Come ritardare l'invecchiamento del gatto: consigli per una vita sana

Come ritardare l'invecchiamento del gatto: consigli per una vita sana
Ultima modifica 11.01.2024
INDICE
  1. Invecchiamento del gatto: cosa fare
  2. Alimentazione adeguata
  3. Ambiente a misura di micio
  4. Regolari sessioni di gioco
  5. Controlli dal veterinario e da esperto comportamentale

Invecchiamento del gatto: cosa fare

Prolungare il più possibile il benessere del proprio amico felino e ritardare il suo invecchiamento è ciò che tutti i proprietari si augurano. Ecco qui alcuni consigli pratici per tenere in forma il tuo gatto e garantirgli una vita sana più a lungo.

Alimentazione adeguata

Offri un'alimentazione adeguata, che consideri le peculiarità della specie.


L' alimentazione gioca un ruolo fondamentale nel mantenere il tuo gatto in buona salute nel tempo.

Tra gli errori più comuni troviamo l'eccesso di carboidrati e le troppe proteine vegetali a discapito di quelle animali.

La corretta nutrizione del gatto domestico infatti deve considerare le peculiarità evolutive e anatomiche della specie: il piccolo felino è un carnivoro in senso stretto, e questo comporta che la sua dieta naturale deve essere composta principalmente da carne per soddisfare le sue esigenze nutrizionali.

Inoltre, l'animale in natura opta per tanti piccoli pasti dilazionati nel corso della giornata. Essendo cacciatori solitari, i felini possono uccidere solo piccole prede che sono in grado di sopraffare.

Il mio consiglio è quello di concedergli piccoli e frequenti spuntini durante la giornata o, meglio ancora, lasciare a disposizione la ciotola con il cibo in modo che sia lui ad autoregolarsi.

Evita il peso in eccesso non eccedendo nelle porzioni e incoraggiando l'attività fisica. Un micio in sovrappeso invecchierà più velocemente e sarà più predisposto a patologie. Spesso un gatto in sovrappeso è un pet che mangia tanto perché insoddisfatto e annoiato.

Vediamo come gratificarlo attraverso l'arricchimento ambientale e il gioco.

Ambiente a misura di micio

L'arricchimento ambientale è un'importante forma di prevenzione e cura dello stress felino e dei problemi comportamentali e fisici ad esso connessi.

Il felino è sempre affascinato dalla possibilità di scoprire oggetti e rumori nuovi e non perde mai occasione di esprimere la sua innata curiosità (ovvero il suo istinto da esploratore). Di conseguenza, soprattutto se il micio non ha possibilità di uscire di casa, è necessario trasformare l'ambiente domestico in uno spazio ricco di stimoli olfattivi, tattili e visivi. Via libera a pertugi in cui sgattaiolare, scatole di cartone in cui nascondersi e borse della spesa da esplorare.

Il tuo amico peloso gradirà anche nuovi profumi. Foglie, pigne e rametti che trovi nel bosco offrono un interessante stimolo olfattivo per il tuo gatto.

Il gatto ha bisogno anche di esprimere la sua felinità attraverso balzi, arrampicate e scatti veloci. A tal proposito, le nostre abitazioni sono spesso luoghi troppo piatti e bidimensionali. Prova ad attrezzare la casa con mensole o alberi tiragraffi al fine di assicurare tridimensionalità allo spazio e incentivarlo a fare attività fisica.

Infine, permettigli di riposare in un luogo tranquillo e sicuro, dove rilassarsi indisturbato.

Regolari sessioni di gioco

Il gioco lo aiuta a bruciare calorie riducendo il rischio di problemi di salute legati alla sedentarietà.

Attraverso il gioco gli permetterai di scaricare l'aggressività accumulata e liberare le energie represse. Inoltre, rinsalda il legame affettivo che ha con te perché consente di condividere insieme un'esperienza coinvolgente e gratificante.

A seconda dell'età e della condizione di salute del micio, ti consiglio di giocare con il tuo gatto per una media di dieci-quindici minuti almeno una volta al giorno, meglio se tre volte al giorno se il micio non ha la possibilità di uscire di casa.

In natura, il gatto dedica buona parte del suo tempo alla caccia. Se non sai da dove cominciare, poi realizzare in pochi minuti uno tra i giochi predatori più semplici del mondo: lega un topolino colorato o una piuma a un filo di corda. Ti consiglio di optare per oggettini morbidi e facili da agguantare con i denti, di dimensioni non superiori a quelle di una sua preda presente in natura. Il movimento del gioco attirerà l'attenzione del gatto e stimolerà il tuo predatore felino.

Il gatto è un animale che ama affrontare nuove sfide e risolvere problemi. I giochi di "problem solving" sono importanti perché stimolano la mente, favoriscono l'autocontrollo, la concentrazione e affinano la sensibilità tattile. In altre parole, sono fondamentali per mantenere giovane la mente e ritardare l'invecchiamento di un gatto di casa.
Tra i giochi di Problem Solving più diffusi ci sono i "Puzzle alimentari". Consistono nel capire come ottenere gli snack all'interno di una struttura di forma e dimensione variabile. Il micio dovrà imparare ad usare la zampa per spingere le crocchette fuori dal dispositivo, per gustare l'ambito premio!

Un consiglio: é importante adattare questi giochi in base alle preferenze e alle abilità del tuo gatto per offrirgli un'esperienza il più possibile gratificante.
Un gioco troppo difficile rischia di non incentivare il micio al gioco o, peggio, di generare in lui un senso di frustrazione.

Per approfondire: I gatti hanno davvero bisogno di giocattoli?

Controlli dal veterinario e da esperto comportamentale

Infine, una regola che può sembrare scontata, ma ricordati che gli appuntamenti regolari dal veterinario sono fondamentali per mantenere il micio in salute.

Non tutti però conoscono la figura del consulente comportamentale felino. Si tratta di un esperto in etologia felina che ti aiuterà a ridurre i fattori di stress del gatto, capire come comunicare con lui e migliorare la relazione, prevenire o gestire problemi comportamentali e stimolare l'attivazione fisica e cognitiva del gatto ritardandone l'invecchiamento.

Avere una migliore comprensione delle reali esigenze del nostro gatto e di ciò che guida il suo comportamento è indispensabile per assicurargli una migliore qualità della vita.

Autore

Mara Dalledonne

Mara Dalledonne

Specialista del comportamento felino
Sono una specialista del comportamento felino e della relazione uomo-gatto. Nella mia attività professionale mi occupo di fornire consulenze in caso di problemi comportamentali dei gatti (problemi di eliminazione inappropriata fuori dalla lettiera, aggressività felina, vocalizzazione notturna, graffiature inappropriate etc..), consulenze pre e post-adozione, gestione dei cambiamenti, arricchimento ambientale e corsi personalizzati per il benessere del gatto, anche in collaborazione con le cliniche veterinarie della provincia di Milano. Sono l’autrice del libro “Gatto Coach: il Manuale del Gatto Felice. La Guida sul Benessere Felino che tutti i proprietari dovrebbero leggere” e l’ideatrice di giochi di Problem-Solving Gatto Coach The Strategist e Mission Paw che riducono lo stress e allenano le capacità fisiche e cognitive dei gatti di casa. Mi occupo inoltre di divulgazione scientifica tramite il presente sito web e tramite il mio canale Instagram gattocoach