i fattori che entrano in gioco. Prima di tutto il carattere: un cane da caccia corre lontano, così come un esemplare che ha paura o che è particolarmente atletico. Molto dipende anche dalle ragioni della fuga e da quanto siano allettanti.

Diverso è se la razza del proprio cane è per natura stanziale, se è in là con gli anni e se non gode di ottima salute. Certamente bisogna sbrigarsi per soccorrerlo in caso di necessità, ma è probabile che non si sia allontanato molto. Conoscerlo a fondo e prevedere le sue mosse, può aiutare.

Dopo quanto torna un cane?

Il cane che scappa, in vacanza o da casa, di norma, se può torna indietro. Se non ci sono impedimenti ci mette uno o due giorni, ma anche in questo caso gli elementi da considerare sono tanti e fare una stima è impossibile, così come avere la certezza che riesca nell'intento di riabbracciare chi considera famiglia.

Ecco perché è importante non fermarsi nelle ricerche ed escludere che sia rimasto bloccato da qualche parte. Spesso infatti i tempi si allungano a causa di incidenti che non permettono al cane di muoversi in libertà. Più tempo passa, più fame, sete ed eventuali ferite possono mettere a rischio la vita del cane.

Perché il cane scappa dal cancello?

  • Soffre di ansia da separazione nel cane;
  • È annoiato;
  • È in calore;
  • Ha un forte istinto predatorio;
  • Si trova in un luogo che non conosce;
  • Ci sono dei rumori che lo spaventano.

Prevenire questi fattori, i più comuni, e fare in modo che il cane non si senta a disagio è la cosa migliore da fare per non fare scappare il cane in vacanza. Ecco perché, anche in vacanza, non ci si deve dimenticare dei bisogni del proprio animale domestico e far sì che abbia tutti i comfort di cui necessita.

Cosa fare se il cane scappa dal giardino?

  • Addestrarlo a non farlo;
  • Rendere l'ambiente di casa sufficientemente stimolante;
  • Istallare una recinzione efficace;
  • Fare attenzione quando si apre il cancello di ingresso.

Se il cane scappa in vacanza o, in generale, è un esemplare che non resiste al richiamo dell'ignoto e degli stimoli esterni, è bene limitare le fughe senza per questo renderlo infelice e frustrato. Non va mai dimenticato infatti che necessita di essere considerato e di incanalare correttamente le proprie energie.

Quali sono le razze di cani che scappano?

Queste sono le razze maggiormente predisposte alla fuga, quelle che se c'è qualche richiamo atavico non riescono a resistere e devono assecondare l'istinto. Questo accade a meno che non si giochi d'anticipo e si adottino delle precauzioni per evitare che il cane scappi.

Per quanto il legame con il proprietario possa essere forte, infatti, il rischio che gli succeda qualcosa e non riesca a tornare a casa è troppo elevato per correre pericoli. Vale soprattutto se ci si trova in luoghi non familiari, che il cane non conosce e nei quali ha difficoltà a orientarsi.

Se vuoi saperne di più, ti consigliamo di unirti al nostro canale Whatsapp per aggiornamenti e approfondimenti sul mondo degli animali, della salute e del benessere e di seguire il profilo Instagram di MypersonalPet, imperdibile per gli amanti degli animali.

CONDIVIDI: