Perché il cane tiene la testa fuori dal finestrino?

Perché il cane tiene la testa fuori dal finestrino?
Ultima modifica 28.02.2024
INDICE
  1. Il cane tiene la testa fuori dal finestrino: i motivi
  2. Il trasporto del cane in auto e il Codice della Strada
  3. Il cane tiene la testa fuori dal finestrino: i rischi
  4. Perché i cani mettono la testa fuori dal finestrino?
  5. Perché ai cani piace andare in macchina?

Il cane tiene la testa fuori dal finestrino: i motivi

I cani sono sempre felici di uscire per un giro con il proprio umano, anche se si tratta di una semplice passeggiata di pochi minuti. Se poi quella che si prospetta è un'avventura in macchina che espande (momentaneamente) il proprio territorio e gli permette di "assaggiare" mille odori mai sentiti prima insieme agli amici più cari, allora l'entusiasmo è assicurato.

Ciononostante, se il cane tiene la testa fuori dal finestrino dovete correre ai ripari: è tutto fuorché un abitudine sana ed è anche illegale. Prima di scoprire tutti i dettagli non dimenticate di unirvi al nostro canale Whatsapp e di seguirci su Instagram, per trovare ogni giorno notizie e curiosità dal mondo dei nostri amici animali.

Il trasporto del cane in auto e il Codice della Strada

Come vi abbiamo già detto, lasciare che il cane tenga la testa fuori dal finestrino non è una buona idea e non è neanche legale. Per l'appunto il Codice della Strada italiano non lo consente: il viaggio in macchina dei quattro zampe è ampiamente regolamentato e impone che Fido possa viaggiare all'interno di un apposito trasportino o gabbia, nel sedile posteriore o nel bagagliaio a patto che sia separato dal guidatore da una rete divisoria.

Se si opta per trasportarlo nel sedile posteriore, è bene sapere che esiste la possibilità di utilizzare una cintura di sicurezza, da agganciare alla pettorina/collare del cane, evitando all'animali sobbalzi improvvisi in caso di eventuali brusche frenate. Fido invece non può assolutamente essere tenuto nel sedile anteriore al di fuori di un trasportino o gabbia appositi.

Non può neanche essere tenuto in braccio, non può essere libero di muoversi e men che meno può avvicinarsi al finestrino, perché ci sono dei gravi rischi sia per la sua incolumità sia per quella di chi viaggia con lui.

Il cane tiene la testa fuori dal finestrino: i rischi

  • Si possono provocare incidenti;
  • Il cane può essere colpito da oggetti e detriti;
  • Patologie causate da correnti d'aria troppo forti;
  • Problemi respiratori;
  • il cane potrebbe decidere di gettarsi fuori dall'auto.

Ed eccoli, i rischi. Se Fido si avvicina al finestrino può anche balzare fuori, facendosi del male (o peggio) e provocando incidenti. In più, se tiene la testa fuori dal finestrino rischia di essere colpito da oggetti e detriti che possono ferirlo. E poi c'è il rischio che il vento, per quanto piacevole, sia troppo: i cani infatti sono molto soggetti a sviluppare patologie dovute alle correnti d'aria, come infezioni alle orecchie e agli occhi, polmonite e addirittura meningite.

Perché i cani mettono la testa fuori dal finestrino?

  • Curiosità;
  • Eccitazione;
  • Per sentire gli odori;
  • Per il piacere della brezza sul muso;
  • Per rinfrescarsi;
  • Per interagire con quello che c'è fuori.

Ribadendo ancora una volta che si tratta di un atteggiamento sbagliato, cerchiamo di capire le motivazioni di questo comportamento canino. I cani sono creature naturalmente curiose e amano esplorare nuovi posti, soprattutto se si tratta di un'avventura da vivere insieme al proprio branco.

La prima ragione per cui il cane tiene la testa fuori dal finestrino è legata proprio all'eccitazione per il viaggio e alla curiosità di scoprire cosa c'è nel mondo fuori da casa, una scoperta che per i cani avviene soprattutto grazie a un potentissimo olfatto. E siamo al secondo motivo per cui il cane tiene la testa fuori dal finestrino per tutto il viaggio: mettendo il muso al vento, i nostri amici pelosi possono assaporare ogni genere di odore proveniente dall'ambiente circostante, esponendosi a una pioggia di stimoli sensoriali decisamente inebriante.

In più, la brezza sul muso è rinfrescante e piacevole: il vento tra le orecchie dà sollievo nelle giornate più calde ed è una sensazione che in generale i cani dimostrano di saper apprezzare tanto quanto noi umani. Ovviamente, non tutti i cani sono dominati l'irrefrenabile istinto di sporgersi dal finestrino dell'auto: in alcuni casi, avviene per esempio ai cuccioloni che passano tanto tempo a casa oppure da soli, lo fanno soltanto se fuori c'è qualcosa di interessante con cui vogliono interagire.

Perché ai cani piace andare in macchina?

  • Per seguire il branco;
  • Senso d'avventura;
  • Nuovi odori;
  • Espansione del territorio;
  • Stimoli visivi;
  • Sincronizzazione fisica.

I cani amano i viaggi in auto per diverse ragioni: innanzitutto, si tratta di un'occasione per stare con il proprio branco e "correre" insieme (anche se avviene seduti a bordo di un'automobile): il viaggio stimola la naturale curiosità del cane, e per Fido non c'è niente di meglio che partire all'avventura ed esplorare nuovi posti in compagnia del proprio migliore amico.

Il senso della scoperta avviene soprattutto grazie agli odori, ma anche lo stimolo visivo conta: uno dei motivi per cui i cani tendono ad apprezzare i viaggi in automobile è quello di poter osservare cose mai viste prima. Questo ha una grande importanza per Fido: uscire in auto infatti significa anche espandere notevolmente il proprio territorio, sulle tracce ancestrali dell'antenato lupo.

Il concetto di "sincronizzazione fisica", come altre caratteristiche comportamentali dei cani, deriva proprio dai lupi: quando questi cacciano, si crea tra loro un legame che permette al branco di muoversi e lavorare insieme; anche se avviene in un'auto, muoversi nella stessa direzione e alla stessa velocità del capobranco permette al cane di provare quella sensazione così euforica.

Nell'improbabile caso in cui il vostro cane non apprezzi i viaggi in macchina, cosa che può capitare se non è stato abituato sin da cucciolo, si può aiutarlo a scoprire il piacere del viaggio rendendo l'auto più simile all'ambiente di casa, magari portando con sé la copertina o il giocattolo preferito di Fido. In fin dei conti, anche se ha le ruote e si muove, per il cane l'auto del suo umano è una vera e propria casa.