Veterinaria

Collare o pettorina: cos’è meglio per il cane?

Collare o pettorina: cos’è meglio per il cane?
Ultima modifica 20.06.2024
CONDIVIDI:
INDICE
  1. Collare o pettorina?
  2. Cosa sono?
  3. Quali sono i vantaggi del collare?
  4. Quali sono gli svantaggi del collare?
  5. Quali sono i vantaggi della pettorina?
  6. Quali sono gli svantaggi della pettorina?
  7. Quale scegliere?

Collare o pettorina?

Il collare e la pettorina sono due accessori diversi e alternativi l'uno dell'altro, che servono allo stesso scopo: portare a passeggio il cane. Entrambi presentano vantaggi e svantaggi, che questo articolo intende chiarire.

Cosa sono?

Il collare è il più "antico" dei due accessori usati per portare a passeggio il cane.
Esso è destinato per allacciarsi attorno al collo, tramite una fibbia o un fermaglio.
Ne esistono tantissime varietà; soltanto per quanto riguarda il materiale con cui si può realizzare, si segnala l'esistenza di collari in cuoio, acciaio e nylon.

Accessorio più recente, la pettorina è, invece, una sorta di imbracatura regolabile, che copre un'area decisamente più estesa rispetto al collare: una volta indossata, infatti, essa coinvolge torace, spalle e parte superiore della schiena del cane.

Quali sono i vantaggi del collare?

Il collare presenta diversi vantaggi:

  • È comodo e meno invadente della pettorina. I collari sono leggeri, semplici da mettere e da togliere, e comodi, tanto che si possono sempre lasciare addosso all'animale senza infastidirlo eccessivamente.
  • Permette di controllare meglio i cani caratterialmente aggressivi, i cuccioli e i cani in addestramento. Il collare, inoltre, consente di correggere più facilmente i comportamenti sbagliati dell'animale.
  • Richiede meno forza fisica da parte del padrone per quanto concerne il controllo dell'animale a passeggio.
  • Agevola l'applicazione della targhetta identificativa del cane. Tutti i collari, infatti, sono forniti di un anello a D, su cui è possibile attaccare la targhetta destinata a riportare l'indirizzo o il numero di telefono del padrone dell'animale.  

Quali sono gli svantaggi del collare?

Ci sono anche degli svantaggi nell'uso del collare; ecco quali sono:

  • Può danneggiare il collo, la tiroide, la trachea, la colonna vertebrale e/o la schiena. Questo pericolo sussiste nel caso in cui il cane abbia l'abitudine di tirare quando è al guinzaglio: le trazioni, comprese quelle per governare l'impulso dell'animale a tirare, infatti, possono recare danno alle strutture sopraccitate, che sono molto delicate.
    Alcune razze sono più a rischio di altre per quanto concerne queste problematiche: è il caso, per esempio, del Bassotto e del Barboncino.
    Sempre in funzione del rischio di cui sopra, il collare è controindicato in caso di esoftalmo, glaucoma, lesioni del collo e malformazioni spinali.
  • Può sfilarsi più facilmente di una pettorina. Tale rischio è maggiore per i cani che presentano per natura un collo grosso quanto la testa (es: Carlino e Whippet) o addirittura un collo più grosso della testa (es: Levrieri).
    Per far fronte a questo rischio, l'industria del settore ha messo a punto i collari martingala.
  • È controindicato nelle razze toy (es: Chihuahua e Crestato cinese) e nei cani brachicefali (es: Boxer e Carlino).

Quali sono i vantaggi della pettorina?

I pro della pettorina sono più d'uno:

  • È più sicura del collare. Se la pettorina è integra, così come il guinzaglio, e se è delle giuste dimensioni, è praticamente impossibile che il cane se la sfili e che il padrone perda il controllo su di lui.
    Ricorrendo alla pettorina, il padrone è sicuramente più tranquillo.
  • Produce meno stress alle strutture del collo. Quando il cane tira, se ha il collare, la pressione è localizzata esclusivamente a livello del collo; se ha la pettorina, invece, è dispersa su una superficie più ampia.
    L'uso della pettorina è esente da tutte le problematiche menzionate per il collare relativamente al collo: se anche il cane tira quando è al guinzaglio, la pettorina non è lesiva per la trachea, la tiroide ecc.
  • Aiuta a prevenire i salti.
  • Riduce il rischio che il guinzaglio si impigli tra le gambe del padrone (evenienza più comuni nei cani con collare).
  • Alcuni modelli permettono di riporvi i dolcetti e i sacchetti per raccogliere le deiezioni dell'animale.
  • È consigliata nei cani di razza brachicefala (es: Carlino, Boxer, Bulldog francese, Shih tzu ecc.). Per via della loro conformazione, queste razze presentano problemi respiratori, che un collare, diversamente dalla pettorina, andrebbe a esacerbare.
  • È raccomandata nei cani che soffrono di collasso tracheale, una condizione in cui la trachea è ripiegata su stessa causando problemi respiratori. Nei cani con collasso tracheale, il collare è controindicato.
  • È consigliata nei cani con problemi alla colonna vertebrale, in particolare malattie del disco intervertebrale. Una razza che, per conformazione, è tipicamente incline a queste patologie è il Bassotto.
  • È consigliata nei cani con problemi ortopedici, tali per cui l'animale ha difficoltà ad alzarsi e camminare. L'uso della pettorina può agevolare queste manovre.

Quali sono gli svantaggi della pettorina?

Anche la pettorina ha i suoi svantaggi:

  • È più difficile da far indossare al cane. Il collare si applica con una manovra semplice e veloce; la pettorina, invece, richiede più tempo e maggiore dimestichezza.
  • È più scomoda per l'animale. Il cane ha bisogno di più tempo per abituarsi a indossarla; inoltre, dopo un po' potrebbe trovarla fastidiosa.
    A riposo, è consigliabile levarla.
  • Richiede più forza fisica per portare a passeggio il cane, qualora il cane si agitasse ecc.
  • I modelli che si agganciano sulla schiena possono incentivare il cane a tirare.
  • Rende più complesso l'utilizzo dei vestiti per la protezione dalle intemperie e gli abiti indicati in presenza di determinate patologie canine. Questi indumenti per cani potrebbero coprire l'anello su cui agganciare il guinzaglio, rendendo più scomodo l'utilizzo della pettorina.
  • Individuare il modello più appropriato richiede più tempo. È importante scegliere il modello più appropriato alla conformazione fisica del cane, poiché una pettorina troppo stretta potrebbe risultare dolorosa, mentre una troppo larga potrebbe sfilarsi.

Quale scegliere?

Cos'è meglio tra collare e pettorina?

È difficile dare una risposta definitiva e universalmente accettata, in quanto, come descritto nelle righe precedenti, entrambi gli accessori presentano vantaggi e svantaggi.

A riguardo, il consiglio degli esperti è quello di scegliere in base alla razza (taglia, conformazione fisica ecc.), alla personalità del cane e alle patologie di cui soffre l'animale.

Ecco, allora, per esempio, che la pettorina è da preferirsi al collare nei cani brachicefali e nei cani con collasso tracheale.

CONDIVIDI:

Autore

Dott. Antonio Griguolo
Laureato in Scienze Biomolecolari e Cellulari, ha conseguito un Master specialistico in Giornalismo e Comunicazione istituzionale della scienza