Come scegliere il roditore domestico: esemplari a confronto

Come scegliere il roditore domestico: esemplari a confronto
Ultima modifica 09.02.2024
INDICE
  1. Tutti i consigli per scegliere il roditore domestico
  2. Quali roditori si possono tenere in casa?
  3. Scegliere i roditori domestici: cosa considerare
  4. Roditori domestici grandi
  5. Qual è il roditore più affettuoso?
  6. Quanti tipi di roditori ci sono?
  7. Roditori domestici: cosa sono i chipmunk?
  8. Roditori domestici: degu

Tutti i consigli per scegliere il roditore domestico

Il roditore è un mammifero delizioso che spesso viene scelto come animale da compagnia. Certo, la parola "roditore" è un po' generica. Di fatto, con questa parola indichiamo all'incirca 2277 specie, molte delle quali però non sono assolutamente adatte alla vita domestica.

Se sei alla ricerca di un roditore domestico e vuoi sapere di più sull'argomento prima di adottarne uno, sappi che innanzitutto sei sulla giusta strada per diventare un buon padrone. In secondo luogo, però, ricordati di seguirci su Whatsapp per non perdere alcun aggiornamento su salute, animali e benessere.

Quali roditori si possono tenere in casa?

I piccoli roditori domestici sono diventati negli ultimi tempi alcuni dei piccoli animali da compagnia più comuni. Per prima cosa sono meno impegnativi di cani e gatti, e in secondo luogo, contrariamente alle aspettative, sono anche capaci di piccoli e grandi gesti di affetto, riuscendo ad affezionarsi in qualche modo ai loro padroni.

C'è comunque da precisare che il fatto che siano meno impegnativi non esclude che abbiano bisogno di cure, di attenzioni e di un'attenta preparazione. Quando si pensa a come scegliere un roditore, questa è la prima cosa da tenere in considerazione.

Questi piccoli animali domestici hanno bisogno di spazi dedicati: non possono solo essere messi in una gabbietta sperduta dentro casa. Ognuno richiede un certo tipo di gabbia/teca, delle precise temperature, una corretta alimentazione e un certo livello di socializzazione.  

Scegliere i roditori domestici: cosa considerare

  • Dimensioni;
  • Carattere;
  • Necessità alimentari;
  • Necessità sociali;
  • Spazi;
  • Spese veterinarie.

Per scegliere il roditore domestico, la prima cosa da fare è considerare le sue dimensioni. Certo, sono tutti animaletti di misure contenute, però c'è una netta differenza tra il piccolo criceto e il Porcellino d'India (o Cavia). Inoltre, è bene anche considerare il loro carattere.

Per esempio, il Cincillà è intelligente e sveglio, ma ha la tendenza a essere molto vivace e iperattivo, mentre lo scoiattolo, per esempio, all'inizio può essere un po' diffidente. A seguire, è sempre bene documentarsi sulle necessità alimentari di ogni singolo animaletto, per capire cosa può e non può mangiare. Se è vero, infatti, che tutti i roditori tendono a consumare vegetali e frutta secca, ce ne sono alcune varietà difficili da digerire o vietate in base alla specie.

Ancora, non vanno sottovalutate le necessità sociali: il gerbillo per esempio ama vivere in compagnia e odia la solitudine, potrebbe soffrire se costretto a passare molto tempo da solo. Bisogna poi considerare gli spazi: per un criceto occorre considerare lo spazio per una gabbia in plexiglas di dimensioni 120x80 cm, mentre per una Cincillà servirà una gabbia di misure anche superiori a 100x60x100 cm. Infine, non vanno dimenticate le spese veterinarie, che possono essere leggermente superiori rispetto a quelle di cani e gatti.

Roditori domestici grandi

Come abbiamo accennato, il roditore domestico di dimensioni più importanti è il porcellino d'india, che con il suo scarso chilo di peso può essere molto adatto alla vita domestica e può essere tranquillamente liberato per la casa, sotto controllo, senza il rischio di smarrirlo dietro qualche mobile o in qualche intercapedine irraggiungibile.

È sempre consigliabile non far uscire di casa i propri roditori domestici per una questione di malattie e soprattutto poiché potrebbero smarrirsi.

Qual è il roditore più affettuoso?

Se per scegliere il roditore una delle vostre priorità è la sua quantità di affetto, sappiate che tutti i roditori sono molto affettuosi a modo loro, specialmente se vivono in condizioni ottimali (gabbietta spaziosa, territorio sicuro, socializzazione e periodi di gioco).

Eppure, sebbene ogni padrone di un roditore potrebbe dire la sua e affermare che il suo sia il roditore più affettuoso, molti esperti concordano che la simpatia e la socievolezza del porcellino d'india è quasi impareggiabile. Dunque, se siete alla ricerca di comunicazione e un rapporto di affetto reciproco, la cavia peruviana è dunque l'animale che fa al caso vostro. 

Questi roditori tendono a legarsi in maniera molto intensa, a dimostrare affetto con gridolini e a lasciarsi coccolare. In più sono molto intelligenti: per esempio, capiscono quando è il momento e di essere spazzolati o quando si gioca, interagiscono in maniera attiva e tendono anche a farsi capire in modo inaspettato.

Quanti tipi di roditori ci sono?

I roditori appartengono alla specie dei mammiferi. In natura ne esistono circa 2277 specie, molte delle quali selvatiche e destinate a una vita libera, nella natura.

Roditori domestici: cosa sono i chipmunk?

I chipmunk appartengono alla stessa specie dello scoiattolo. È conosciuto anche come tamia striato, scoiattolo striato o tamia orientale. Sono deliziosi roditori terricoli che, in cattività, possono raggiungere i 10 anni di vita. Si tratta di animali molto attivi e molto curiosi.

Roditori domestici: degu

Il degu è un piccolo roditore paffuto dal pelo soffice e marrone che, per sua natura, risulta molto facile da accudire anche ai meno esperti tra i padroni di roditori. È inoltre un ottimo animale da compagnia.

Il degu è un animale diurno che va dai 12 ai 19 centimetri e ha un pelo meraviglioso, folto e soffice. Chi desidera adottarlo dovrà abituarlo ad essere maneggiato sin dai primi tempi, quando è cucciolo.