Caring

Rinfrescare il gatto quando ha caldo: come fare

Rinfrescare il gatto quando ha caldo: come fare
Ultima modifica 22.05.2024
CONDIVIDI:
INDICE
  1. Rinfrescare il gatto: cosa fare quando ha caldo
  2. Come capire se il gatto soffre il caldo
  3. Cosa fare se il gatto soffre il caldo?
  4. Cosa fare per rinfrescare un gatto?
  5. Quali sono i gatti che soffrono di più il caldo?

Rinfrescare il gatto: cosa fare quando ha caldo

Imparare a rinfrescare il gatto d'estate è essenziale per garantire il benessere di questo animale. I gatti, proprio come i cani, possono soffrire particolarmente il caldo e ce lo dimostrano attraverso alcuni chiari segnali. Interpretarli e agire subito può fare la differenza per preservare la salute del gatto ed evitare problemi.

Prima di scoprire come rinfrescare il gatto d'estate, però, non dimenticate di unirvi al nostro canale Whatsapp e di seguirci su Instagram, per essere sempre aggiornati su salute e benessere, anche dei nostri amici animali.

Come capire se il gatto soffre il caldo

  • Si lecca eccessivamente
  • Respira affannosamente
  • La lingua è visibile
  • Non ha energie
  • Soffre d'ansia
  • Ha vomito
  • Ha diarrea

Capire se il gatto soffre il caldo è essenziale per agire con prontezza e garantire il benessere del tuo animale. Fai dunque attenzione ai segnali. Quando il gatto ha caldo, ad esempio, tende a leccarsi in modo eccessivo per rinfrescarsi. Allo stesso modo spinge la lingua all'esterno.

Anche il respiro affannoso e veloce è un sintomo importante a cui prestare attenzione. Osserva se il suo petto si alza in modo più evidente o se la respirazione è rumorosa e accompagnata da sibili.  

Altri segnali sono la mancanza di energia e la letargia. Il caldo eccessivo infatti può rendere il gatto meno attivo e stanziale. Alcuni esemplari inoltre possono agitarsi e diventare ansiosi, cercando un riparo dal caldo.

Il surriscaldamento, infine, può provocare dei disturbi gastrointestinali come diarrea o vomito.

Cosa fare se il gatto soffre il caldo?

  • Trovagli un luogo fresco
  • Forniscigli dell'acqua
  • Rinfrescalo
  • Monitora la situazione
  • Non forzarlo a mangiare

Se il tuo gatto soffre il caldo cerca di agire con tempestività per poter ridurre la temperatura corporea dell'animale. Prima di tutto trova un luogo fresco e riparato in cui possa sentirsi a suo agio, magari una stanza climatizzata o ben ventilata, con un'ottima circolazione dell'aria.

Forniscigli abbondante acqua fresca, aggiungendo, se necessario, dei cubetti di ghiaccio alla ciotola per tenere il liquido fresco più a lungo. Utilizza altri metodi per aiutare il gatto a rinfrescarsi, ad esempio potresti fornirgli un asciugamano bagnato con dell'acqua fredda su cui possa sdraiarsi o da usare per strofinare con estrema delicatezza il pelo.

In ogni caso non forzarlo a mangiare. Spesso gli animali quando hanno molto caldo perdono l'appetito. Al tempo stesso assicurati che abbia sempre a disposizione, oltre all'acqua, del cibo leggero.  

Monitora in ogni caso l'animale da vicino, osservando il suo comportamento e i segnali che lancia. Se noti dei sintomi che possono indicare un malessere contatta immediatamente il veterinario.

Cosa fare per rinfrescare un gatto?

  • Arieggia la casa più fresca
  • Mettigli a disposizione un angolo tutto suo
  • Forniscigli abbondante acqua
  • Non lasciarlo in una stanza calda

Per garantire il benessere del gatto nelle giornate calde cerca di adottare alcune misure preventive essenziali che ti aiuteranno a rinfrescare l'animale. Innanzitutto assicurati che nella casa ci sia una buona circolazione dell'aria, aprendo porte e finestre, mettendo a disposizione anche condizionatori d'aria o ventilatori.

Crea delle zone d'ombra più fresche nell'abitazione che possano rappresentare un rifugio per il gatto in cui possa rilassarsi e sentirsi a suo agio. Forniscigli inoltre un accesso ad una fonte d'acqua fresca e pulita, assicurandoti che ne abbia sempre in abbondanza.

Non lasciare l'animale in stanze particolarmente calde o che siano esposte al sole nelle ore centrali della giornata. Osserva piuttosto il suo comportamento, notando con prontezza i segni di disagio che sono legati al caldo.

In ogni caso ricorda sempre che ogni esemplare è diverso. Alcuni gatti infatti soffrono di più il caldo, mentre altri di meno. Conoscere le esigenze individuali del proprio animale è importante per garantirgli la massima salute.

 

Quali sono i gatti che soffrono di più il caldo?

  • Sphynx
  • Maine Coon
  • Norvegese delle foreste
  • Persiano
  • Exotic Shorthair

Fra le razze di gatti che soffrono maggiormente il caldo troviamo lo Sphynx. Questi esemplari infatti non sono dotati di una pelliccia che possa proteggerli dal calore eccessivo e dall'escursione termica. La loro pelle inoltre è particolarmente delicata tanto che andrebbe protetta d'estate con apposite creme solari.

Il Maine Coon è un'altra razza che soffre particolarmente il caldo. Durante l'estate tende a perdere gran parte della sua pelliccia, creando il rischio di boli indigesti e pericolosi. Il Norvegese delle foreste, proprio come il Maine Coon, è un gatto a pelo folto e lungo, dunque tende a soffrire il caldo e a leccarsi con maggiore frequenza nei mesi estivi.

Infine completa la lista dei gatti che soffrono maggiormente il caldo l'Exotic Shorthair, un gatto particolarmente delicato per via della conformazione schiacciata del muso che rende difficoltosa la respirazione.

CONDIVIDI: