Cane con mal di denti: cause e come aiutarlo

Cane con mal di denti: cause e come aiutarlo
Ultima modifica 12.02.2024
INDICE
  1. Mal di denti nei cani: sintomi comuni e prevenzione
  2. Come capire se il cane ha il mal di denti?
  3. Come alleviare il dolore ai denti del cane?
  4. Cosa fare se il cane ha i denti marci?
  5. Mal di denti cane: rimedi naturali

Mal di denti nei cani: sintomi comuni e prevenzione

Avere un cane con mal di denti non è di certo la cosa più insolita al mondo. Comprendere quanto sia comune questa problematica nei nostri amici a quattro zampe aiuta a non essere preda da facile ansia.

Detto ciò, esistono numerosi segnali che possono mettere in allerta i proprietari, così come metodi per alleviare il dolore che l'animale prova. Di seguito troverete tutte le informazioni del caso ma sappiate, però, che potete anche unirvi al nostro canale Whatsapp per aggiornamenti e approfondimenti sul mondo degli animali, della salute e del benessere e il profilo Instagram di MypersonalPet, imperdibile per gli amanti degli animali.

Come capire se il cane ha il mal di denti?

  • Cattivo alito;
  • Il cane si allontana;
  • Sbavatura eccessiva;
  • Difficoltà nella masticazione;
  • Dimagrimento;
  • Problematiche alle gengive.

Sono svariati i sintomi che indicano il mal di denti nei cani. Prestarvi attenzione è fondamentale per intervenire prima che il tutto si trasformi in una problematica più seria. Si parte dall'alito cattivo. Nella maggior parte dei casi è presente. In alcuni è anche il solo sintomo percepibile dall'esterno. Se l'alito del cane è davvero maleodorante e ciò rappresenta una caratteristica costante, potrebbe trattarsi di una malattia parodontale. Al tempo stesso, l'alitosi è un sintomo di certo generico e il tutto potrebbe derivare da problemi connessi semplicemente all'alimentazione.

In alcuni casi è il cane a lanciare segnali. Tende a scostarsi al contatto con bocca o testa. Ciò rende di certo difficile un controllo al cavo orale ma, al tempo stesso, offre una prova evidente di una sofferenza in atto.

Sbavare è un comportamento canonico per i cani, ma quando ciò avviene in maniera eccessiva e regolare, anche lontano dai pasti e dai "premi", potrebbe indicare altro. Così come con i propri figli, i cani vanno controllati spesso. Ciò vuol dire prestare attenzione a differenti gesti, anche i più comuni.

Un caso di mal di denti potrebbe portare a difficoltà nel masticare evidenti. Col tempo, inoltre, tale sofferenza potrebbe anche condurre a una significativa perdita di peso. Due segnali interconnessi. L'ultimo sintomo da segnalare riguarda le gengive. In caso di arrossamenti, gonfiore o sanguinamenti, pochi dubbi su un disturbo in atto.

Come alleviare il dolore ai denti del cane?

Come detto, i propri cani vanno osservati con attenzione e, da un certo punto di vista, studiati. Ciò al fine di intervenire per tempo su determinate problematiche, prima che possano sfociare in qualcosa di più serio. Occorre prevenire, garantendo una costante igiene orale al proprio animale, procedendo con una pulizia dei denti almeno trisettimanale (se risulta gravoso un impegno quotidiano in tal senso). Sarebbe inoltre il caso di lasciarsi consigliare dal proprio veterinario di fiducia in merito all'uso di integratori specifici.

Utili alleati nella lotta al mal di denti sono gli snack dentali. Anche in questo caso, però, sarebbe il caso di ascoltare il parere di un esperto. Alcune tipologie potrebbero essere dannose e, soprattutto, ciò non può in alcun modo sostituire l'igiene orale. Non è con uno snack che si risolvono i problemi della placca e non solo.

In caso di sintomi gravi ed evidenti, l'unica via è quella di una visita veterinaria. In caso di confermata parodontite, si opererà una pulizia dentale in anestesia generale. Nel corso della stessa avverrà anche un generale controllo della salute dei denti, al fine di capire se doverne rimuovere alcuni instabili, verificando anche eventuali ascessi.

Cosa fare se il cane ha i denti marci?

La presenza di placca è una problematica spesso trascurata. Cibo, acqua e una cuccia non bastano per tenere in salute il proprio cane. Il mal di denti è sempre in agguato e, trascurando determinate problematiche, si potrebbe andare incontro a danni più gravi.

La placca è costituita da batteri, che dalla bocca possono accedere al flusso sanguigno. Una cattiva gestione della salute dell'animale, dunque, potrebbe generare gravi infezioni agli organi interni. Un cane con i denti marci non può essere trattato in casa, questo è certo.

La situazione è troppo grave per una gestione amatoriale. Occorre far riferimento a un veterinario, che adopererà i necessari strumenti per eliminare tutta la placca presente. Verificherà anche eventuali ascessi o borse dentarie. Qualora confermasse lo stato degradato dei denti, questi ultimi andranno probabilmente rimossi. Non si tratta però di una soluzione unica e standard. Occorre valutare caso per caso.

Mal di denti cane: rimedi naturali

Esistono dei rimedi naturali per il mal di denti nei cani. Questi però rientrano nella sfera della prevenzione. In caso di sintomi evidenti e gravosi, infatti, occorre intervenire in maniera differente e, spesso, radicale. Almeno una volta al giorno si dovrebbero spazzolare i denti del cane, ciò al fine di evitare l'accumulo di residui di cibo.

Esistono dentifrici appositi. Sfruttare quelli per gli esseri umani sarebbe dannoso, data la presenza di fluoro. Questa è infatti tossica per i cani. Il cibo secco è ideale per una migliore igiene orale. Ciò perché quando sgranocchia, il cane pulisce i denti, aumentando la salivazione e impedendo la formazione di placca e batteri.

Uno dei rimedi naturali preferiti è l'estratto di propoli, ottimo per l'eccessiva formazione di tartaro. Il prodotto va diluito con acqua e usato sulla mucosa infiammata. All'iniziale sensazione di bruciore, seguirà un netto beneficio.