Caring

Come si fa a portare il cane in vacanza?

Come si fa a portare il cane in vacanza?
Ultima modifica 31.05.2024
CONDIVIDI:
INDICE
  1. Quali sono i consigli per portare il cane in vacanza?
  2. Come portare il cane in vacanza?
  3. Come scegliere la destinazione migliore per un cane?
  4. Cosa serve per portare il cane in vacanza?
  5. Dove dormono i cani in albergo?
  6. Come viaggiano i cani in treno?
  7. Come viaggiano i cani in aereo?

Quali sono i consigli per portare il cane in vacanza?

Visita dal veterinario, scelta della location che preveda la possibilità di portare con noi il nostro animale domestico, mettere in valigia qualcosa che gli ricordi casa, ecco i primi consigli per portare il cane con noi in vacanza.

Con l'avvicinarsi dell'estate la voglia di vacanze inizia a farsi sentire, almeno per noi umani. Probabilmente i cani non sentono alcun bisogno di viaggiare, eppure è impensabile separarsi dai nostri compagni pelosi proprio nel momento tanto atteso del relax.

Quella di portare il cane in vacanza non è sempre la scelta migliore: lunghi viaggi e paradisi tropicali possono essere per i cani una fonte di grave stress più che un divertimento. Nella maggior parte dei casi, però, è possibile condividere la propria vacanza con il proprio animale domestico e fare in modo che sia un'esperienza piacevole e rilassante per entrambi.

Prima di scoprire come portare il cane in vacanza, però, non dimenticate di unirvi al nostro canale Whatsapp e di seguirci su Instagram per essere sempre aggiornati su salute e benessere…anche dei nostri amici animali.

Come portare il cane in vacanza?

  • Fare una visita preventiva dal veterinario;
  • Scegliere la giusta destinazione;
  • Portare giochi e oggetti familiari.

Se state pensando di partire per le meritate vacanze in compagnia del vostro cane, la prima cosa da fare è accertarsi che l'animale sia in regola con vaccinazioni e trattamenti antiparassitari. Una visita dal veterinario prima di partire è d'obbligo: non soltanto perché permette di essere sicuri di avere tutto sotto controllo, ma anche per ricevere degli utilissimi consigli su cosa mettere in valigia per il cane.

Prima ancora della visita preliminare, però, è importante scegliere la giusta destinazione: le località marittime dotate di spiagge per cani andranno benissimo per i cani che amano nuotare, ma certamente non saranno l'opzione migliore per quelli che soffrono molto il caldo o hanno paura dell'acqua.

I cani più esuberanti apprezzeranno sicuramente una vacanza in campagna o in montagna, tra prati e sentieri in cui dare libero sfogo alla propria voglia di giocare ed esplorare (sempre con la massima attenzione, soprattutto se c'è la possibilità di incontrare animali selvatici o altri cani non al guinzaglio).

Per farlo sentire al sicuro, è importante portare con sé alcuni oggetti familiari, come la cuccia o una copertina, e cercare di mantenere anche in vacanza le stesse abitudini e gli stessi orari per cibo e passeggiate.

Come scegliere la destinazione migliore per un cane?

Un buon criterio per scegliere la destinazione perfetta per la propria vacanza con il cane è la disponibilità di strutture e stabilimenti che possano ospitare i nostri amici animali: non soltanto alberghi e strutture ricettive, ma anche spiagge, parchi e ristoranti.

L'ideale sarebbe infatti non rischiare di dover lasciare il cane da solo neanche per brevi periodi: non dimentichiamoci mai che per lui siamo in un ambiente non familiare e lontano da casa, e questo può provocare un notevole stress.

Cosa serve per portare il cane in vacanza?

  • Libretto delle vaccinazioni;
  • Passaporto UE per animali, se si viaggia all'estero;
  • Trasportino, necessario per i viaggi in treno o in aereo;
  • Cuccia o coperta per dormire;
  • Il cibo a cui il cane è abituato;
  • Ciotole da viaggio;
  • Guinzaglio, collare, pettorina;
  • Spazzola o pettine (soprattutto se si è diretti al mare);
  • Tappetino refrigerante per le destinazioni più calde;
  • Giocattoli;
  • Beauty case per le emergenze (con forbici,  garze, disinfettanti, repellenti per insetti e pinze per estrarre eventuali zecche).

Il contenuto del bagaglio da preparare per il cane dipende molto da come si decide di viaggiare e dalla destinazione delle vacanze: se ci si sposta in Italia utilizzando l'automobile, per esempio, il Passaporto UE e il trasportino non saranno necessari; al contrario, nel caso di un viaggio in treno o in aereo, sarà importante ricordare di portare con sé il trasportino e verificare le regole della compagnia aerea o ferroviaria, che in alcuni casi richiedono l'uso della museruola.

Oggetti che si riveleranno molto utili durante le vacanze al mare sono una spazzola per sistemare il pelo del cane dopo il bagno e le corse in spiaggia e un tappetino refrigerante per le ore più calde della giornata. D'obbligo, per le destinazioni balneari, un ombrellone o una tenda che possano a offrire al cane uno spazio sempre all'ombra.

Le cose che non possono in nessun caso mancare sono il libretto sanitario, una buona scorta del cibo di sempre e gli oggetti necessari per far sentire il cane a proprio agio: la sua cuccia o una coperta con l'odore di casa e i suoi giocattoli preferiti saranno ottimi alleati della vacanza, soprattutto se si dormirà in albergo.

Un'altra cosa che non dovrebbe mai mancare è il beauty case per le emergenze: oltre a un buon repellente per insetti e alle immancabili pinze per l'estrazione delle zecche, sarà bene avere a disposizione forbici, ganze e disinfettanti per gestire al meglio qualunque evenienza.

Dove dormono i cani in albergo?

Dipende tutto dalla struttura ricettiva: alcuni alberghi mettono a disposizione dei clienti a quattro zampe appositi lettini o cuscini su cui poter dormire, altre dispongono di gabbie all'esterno, mentre alcune richiedono l'utilizzo di una gabbia o di un trasportino in cui far riposare il cane.

Molti alberghi dog-friendly lasciano completa libertà in tal senso: in questo caso, la soluzione ideale è quella di portare con sé la cuccia su cui il cane è abituato a dormire e permettergli di utilizzarla anche in albergo.

È molto importante assicurarsi che le condizioni offerte dalla struttura ricettiva siano in linea con le esigenze del nostro cane: permettere l'ingresso ai cani è una cosa, fare in modo che passino un soggiorno piacevole è un'altra. Ben vengano quindi sistemazioni abbastanza spaziose con terrazzi, giardini e sufficiente spazio per correre, soprattutto nel caso di cani di grossa taglia.

Come viaggiano i cani in treno?

Se avete deciso di lasciare a casa l'automobile, è bene sapere come portare il cane in vacanza in treno. Trenitalia e Italo seguono in tal senso regole molto simili: i cani di taglia piccola viaggiano gratuitamente, ma devono essere tenuti all'interno del trasportino (che nel caso di Trenitalia deve avere dimensioni massime 70x30x50 cm).

I cani più grandi possono viaggiare muniti di biglietto al fianco del padrone, purché tenuti al guinzaglio e con la museruola (consigliata per l'intero viaggio e obbligatoria nelle fasi di salita e discesa dal treno).

Per incoraggiare i vacanzieri estivi a portare il proprio animale domestico con sé, esistono anche dei prezzi speciali dedicati: Frecce e Intercity, per esempio, offrono biglietti a 1 euro per viaggiare il sabato e dal 1 giugno al 15 settembre 2024 i cani potranno viaggiare gratuitamente su questi treni insieme ai propri padroni.

Come viaggiano i cani in aereo?

Gli animali da compagnia possono viaggiare in cabina, in stiva oppure essere inviati come cargo. Anche in questo caso, tutto dipende dalle politiche delle singole compagnie aeree, oltre che dalle dimensioni dell'animale.

Alcune compagnie low-cost non permettono il trasporto di animali, fatta eccezione per i cani da assistenza, mentre altre escludono il trasporto di alcune razze considerate pericolose, è quindi fondamentale informarsi in anticipo e scegliere un vettore che ci consenta di viaggiare con il nostro cane.

Generalmente, i cani di piccole dimensioni possono viaggiare in cabina all'interno del trasportino (e devono restarci per tutto il viaggio), mentre quelli più grandi (al di sopra degli 8-10 chili di peso) viaggiano in stiva.

Fondamentale, per viaggiare in aereo con il cane, è avere a disposizione la documentazione necessaria: se si vola in Italia è sufficiente il libretto delle vaccinazioni, mentre se si va all'estero è richiesto anche il Passaporto UE (per ottenere il quale è fondamentale che il cane sia in regola con la vaccinazione antirabbica).

CONDIVIDI: