Come fanno i pappagalli a riprodursi?

Come fanno i pappagalli a riprodursi?
Ultima modifica 09.02.2024
INDICE
  1. Come fanno i pappagalli a riprodursi: tutto quello che devi sapere
  2. Come si riproduce un pappagallo?
  3. Corteggiamento tra pappagalli
  4. Quando si riproducono i pappagalli?
  5. Come fanno i pappagalli a fare le uova?
  6. Il pappagallo fa l’uovo senza il maschio?
  7. Cosa fare quando i pappagalli fanno le uova

Come fanno i pappagalli a riprodursi: tutto quello che devi sapere

Molte persone ritengono che i pappagalli in cattività non siano in grado di riprodursi. La verità è un po' diversa: la riproduzione tra pappagalli domestici non è del tutto impossibile. Tuttavia, per far riprodurre due esemplari a casa è importante essere a conoscenza di alcune informazioni indispensabili sul processo di accoppiamento.

Se vuoi comprendere il comportamento sessuale e far riprodurre i tuoi pappagalli, continua a leggere. Prima però ricordati di seguirci su Whatsapp per non perdere alcun aggiornamento su salute, animali e benessere.

Come si riproduce un pappagallo?

  • Entrambi i pappagalli devono essere della stessa specie
  • Una bella gabbia spaziosa che permetta di svolazzare
  • Tanto cibo a disposizione
  • Condizioni di salute eccellenti
  • Monogamia stretta
  • Costruisci un nido per la cova

La prima cosa da sapere quando si parla di riproduzione dei pappagalli è che, un po' strano a dirsi, il padrone gioca in ruolo fondamentale nel processo. Infatti, è importantissimo che i due esemplari, maschio e femmina, si trovino nelle condizioni ideali per potersi riprodurre.

Quali sono queste condizioni? Sono tante, e nessuna di esse da sottovalutare. Lasciare elementi al caso, in questa fase, potrebbe infatti rovinare i piani di riproduzione. Quando si rispettano le condizioni necessarie, però, due pappagalli possono regalare molte soddisfazioni e fare tanti pulcini.

Il pappagallo si riproduce nel momento in cui i due pappagalli si avvicinano e consumano l'atto. Di solito è la femmina a scegliere il suo partner. Una volta fecondata, ha inizio il periodo di costruzione del nido.

Si passa poi alla deposizione delle uova e alla conseguente schiusa, nei tempi e nei modi della specie con cui hai a che fare. A questo punto, poi, si verifica lo svezzamento.

Può sembrare una procedura abbastanza lineare, ma il padrone dovrà sempre tenere d'occhio tutti gli aspetti della riproduzione, dall'avvicinamento alla deposizione delle uova.

Corteggiamento tra pappagalli

  • Gridolini e versetti
  • Movimenti delle ali
  • Piccoli balletti
  • Carezze
  • Scambio di cibo tra i due esemplari

La parte del corteggiamento tra pappagalli è davvero complessa. Difficilmente due esemplari decidono di accoppiarsi se non vi è stato un periodo di media-lunga durata di corteggiamento e, in ogni caso, è la femmina a scegliere il maschio. È compito del pappagallo maschio quello di costruire un rapporto di fiducia con la femmina, rafforzando il legame.

Le femmine di pappagallo possono essere molto esigenti, al punto da diventare nervose e irritabili quando hanno accanto un partner che non le soddisfa. Da qui nasce la credenza popolare per cui due pappagalli in cattività non riescano a riprodursi: non è così. È solo un procedimento lento e complesso che di solito, ai primi tentativi, fallisce.

Qualsiasi cosa accada tra maschio e femmina, il padrone deve osservare il rito di accoppiamento senza mai interferire in alcun modo. Se è questione di tempo, si dovrà aspettare. Il pappagallo è un animale che deve sentire la sintonia e andare d'accordo con il suo compagno di gabbia, il che non è sempre il caso. Infine, sappi che è anche strettamente monogamo: non cambiare mai un partner, o non avrai più uova.

Quando si riproducono i pappagalli?

  • Primavera.

In linea generale, i pappagalli tendono a essere più inclini a riprodursi a primavera, ovvero durante la stagione naturale dell'accoppiamento. Quando si parla di esemplari in cattività, il periodo può variare leggermente in base alla specie e alle condizioni in cui i pappagalli sono tenuti. Di regola, il pappagallo è sessualmente attivo dopo i 6 mesi di vita.

Come fanno i pappagalli a fare le uova?

I pappagalli possono deporre dalle due alle sei uova, in base alla specie e a tanti fattori, non ultima la salute della femmina. Le uova hanno un periodo di incubazione che, in genere, va dai 20 ai 25 giorni e di solito il lavoro di cova viene condiviso sia dal maschio che dalla femmina.

Ogni specie ha le sue caratteristiche specifiche e le sue peculiarità: assicurati di parlare con il tuo veterinario e informarti su tutto quello che c'è da sapere sul periodo di cova e sull'imminente schiusa. Quando nascono i pulcini, infatti, è sempre un momento emozionante.

Il pappagallo fa l’uovo senza il maschio?

Un pappagallo femmina in fase di ovulazione potrebbe deporre un uovo. Quest'uovo non sarà fecondato, e dunque da esso non nascerà un pulcino.

Tuttavia, se una femmina depone le uova in assenza di maschio, è importante sottoporla a dei controlli veterinari, specialmente se è un fenomeno che si verifica di frequente. Potrebbe infatti esserci un problema sottostante.

Cosa fare quando i pappagalli fanno le uova

  • Contatta il veterinario e mettilo al corrente
  • Prepara il nido per la cova
  • Scegli cosa fare delle uova
  • Prepararti a un percorso difficile

Gli esperti concordano sul fatto che allevare giovani pappagallini richiede moltissima esperienza e potrebbe rivelarsi molto arduo per un principiate. Se te la senti, contatta il veterinario e fatti dare istruzioni.

La prima cosa da fare dopo aver contattato il veterinario, è quella di aiutare i genitori a migliorare il loro nido, qualora li vedessi armeggiare. Il nido dev'essere verticale, più alto che largo, e può essere in legno con la parte superiore removibile, così da permetterti di guardarci dentro. Il nido va posizionato necessariamente prima dell'accoppiamento.

Se non te la senti di gestire un uovo, puoi decidere di congelarlo o farlo bollire per renderlo sterile. Ciò detto, rimetti l'uovo al suo posto e lascialo lì per un paio di settimane prima di farlo sparire. La scomparsa delle uova è un momento molto traumatico per il pappagallo.