Caring

Come fare per educare i cuccioli di cane?

Come fare per educare i cuccioli di cane?
Ultima modifica 11.06.2024
CONDIVIDI:
INDICE
  1. Come si educano i cuccioli di cane: quali sono le prime mosse?
  2. Come iniziare ad educare un cucciolo?
  3. Cosa non si deve fare con i cuccioli di cane?
  4. Come educare un cucciolo a fare i bisogni sulla traversina?
  5. Come insegnare ai cuccioli di cane dove fare i bisogni?
  6. Come educare un cucciolo di due mesi?
  7. Come educare un cucciolo a non mordere?
  8. Come educare un cucciolo a stare da solo?
  9. Come educare un cucciolo a non sporcare in casa?

Come si educano i cuccioli di cane: quali sono le prime mosse?

Per educare i cuccioli di cane bisogna iniziare subito, appena arrivano a casa. Usa comandi semplici e parole dolci per iniziare, e utilizza dei premi o ricompense per motivarli. Stabilisci fin dai primi giorni l'orario dei pasti, insegnagli ad usare la traversina o tappetino igienico e stabilisci un rapporto di fiducia e di comprensione.

Non dimenticare di abituarlo a restare da solo, almeno per brevi periodi di tempo.

Come iniziare ad educare un cucciolo?

  • Prepara tutto prima del suo arrivo;
  • Inizia dal primo giorno;
  • Controllalo sempre;
  • Fallo abituare al luogo in cui dorme;
  • Valuta l'ipotesi di un ampio recinto per cani durante la notte;
  • Abitualo alla traversina;
  • Insegna al tuo cucciolo a non mordere;
  • Inizia la socializzazione;
  • Usa i dolcetti come ricompense.

Per prepararti a farlo al meglio, l'addestramento inizia prima di avere un cucciolo: assicurati di avere tutto il necessario e di aver reso la tua casa a prova di cane.

Decidi in anticipo dove vuoi che il tuo cucciolo dorma, munisciti di giochi e prepara l'occorrente per i pasti e i suoi i bisogni. Inoltre, valuta quali aree della casa saranno vietate e quali siano troppo pericolose per il cagnolino.

Inizia sin dal primo giorno ad educarlo, e tienilo sempre sott'occhio, assicurati che stia al sicuro e che inizi a rispettare i primi comandi che gli hai impartito. Le prime notti in un posto nuovo possono essere un po' paurose per il tuo cucciolo. Metti un animale di peluche progettato per dare conforto nell'eventuale recinto in casa del tuo cucciolo.

Oppure usa dei suoni rilassanti da mettere in sottofondo, e non farlo dormire troppo distante da te. Con il passare del tempo, sposta lentamente il kennel o il recinto lontano dal letto, sul pavimento e poi nella stanza in cui dormirà il tuo cane.

E per quanto riguarda l'addestramento ai suoi bisogni? La maggior parte dei cuccioli ha bisogno di usare la traversina (o vaschetta/tappetino igienico) dopo aver mangiato, fatto un pisolino o dopo aver giocato.

Presentare il tuo cucciolo a nuovi posti, persone e altri animali domestici è un ottimo modo per aiutarlo a familiarizzare con una varietà di situazioni. Alcuni veterinari consigliano di non permettere ai cuccioli di uscire in pubblico fino a quando non avranno ricevuto tutte le vaccinazioni alla sedicesima settimana.

Però, già in casa con la famiglia (e un altro animale domestico se c'è), deve iniziare a muovere i primi passi con altri esseri umani. Fai scorta di dolcetti (magari consigliati dal tuo veterinario): ne utilizzerai molti durante l'allenamento come ricompensa.

Cosa non si deve fare con i cuccioli di cane?

  • Interrompere il regime di addestramento;
  • Lasciar decidere al cucciolo i ritmi;
  • Permettere di girare qualsiasi parte della casa;
  • Lasciargli mordere o mettere in bocca tutto;
  • Superare i 30 minuti di addestramento al giorno;
  • Alzare la voce o, peggio ancora, le mani. Scegli sempre il rinforzo positivo.

Portare a casa un cucciolo è così emozionante, e ci sembra alle volte di esagerare con il regime di addestramento nei primi giorni. Così tendiamo ad allentare i ritmi, e non c'è nulla di più sbagliato. È consigliabile iniziare subito, questo significa anche che spetta a te insegnare al cane tutto ciò che ha bisogno di sapere per far parte della tua famiglia in quel momento del suo sviluppo in cui è ancora malleabile e più ricettivo.

Non incoraggiare i cattivi comportamenti in questo momento e non dovrai preoccuparti di loro in futuro. Abitua, dunque, il cucciolo all'ora dei bisogni e della pappa, fagli capire dove e con cosa può giocare, non permettergli di andare in aree della casa in cui non vuoi.

Non alzare la voce e non esagerare con i rimproveri: un cucciolo è come un neonato, non c'è modo peggiore per cercare di educarlo. Infine, ricordati che è piccolo, ha bisogno di giocare e di crescere, non dedicare più di 30 minuti al giorno per insegnargli i comandi e i segnali di base.

Come educare un cucciolo a fare i bisogni sulla traversina?

  • Scegli una traversina della misura giusta;
  • Porta tu il cane sopra la traversina;
  • Lodalo quando la usa e pronuncia un "NO" secco, assertivo, quando sbaglia.

Cerca una lettiera progettata appositamente per i cani di piccola taglia: sono disponibili presso la maggior parte dei rivenditori di animali. Avrai bisogno anche di sacchi di rifiuti.

Proprio come nell'addestramento all'aperto, dovresti portare il tuo cane nella lettiera quando si sveglia per la prima volta, dopo aver mangiato e periodicamente durante la giornata. Osservalo attentamente per individuare i segnali che indicano che deve andare, come annusare o girare in cerchio, e portalo rapidamente alla lettiera.

Lodatelo sempre subito con entusiasmo se va nel posto giusto. Come con qualsiasi tipo di formazione domestica, possono verificarsi incidenti. Preparatevi con prodotti per la pulizia e una generosa dose di pazienza.

La traversina è il primo step per aiutare i cuccioli con i loro bisogni nel momento in cui sono meno consapevoli della loro vescica. Da piccoli, spesso, non hanno ancora il discernimento per capire dove si può fare e dove invece no: le traversine aiutano a evitare gli imprevisti tra una passeggiata e l'altra.

Si tratta di uno strumento temporaneo che prima o poi verrà eliminato: quando possibile, il cane adulto dovrebbe sempre fare i suoi bisogni all'aperto.

Come insegnare ai cuccioli di cane dove fare i bisogni?

  • Stabilisci una routine;
  • Portali spesso fuori;
  • Premialo;
  • Riduci l'acqua durante la notte, ma non eliminarla del tutto;
  • Riportalo subito a dormire dopo i bisogni.

I cuccioli stanno meglio se seguono un programma regolare. Il programma insegna loro che ci sono momenti per mangiare, tempi per giocare e tempi per fare i propri bisogni.

In linea generale, è verosimile pensa che un cucciolo può controllare la vescica un'ora per ogni mese di età. Porta il tuo cucciolo fuori spesso, almeno ogni due ore, e subito dopo il risveglio, durante e dopo il gioco e dopo aver mangiato o bevuto. Questo stimolerà i suoi bisogni, e potrai, quando sarà il momento, indicargli il posto giusto per farli all'aperto.

Premia il tuo cucciolo ogni volta che fa i bisogni all'aperto. Lodalo o offrigli dei dolcetti, ma ricorda di farlo subito dopo che ha finito, non dopo che sono tornati dentro. Questo passaggio è fondamentale, perché premiare il tuo cane per essere andato all'aperto è l'unico modo per insegnargli cosa ci si aspetta da lui.

La maggior parte dei cuccioli può dormire per circa sette ore senza bisogno di andare in bagno. Se il tuo cucciolo piange di notte, portalo a usare il vasino e poi rimettilo immediatamente nel luogo in cui stava dormendo.

Come educare un cucciolo di due mesi?

  • Abitualo al kennel o al recinto, e poi alla casa;
  • Insegnagli a fare i bisogni sempre nello stesso luogo;
  • Crea delle abitudini;
  • Premialo quando impara qualcosa di nuovo.

Educare un cucciolo di due mesi potrebbe essere più complicato se non ha già imparato i comandi base per un cane. Non temete però, la pazienza è un ottimo punto di partenza. Scegli un recinto o un kennel ampio, dove l'animale non si senta intrappolato costantemente.

Il kennel dovrebbe essere una zona sicura per il tuo cucciolo, e un rifugio quando si sentirà a disagio nella nuova casa. Una volta che il tuo compagno peloso ha stabilito che questo luogo è una "zona sicura", puoi chiudere il cancello per brevi periodi di tempo. Porta sempre il tuo cucciolo nello stesso posto per fare i bisogni, in modo da creare delle abitudini. Fai lo stesso con gli orari dei pasti e del sonno.

Non arrabbiarti mai con il tuo cane per non aver rispettato qualche regola. La punizione può far sì che il tuo cucciolo ti tema e si nasconda. Tieni a portata di mano sempre qualche dolcetto per premiarlo quando rispetta i comandi e asseconda le abitudini che gli hai insegnato.

Come educare un cucciolo a non mordere?

  • Interrompi il gioco;
  • Fagli capire che ti ha fatto male, o usa la parola "NO" con tono assertivo, ma non arrabbiato;
  • Dagli un gioco da masticare.

I denti dei cuccioli sono affilati e quando sono piccoli amano rosicchiare, soprattutto le dita delle mani e dei piedi. Fai in modo che il tuo cucciolo smetta di mordere interrompendo il gioco se inizia a farlo troppo forte. Puoi andare via per un tot di minuti per fargli capire che non ti piace questo "gioco" o puoi anche reindirizzare il tuo cane verso un giocattolo da masticare appropriato.

Se hanno imparato l'inibizione del morso, capiscono che non dovrebbero mordere con forza. I cuccioli si mordono naturalmente a vicenda mentre giocano. Se morde troppo forte la madre o il compagno di cucciolata, l'altro cane probabilmente emetterà un forte guaito, avvertendo il cucciolo.

A seconda del cane, puoi emettenre un acuto "ow!" (un suono di dolore o di protesta) se ti morde.

Come educare un cucciolo a stare da solo?

Il tuo cucciolo crescendo dovrà imparare anche a restare da solo. Inizia chiudendo il cucciolo nell'area di confinamento con un giocattolo da masticare o un'altra attività costruttiva, quindi esci silenziosamente dalla stanza. Ritorna immediatamente e premialo con lodi e un premio. Ripeti il ​​processo, aumentando lentamente il tempo di assenza ogni volta. All'inizio, anche uno o due minuti potrebbero sembrare troppo lunghi per il tuo cucciolo, ma nell'arco di tre o quattro giorni dovresti essere in grado di arrivare a periodi abbastanza lunghi.

Se il tuo cucciolo piange nella sua area di confinamento, probabilmente hai iniziato l'addestramento prima che imparasse ad associare quell'area a cose buone, oppure lo hai lasciato solo per troppo tempo. Non prendere l'abitudine di lasciarli uscire quando si agitano. Altrimenti, insegnerai loro che piagnucolare apre la porta e guadagna attenzione. Riduci invece il tempo trascorso nell'area di confinamento a ciò che possono gestire e costruisci il tempo più lentamente.

Ricorda che il confinamento nel recinto o nel trasportino è solo temporaneo mentre lavori sull'addestramento del tuo cucciolo da solo.

Come educare un cucciolo a non sporcare in casa?

Fango, bava, cibo e residui vari di piccoli (o grandi) danni in giro per la casa si combattono con l'addestramento. Inizia a maneggiare le sue zampe dopo averlo portato a casa per la prima volta: strofina delicatamente tra le dita, tieni la sua zampa per brevi periodi di tempo, gira il piede e ispezionalo, accarezza la parte superiore e inferiore e massaggia leggermente le zampe. Parlagli a bassa voce mentre lo fai, in questo modo imparerà che la pulizia non è dannosa per lui.

Anche se i suoi piedi non sembrano sporchi dopo una passeggiata, puliscili comunque con l'asciugamano per abituarlo alla routine "passeggia e pulisci".

Bava, pelo e residui di cibo sono parte integrante della vita con il cane: non puoi punire un Mastino Napoletano perché sbava: è la sua natura. Né puoi punire un Malamute perché perde ciocche di pelo in estate. Dovrai imparare a convivere con le unicità del tuo animale domestico, e adattarti alle sue esigenze naturali trovando soluzioni come pulirgli spesso la bocca, o toelettarlo con più frequenza.

Infine, ricorda che puoi unirti al nostro canale Whatsapp per aggiornamenti e approfondimenti sul mondo degli animali, della salute e del benessere e seguire il profilo Instagram di MypersonalPet, imperdibile per gli amanti degli animali.

CONDIVIDI: