Come prendersi cura di un canarino

Come prendersi cura di un canarino
Ultima modifica 07.11.2023
INDICE
  1. Come prendersi cura di un canarino
  2. Cosa sapere prima di prendere un canarino?
  3. Come tenere in casa un canarino?
  4. Quanto può vivere un canarino in gabbia?
  5. Cosa amano i canarini?
  6. Cosa piace ai canarini?
  7. Alimentazione per canarini da canto
  8. Alimentazione per canarini d'inverno
  9. I canarini riconoscono il padrone?
  10. I canarini in casa portano malattie?
  11. I canarini piangono?
  12. Il canarino in gabbia soffre?
  13. Artrosi nel canarino

Come prendersi cura di un canarino

Prendersi cura di un canarino può essere un'esperienza stupenda. Questo uccellino così vivace infatti è un animale domestico molto diffuso. Deve il suo nome alle isole Canarie, distinguendosi per il suo canto meraviglioso e l'attaccamento ai padroni, ma prima di saperne di più su di lui però, seguiteci su Whatsapp per non perdere alcun aggiornamento sul mondo salute, benessere e animali.

Cosa sapere prima di prendere un canarino?

  • Bisogno di compagnia;
  • Stanze ideali;
  • Temperatura ideale;
  • Alimentazione;
  • Osservazione;
  • Esistenza pacifica.

Esattamente come quando si sceglie un cane dal canile o quando lo si acquista, si deve tenere presente che il canarino è un animale, un piccolo esserino con tante necessità. Di conseguenza, prima di prenderne uno, ricordate che ha delle specifiche necessità, che si concentrano nel precedente elenco ricco di cose da sapere che saranno essenziali per la sua salute.

Iniziamo dal bisogno di compagnia: il canarino è un animale sociale, che ha bisogno di vedere movimento e gioia intorno a sé. Di conseguenza è bene posizionare la gabbia in stanze frequentate (come il salotto o il living), così l'animale non si sentirà mai solo. Al contempo, alcune stanze vanno escluse: non potete tenerlo in cucina perché i vapori presenti in questa stanza potrebbero rivelarsi nocivi e dovrete scegliere una stanza che la notte sia completamente buia, in modo tale che l'uccellino possa riposare come si deve.

Poi, occorre tenere presente la loro temperatura ideale, che deve restare sempre tra a i 15 e i 20 gradi Celsius. Ancora, i canarini seguono una specifica alimentazione, di cui parleremo anche meglio in seguito, che per quanto semplice deve essere sempre tenuta in considerazione onde evitare problemi intestinali. Non dimenticate inoltre che un canarino deve essere sempre osservato: il suo modo di esprimere malessere è molto diverso dal nostro e tenerlo d'occhio è essenziale. 

Infine, ricordate che se decidete di prendere un canarino decidete di assicurargli un'esistenza pacifica e sicura: non mettete sempre le mani nella gabbia, non provocategli spaventi e fate in modo che sia sempre felice.

 

Come tenere in casa un canarino?

  • Acquista la gabbia;
  • Scegli la posizione della gabbia;
  • Pulisci regolarmente l'area attorno alla gabbia;
  • Pulisci regolarmente la gabbia;
  • Assicurati che la temperatura sia sempre ideale;
  • Durante la notte copri la gabbia con un panno.

Per prenderti cura del canarino nel modo giusto bisogna seguire alcune accortezze. In primis, va acquistata una gabbia della misura giusta per consentire all'animale di sentirsi a proprio agio: la lunghezza minima è circa 1 metro, mentre la larghezza deve essere di minimo 60 centimetri per permettergli di sgranchire le ali.

La gabbia andrà poi posizionata lontano dalle correnti d'aria. Può essere una buona idea metterlo di fronte a una superficie trasparente (una finestra sigillata) ma meglio evitare le aree all'aperto, esposte a vento o intemperie. Attenzione anche alla pulizia: l'area attorno alla gabbia e il suo interno vanno puliti regolarmente per evitare accumuli di feci e cibo.

Come abbiamo detto precedentemente, attenzione anche alla temperatura e occhio alla qualità del riposo in casa: la notte copri la gabbia con un panno per garantire all'uccellino un riposo tranquillo.

Quanto può vivere un canarino in gabbia?

  • 8-10 anni.

Un canarino in gabbia può vivere in media 10 anni. A determinare l'aspettativa di vita è soprattutto la salute dell'animale che andrà curato con attenzione per evitare disturbi comuni e pericolosi come ectoparassiti o diarrea. La maggior parte delle patologie del canarino solitamente si manifestano attraverso un cambiamento del suo comportamento.

Se l'esemplare diventa letargico, non mangia e non beve sarebbe meglio contattare il veterinario. In generale, quando acquistate un canarino, scegliete un esemplare che salta spesso da un posatoio all'altro: indica che è vivace e sano.

Cosa amano i canarini?

  • Posatoi;
  • Supporti per saltare;
  • Altalene;
  • Ossi di seppia;
  • Vaschette per fare il bagno.

I canarini sono animali particolarmente socievoli e allegri e adorano in trattenersi. Amano saltare, dondolarsi, avere cura di sé e fare il bagno. Per questa ragione la gabbia va dotata di posatoi, supporti per saltare e altalene, che saranno il loro passatempo giornaliero. Va bene anche posizionare un osso di seppia, che mantiene la salute del loro becco e che loro trovano molto stimolante.

Infine, adorano il bagnetto, specialmente quando fa caldo: posizionare una vaschetta con dell'acqua a temperatura ambiente (mai troppo fredda né troppo calda) li renderà felicissimi. Ricordate che i canarini non necessitano di grandi attenzioni, ma è essenziale che abbiano a disposizione sempre acqua e cibo, e che la gabbia sia pulita.

Cosa piace ai canarini?

Abbiamo già detto cosa amano i canarini, ma con questa domanda apriamo il capitolo alimentazione: se vuoi fare felice il tuo canarino premialo con qualche foglia fresca di lattuga o tarassaco, dagli un pezzettino di carota o di mela. Si tratta di alimenti ricchi di minerali e vitamine molto apprezzati da questo simpatico uccellino.

Alimentazione per canarini da canto

  • Miscela di semi
  • Pastoni
  • Biscotti
  • Cicoria
  • Spinaci
  • Broccoli
  • Carote
  • Mele,
  • Uva
  • Albicocche
  • Banane
  • Lamponi

Al netto di cosa piace loro, come abbiamo già detto i canarini devono seguire una specifica alimentazione che parte tutta da una miscela apposita di semi. La miscela è generalmente composta da scagliola, niger e lino, ma può cambiare in base al marchio o alle esigenze specifiche del canarino. Possono anche mangiare precisi pastoni, molto morbidi, che si trovano in commercio e possono essere utili per variare l'alimentazione.

Inoltre, i nostri piccoli volatili possono godere di alcuni snack; biscotti appositi ma anche verdure come cicoria, spinaci, broccoli o carote. Sono ghiotti anche di frutta, ma, come accade per i pappagallini, sarebbe sempre meglio non esagerare, puntando su frutti con pochi zuccheri come mele, uva, albicocche, banane o lamponi.

Alimentazione per canarini d'inverno

  • Miscela di semi;
  • Pastoni;
  • Grit;
  • Pere;
  • Cachi;
  • Mele.

L'alimentazione dei canarini d'inverno dovrebbe essere particolarmente ricca di semi oleosi come quelli di girasole, arachidi (ovviamente non salate), noccioline, noci tritate e pinoli sgusciati. Anche in questo caso possono essere integrati dei morbidi pastoni ed è consigliato il grit, ossia una miscela di pietruzze sminuzzate che serve per facilitare la digestione. Sono ottimi pure i fiocchi d'avena e i semi di miglio a cui si possono aggiungere pezzettini di pere, cachi o mele.

I canarini riconoscono il padrone?

Non lo dimostrano come fanno i cani o come fanno i conigli, ma i canarini sono animali particolarmente intelligenti e sì, sono capaci di riconoscere il proprio padrone. Con il tempo infatti riescono a creare con il proprio custode un legame forte, fatto di fiducia reciproca, riconoscendolo grazie alla voce oppure guardandolo.

I canarini in casa portano malattie?

I canarini sono ottimi animali da compagnia e se gestiti nel modo giusto si possono tenere in casa in totale sicurezza. Il discorso è diverso quando si commettono degli errori come non pulire le gabbie o accatastarle, ma anche lasciare al loro interno per tanto tempo piume e residui di cibo.

In particolare questi animali possono trasmettere all'uomo la psittacosi, un'infezione provocata da un batterio denominato Chlamydia psittaci. Per ammalarsi è necessario un contatto diretto con feci, urine, piume o uova infetti. Questa malattia può essere asintomatica nella sua forma più lieve, mentre in quella più grave può degenerare in una polmonite.

I canarini piangono?

In caso di paura oppure per segnalare un pericolo o un disagio, i canarini possono emettere dei suoni acuti e striduli simili al pianto. Va però sottolineato che questi animali non piangono come fanno gli esseri umani, ossia lacrimando, ma (proprio come i pappagalli) esprimono il dolore che provano vocalizzando.  

 

Il canarino in gabbia soffre?

I canarini in gabbia soffrono solo se non hanno il giusto spazio. Poiché questi uccelli tendono a volare in orizzontale, andrebbe scelta una gabbia che si sviluppa in lunghezza con dimensioni minime di 100 cm x 60 cm x 60 cm di altezza.

Artrosi nel canarino

Le zampe del canarino sono molto delicate e spesso soggette a malattie. In particolare l'artrosi nel canarino è piuttosto comune e legata a umidità e gelo. Questa malattia si manifesta con gonfiori e arrossamenti, di fronte ai quali è fondamentale rivolgersi immediatamente al veterinario. Solitamente questa patologia viene curata con pomate al cortisone oppure con l'olio di fegato di merluzzo, ottime per nutrire la pelle delle zampe e per ridurre il gonfiore.