Lifestyle

Come portare in viaggio i nostri amici animali?

Come portare in viaggio i nostri amici animali?
Ultima modifica 12.12.2023
CONDIVIDI:
INDICE
  1. In viaggio con cane e gatto: tutti i consigli
  2. I modi per viaggiare con cane e gatto
  3. Viaggiare con gli animali in automobile
  4. Viaggiare con cane e gatto in aereo
  5. Come viaggiare con cane e gatto in treno
  6. Viaggiare in nave con cane e gatto
  7. Altri animali: come viaggiare con loro?

In viaggio con cane e gatto: tutti i consigli

Siete pronti a partire con Fido, con Micio o con uno dei vostri pet ma non sapete se è possibile portare in viaggio gli animali? Niente paura, la risposta è (quasi sempre) sì: quattro zampe e altri piccoli amici possono essere trasportati abbastanza serenamente, a patto di seguire regole e indicazioni. Adesso vi spiegheremo tutto punto per punto, prima però ricordatevi di seguirci su Whatsapp per non perdere alcun aggiornamento su salute, animali e benessere.

I modi per viaggiare con cane e gatto

  • Automobile (ma anche roulotte o camper);
  • Aereo; 
  • Treno (e mezzi su binari urbani ed extraurbani);
  • Nave.

Da qualche anno a questa parte gli animali sono ammessi su quasi tutti i mezzi di trasporto umano. Naturalmente l'automobile è la più comune perché è un mezzo privato, ma c'è da precisare che anche diverse compagnie di noleggio accettano gli amici a quattro zampe, magari ponendo determinate condizioni atte a non rovinare le dotazioni del mezzo.

Aereo, treno e nave sono quasi tutti pet friendly, con l'eccezione di alcune navi da crociera che preferiscono minimizzare i rischi per alcuni passeggeri. Nello scegliere il mezzo giusto per viaggiare con il proprio animale domestico, dunque, resta sempre necessario documentarsi per evitare di acquistare biglietti e trovarsi di fronte a brutte sorprese.

Viaggiare con gli animali in automobile

  • Rispettare il Codice della Strada;
  • Acquistare gli accessori giusti;
  • Cercare di tranquillizzare più possibile l'animale.

Come dicevamo, la macchina è sicuramente un mezzo comodo e agevole perché è privato e di conseguenza non ci sono "pericoli" che l'amico a quattro zampe urti la sensibilità di qualcuno. Questo però non significa che il trasporto in auto non sia regolamentato: per esempio, per legge, è obbligatorio che i cani utilizzino la cintura di sicurezza.

Il gatto deve naturalmente stare dentro il trasportino, ma, appunto, anche il cane deve essere tenuto legato e assicurato, in modo tale che non crei disagi e che, di conseguenza, non sia causa d'incidenti. Non è poi possibile che l'animale stia davanti: il Codice della Strada impone che sia tenuto nei sedili posteriori o nel portabagagli, se possibile separato dal guidatore con una rete divisoria.

Chiaramente, per rispettare il Codice della Strada occorre acquistare gli accessori giusti, tra cui appunto guinzagli, trasportini e separatore. Riguardo alle auto a noleggio, invece, le compagnie richiedono quasi sempre che gli animali siano collocati dentro il trasportino e alcuni possono anche richiedere una leggera sedazione.

Viaggiare con cane e gatto in aereo

  • Accertarsi che la compagnia accetti animali;
  • Dotare il cane o il gatto di un documento;
  • Leggere il regolamento sul trasporto.

Andiamo adesso all'aereo: cani e gatti (ma anche altri animali domestici) sono generalmente accettati sulle compagnie di linea. Per esserne certi, però, è bene sapere che sia le compagnie di bandiera che quelle low cost, hanno siti web che spiegano se accettano gli animali, se ci sono restrizioni di taglia e dove saranno sistemati.

Prima di salire sull'aereo cane e gatto saranno ovviamente controllati e sarà richiesto un documento, generalmente il passaporto per animali, che funge da identificativo e che attesta, fra le altre cose, che l'animale sia in regola anche con eventuali vaccini

Infine è sempre bene leggere il regolamento di ogni compagnia, che spiega generalmente se cane e gatto staranno in stiva o in cabina. A prescindere, sarà sempre bene dotarsi di un trasportino o di una gabbietta. 

Come viaggiare con cane e gatto in treno

  • Dotarsi di trasportino o guinzaglio;
  • Acquistare il biglietto;
  • Avere sempre con sé i documenti dell'animale.

E se invece decidiamo di prendere il treno? Anche in questo caso, nessun problema. In particolare, gli animali domestici possono viaggiare tranquillamente su tutti i mezzi Trenitalia. Il biglietto ha un costo diverso a seconda della taglia: i cani di piccole dimensioni e i gatti viaggiano sempre gratuitamente, mentre i cani di taglia media o grande pagano un biglietto di 5 euro.

Fino all'8 gennaio 2024 tutti i cani viaggeranno gratuitamente per via del periodo natalizio (come è accaduto durante l'estate). I cani dovranno essere tenuti o nel trasportino, che può essere di dimensioni massime o di dimensioni massime 70x30x50, o tenuti al guinzaglio, anche se è bene essere dotati di museruola come richiede il regolamento Trenitalia.

Cani e gatti possono viaggiare nella prima e nella seconda classe di tutte le categorie di treni e nei livelli di servizio Executive, Business (incluso il salottino, l'Area Meeting e l'Area del Silenzio), Premium e Standard. Possono anche dormire in treno, a patto però che si acquisti l'intero compartimento. Ricordatevi inoltre che cani e gatti devono essere muniti di documento, in particolare libretto sanitario e documento dell'anagrafe canina o passaporto.

Viaggiare in nave con cane e gatto

  • Dotarsi di trasportino e guinzaglio;
  • Accertarsi che la compagnia accetti animali;
  • Leggere il regolamento sul trasporto;
  • Viaggiare con il documento dell'animale.

Anche il viaggio in nave con cane e gatto è soggetto ad alcune regole. Quasi tutte le imbarcazioni (dai traghetti fino alle navi che fanno tratte più lunghe) richiedono che cani e gatti viaggino all'interno di gabbie o trasportini e che siano posizionati negli appositi box.

Occorre sempre e comunque, però, verificare che la compagnia accetti gli animali: alcune, infatti, non sono appunto dotate dei box e gli animali non sono ammessi all'interno delle cabine. La cosa migliore da fare è documentarsi leggendo i regolamenti, che spiegano nel dettaglio quali sono le condizioni. Infine, anche in questo caso ricordatevi che è essenziale che gli animali siano accompagnati dal proprio documento.

Altri animali: come viaggiare con loro?

Naturalmente anche viaggiare con altri animali come rettili, uccelli e piccoli mammiferi o roditori è possibile, a patto che siano sempre tenuti all'interno delle loro gabbiette. Anche in questo caso è comunque sempre utile leggere regolamenti e condizioni, perché alcuni mezzi (come le navi) potrebbero avere degli spazi appositi dove depositare l'animale una volta imbarcati. Il costo di trasporto per alcune specie può essere più alto rispetto ad altre.

CONDIVIDI: