Cani primitivi: quali sono, caratteristiche e particolarità

Cani primitivi: quali sono, caratteristiche e particolarità
Ultima modifica 23.11.2023
INDICE
  1. Cani primitivi: quali sono, caratteristiche e particolarità
  2. Cosa sono i cani primitivi?
  3. Tipologie di cani primitivi
  4. Caratteristiche dei cani primitivi
  5. L'elenco dei cani primitivi addomesticabili
  6. Immagini dei più bei cani primitivi addomesticabili
  7. Cani primitivi indipendenti dagli umani: elenco e definizione
  8. Cani pariah: i primitivi legati ai villaggi
  9. Cani aborigeni non sottoposti non selezionati dall'uomo
  10. Levrieri antichi: cani primitivi da corsa
  11. Cani da pastore aborigeni: istintivi e protettivi
  12. Cani primitivi del gruppo spitz, nordici e asiatici

Cani primitivi: quali sono, caratteristiche e particolarità

Quasi tutti quando immaginiamo un cane tendiamo a collocarlo al nostro fianco, sapientemente addomesticato e ben ambientato nella cornice domestica. In realtà la specie canina è molto, molto più variegata di quanto possiamo immaginare: a dimostrarlo sono i cani primitivi, un ampissimo gruppo di quattro zampe che si distingue per alcune specifiche peculiarità. Quali sono? Ve lo spieghiamo subito, ma prima seguiteci su Whatsapp per non perdere alcun aggiornamento sul mondo salute, benessere e animali.

Cosa sono i cani primitivi?

Con la definizione "cani primitivi" si intende una lista molto articolata di cani che sono stati individuati, studiati e classificati da diversi esperti ed etologi. La loro caratteristica principale è quella di aver mantenuto indole, carattere, comportamenti e istinti che appartengono al periodo primitivo della loro razza, ossia alle loro più antiche origini.

Questi cani rientrano anche nelle liste di razze che sono state ufficialmente divise in gruppi dalle federazioni internazionali delle associazioni di allevatori canini (tra cui la FCI - Federazione cinologica internazionale) e tra quelle elencate da enti altamente specializzati come la PADS - Primitive and Aboriginal Dogs Society.

Tipologie di cani primitivi

  • Cani primitivi
  • Cani aborigeni

Proprio la PADS ha cercato di raggruppare tutti i cani primitivi. Nello scegliere quelli che rientrano nella definizione, ha fatto anche due distinzioni fondamentali, separando i cani primitivi da quelli aborigeni. Quali sono le differenze? È presto detto: i cani primitivi si sono spostati dai loro luoghi d'origine, mentre quelli aborigeni sono invece (quasi) tutti rimasti legati a luoghi, regioni o paesi specifici.

Mentre i cani primitivi sono stati importati da viaggiatori coloniali o mercantili e si sono anche accoppiati con altre razze, venendo in qualche modo selezionati, quelli aborigeni sono rimasti fermi (sempre con le dovute eccezioni) e hanno mantenuto inalterata la loro linea di sangue antichissima.

Caratteristiche dei cani primitivi

  • Aspetto fisico slanciato;
  • Conformazione agile e scattante;
  • Generalmente magro;
  • Istinto di caccia;
  • Istinto di protezione dell'insediamento;
  • Tendenza a essere indipendente.

Cani primitivi e cani aborigeni, comunque, condividono le stesse caratteristiche. Sia gli etologi che la PADS, ma anche la FCI, partono da una loro descrizione morfologica sottolineando che il loro aspetto è molto simile a quello dei cani raffigurati nelle pitture rupestri: magri, agili, scattanti e slanciati.

Caratterialmente, invece, di sicuro non somigliavano all'animale da compagnia che siamo abituati a conoscere: sono molto più istintivi (sia nella caccia che nella pesca e nell'inseguimento) e protettivi, oltre che molto più diffidenti, guardinghi e indipendenti. Ciò non significa che non siano leali o fedeli: semplicemente, tendono ad auto-preservarsi.

L'elenco dei cani primitivi addomesticabili

  • Basenji
  • Canaan dog
  • Cane dei Faraoni
  • Cirneco dell'Etna
  • Perro sin pelo del Perù
  • Podenco Canario
  • Podenco ibidenco
  • Podenco ibidenco a pelo corto
  • Podenco ibidenco a pelo duro
  • Podenco portoghese
  • Taiwan Dog
  • Thai Ridgeback Dog
  • Xoloitzcuintle

Come abbiamo detto all'inizio, alcuni cani primitivi sono stati importati e sono, di conseguenza, stati addomesticati. Sono proprio quelli che abbiamo elencato che, per altro, insieme ai cani spitz, costituiscono il quinto gruppo della divisione delle razze canine della Federazione Cinologica Internazionale (FCI).

C'è comunque da precisare che mentre il Podenco (in tutte le sue declinazioni), il Taiwan Dog e il Thai Ridgeback Dog tendono comunque a rimanere abbastanza circoscritti nelle proprie zone d'appartenenza, gli altri cani elencati (che ora vedremo nel dettaglio) si sono diffusi moltissimo in tutto il mondo.

Immagini dei più bei cani primitivi addomesticabili

Basenji Shutterstock

Nel caso in cui non lo sapeste, il Basenji è uno dei cani primitivi più famosi del mondo. Se non ne avete mai sentito parlare, sappiate che rientra ufficialmente tra le razze di cani che perdono poco pelo e tra quelle che soffrono meno la solitudine: intelligente, perspicace e indipendente, vive serenamente in appartamento e si lega al nucleo familiare pur difendendo la propria libertà.

Canaan Dog Shutterstock

Di origine israeliana, il Canaan Dog è uno dei cani primitivi più diffusi in Inghilterra e negli Stati Uniti (in particolare in California). Essendo di media taglia vive benissimo in appartamento anche se ha bisogno di lunghe corse. È molto protettivo e si lega fortemente a uno dei membri del nucleo familiare, mantenendo una certa indipendenza dagli altri. È leale, fedele e a tratti affettuoso.

Cane dei Faraoni Shutterstock

Il suo nome originale in egiziano è kelb tal-fene: questo cane primitivo ha assunto il suo nome per via della somiglianza straordinaria con i cani rappresentati nelle tombe dei faraoni più importanti. Diffuso in tutto il mondo, è simile (quasi uguale) al Cirneco dell'Etna e ai Podenchi, tanto che si pensa che queste razze si siano sviluppate da un unico ceppo ancestrale. È incredibilmente intelligente ma è difficile da addestrare perché il suo livello di indipendenza è molto, molto alto.

 

Cirneco dell'Etna Shutterstock
Cirneco dell'Etna

No, la foto che state guardando non rappresenta un Cane dei Faraoni, ma un Cirneco dell'Etna. Come abbiamo accennato poco fa, infatti, esteticamente i due (e i Podenchi) sono molto molto simili, quasi uguali. Il Cirneco è uno dei cani da caccia più antichi al mondo ed è presente in Sicilia da migliaia di anni, come dimostrano graffiti e bassorilievi. È giocoso, allegro ed energico e al contrario del Cane dei Faraoni è docile, al punto che il suo addestramento è molto più semplice.

Perro sin pelo del Perù Shutterstock
Perro sin pelo del Perù

Una delle razze più antiche che camminano su questa terra: del Perro sin pelo del Perù esistono tracce su ceramiche di culture pre-inca e sono stati trovati suoi resti risalenti all'epoca pre-colombiana. Per antica credenza era legato a presenze mistiche, al mondo dei morti e persino a cure mediche, al punto da essere considerato quasi sacro. È un cane allegro, che abbaia davvero poco e che nonostante sia diffidente si lega molto alla famiglia una volta entrato ufficialmente nei suoi ritmi.

Xoloitzcuintle Shutterstock
Xoloitzcuintle

Antico tanto quasi il Perro sin pelo del Perù, lo Xoloitzcuintle è tanto piccino quanto esuberante. Come il suo collega peruviano, in passato è stato considerato dotato di poteri magici o di istinti soprannaturali. Al netto delle sue dimensioni contenute, è davvero un bravissimo cacciatore e a differenza degli altri cani primitivi è diventato via via sempre più affettuoso, al punto che oggi è una delle razze che più su legano ai padroni.

Cani primitivi indipendenti dagli umani: elenco e definizione

  • Dingo
  • Cane canoro della Nuova Guinea

Dal lato opposto della barriera rispetto ai cani primitivi addomesticabili, la PADS ha individuato i cani primitivi indipendenti dagli umani. Si tratta di quattro zampe che oggi mantengono davvero il loro stato d'origine, perché vivono immersi nella natura, selvaggi e mantenendo davvero al minimo i contatti con l'uomo.

Si tratta di due razze molto particolari, perché gli studiosi ritengono che siano animali rinselvatichiti: discendono in effetti da cani che si sono avvicinati all'uomo e sono stati addomesticati, ma hanno ritenuto più "opportuno" tornare allo stato brado. Non dipendono dall'uomo per sopravvivere, pur non essendo a disagio in loro presenza.

Cani pariah: i primitivi legati ai villaggi

  • InDog

La PADS, ha anche identificato e classificato i cani pariah, prerogativa indiana. Questi cani sono anche chiamati cani del villaggio e sebbene somiglino al dingo e al cane canoro della Nuova Guinea per la loro indipendenza, hanno abitudini diverse. Sono molto simili a quelli che potremmo definire cani randagi, ma la verità è che scelgono di rimanere ai margini dei villaggi, senza alcuna intenzione di farsi addomesticare.

La presenza dell'uomo per loro è senz'altro un vantaggio: si fanno nutrire, si fanno anche occasionalmente coccolare, ma preferiscono tornare per strada o all'aperto per mantenere la loro profonda indipendenza e lasciare inalterate le loro abitudini di caccia e corsa.

Cani aborigeni non sottoposti non selezionati dall'uomo

  • Africanis
  • Aso Dog
  • Avuvi
  • Bali Dog
  • Basenji
  • Canaan Dog
  • Cane del villaggio mediorientale
  • Formosan Mountain Dog
  • InDog
  • Khoi
  • Phu Quoc Ridgeback 
  • Segugio Santhal
  • Sica
  • Telomian

Come abbiamo già detto all'inizio, diverse associazioni ed etologi hanno sottolineato che i cani aborigeni tendono a restare legati ai loro luoghi d'origine, ma non è tutto qui: ce ne sono anche alcuni che nel corso del tempo non sono stati mescolati con nessun'altra razza e, di conseguenza, rientrano anche fra quelli che non sono stati selezionati dall'uomo.

È il caso di quelli appartenenti a questa lista, tra cui spiccano il Basenji e il Caanan Dog, che pur essendo diventati praticamente domestici non sono mai stati ibridati, al contrario di quanto successo, invece, al Cane nudo peruviano, allo Xoloitzcuintle o al Jindo.

Levrieri antichi: cani primitivi da corsa

  • Azawakh
  • I-Twina
  • Levriero afgano
  • Levriero greco
  • Levriero polacco
  • Saluki
  • Sloughi

Sarebbe stato sorprendente non trovare i levrieri tra i cani primitivi, non è vero? Con la loro agilità e i loro muscoli allenati e scattanti questi cani rientrano a pieno titolo in questa categoria secondo moltissime associazioni. Quelli che abbiamo appena elencato sono i più antichi in assoluto, ma a farne parte sono anche il Tazy, il Taigan e il Levriero russo, nati molti secoli dopo.

Cani da pastore aborigeni: istintivi e protettivi

  • Cane Bankhar mongolo
  • Cane da pastore dell'Asia centrale
  • Cane da pastore himalayano
  • Pastore del Caucaso o Kavkaz

Secondo la PADS, anche alcuni cani da pastore hanno origini antichissime e rientrano tra i cani aborigeni. Sono quelli che abbiamo appena elencato e oltre ad avere le caratteristiche tipiche di cani primitivi hanno anche sviluppato un forte senso del pericolo che li aiuta a mettere al sicuro il bestiame non solo da persone o animali, ma anche in situazioni d'emergenza che avvertono come estranee alla routine quotidiana.

Cani primitivi del gruppo spitz, nordici e asiatici

  • Iceland Dog
  • Inuit Dog
  • Hokkaido Inu
  • Karelian Bear Dog
  • Kai Ken
  • Kishu Ken
  • Lappone finlandese
  • Norvegese Lundehund
  • Norwegian Buhund
  • Salish Wool Dog
  • Shikoku Ken
  • Shiba Inu
  • Spitz finlandese
  • Zerdava

Chiudiamo infine la lista dei cani primitivi con gli Spitz. Forse alcuni di loro sembrano piccoli e lontani dal concetto di cane preistorico, ma la verità tutti sono considerati tra i più antichi e più puri delle razze canine conosciuta al giorno d'oggi. Per via della loro forza, del loro coraggio e della loro lealtà vengono spesso usati come cani da lavoro.