Cane cieco: come gestirlo e cosa fare per prendersene cura al meglio

Cane cieco: come gestirlo e cosa fare per prendersene cura al meglio
Ultima modifica 24.01.2024
INDICE
  1. Cosa fare in casa? Consigli utili
  2. Cosa comportarsi in giardino? Consigli utili
  3. Concentrati sulla formazione dell'animale!
  4. Mantieni uno stimolo costante: passeggiate e giochi in casa

Un cane che ha perso (o sta perdendo) la vista può sentirsi vulnerabile e ansioso. Ma lo stesso vale per un animale nato cieco e, in seguito, spostato da un ambiente all'altro.

Per questo è importante adottare degli accorgimenti che possano migliorare il suo confort generale, mettendolo a suo agio e ottimizzando così la sua qualità di vita.

In questo breve articolo cercheremo di capire come permettere al nostro amico a quattro zampe di vivere dignitosamente, anzi, in maniera ottimale, pur non potendo contare sul senso della vista.

https://www.my-personaltrainer.it/imgs/2024/01/24/cane-cieco-orig.jpeg Shutterstock

Cosa fare in casa? Consigli utili

Mettilo a suo agio

Se hai adottato un cane cieco, per prima cosa devi creargli una routine adeguata e un ambiente domestico sicuro e confortevole per le sue necessità.

Per permettergli di acquisire una certa sicurezza e dimestichezza verso l'ambiente che lo circonda, dal principio è consigliabile tenerlo in un'area delimitata, comoda ma di modeste dimensioni; ad esempio una singola stanza.

Solo in seguito, quando apparirà più a suo agio, potremo iniziarlo al resto dell'abitazione.

Tuttavia, se dovesse apparire confuso e agitato, è bene riportarlo subito nella sua zona sicura.

Crea una routine regolare

Qualsiasi cagnolino apprezza la regolarità degli orari, sia per l'alimentazione che per le passeggiate; in questo modo, saprà sempre "cosa aspettarsi" in un determinato momento.

Cerca di eliminare potenziali pericoli

Copri gli angoli vivi dei mobili, blocca le scale, tieni i mobili fuori dalle sue traiettorie - o, se li muovi, sposta solo un pezzo alla volta -, evita il disordine o altri ostacoli imprevisti.

Usa segnali sonori per aiutarlo a orientarsi e a stare a proprio agio

Prova a utilizzare i campanelli eolici accanto alle porte esterne per indirizzare verso le soglie. Se tende a spaventarsi dagli altri animali domestici in casa, metti un campanellino anche ai loro collari; prova a parlargli o a picchiettare delicatamente la cuccia prima di toccarlo o svegliarlo dal sonno, per evitare di spaventarlo.

Incorpora gli indicatori tattili in tutta la casa

Usa dei tappetini appositi per guidare il cane cieco all'interno della casa, ad esempio nel punto dove mangia, davanti alla cuccia, in prossimità di qualsiasi zona di suo interesse (anche davanti all'uscio).

Imbracatura "paraurti"

Se l'animale perde la vista più avanti nella vita, è possibile provare a munirlo di un'apposita dotazione che gli permette di evitare le contusioni accidentali.

Cosa comportarsi in giardino? Consigli utili

Ecco come comportarsi quando il cane cieco è giardino:

  • Rimuovi i rami sporgenti o altri pericoli;
  • Recinta le piscine, gli stagni o qualsiasi altro bacino pieno d'acqua;
  • Aggiungi indicatori tattili al suolo, in corrispondenza delle delimitazioni, ad esempio delle aiuole, come pacciame, sabbia o pietre paesaggistiche per creare percorsi sicuri;

Col tempo, il tuo cane svilupperà una mappa mentale del suo dominio e potrebbe imparare a superare ostacoli come le scale, ma è bene essere cauti: una brutta esperienza può causare lesioni e minare la sua sicurezza e fiducia.

Concentrati sulla formazione dell'animale!

L'addestramento è fondamentale per qualsiasi cane, ma ancora di più per quelli non vedenti.

Il processo di addestramento aiuta a creare sicurezza in sé e fiducia in noi, rafforzando il rapporto animale-padrone.

Inoltre, un animale ben addestrato ha maggiori probabilità di rispondere e seguire eventuali istruzioni se si trova in pericolo. E' molto utile usare un segnale verbale specifico per allertarli o fermarli durante le passeggiate.

Ecco alcuni suggerimenti per iniziare:

  • Usa sempre il rinforzo positivo. Cerca di non punire, colpire o urlare contro il tuo animale domestico; soprattutto perché questi atteggiamenti gettano la psiche dell'animale in una condizione di grande paura e stress. Ricordiamoci che lui non sa cosa sta succedendo;
  • Sii coerente. Se hai un partner o dei figli che interagiscono con il tuo animale domestico, assicurati che tutti utilizzino lo stesso approccio;
  • Abbi pazienza. L'addestramento non avverrà in un giorno e nemmeno in una settimana. Spesso si presentano periodi di stallo, ma ne vale sempre la pena.

Mantieni uno stimolo costante: passeggiate e giochi in casa

Stimolare i sensi dei cani domestici è importante per la loro salute mentale e fisica, ma soprattutto per quelli che sono diventati ciechi. Anche la tua voce può essere una forma di conforto.

Ecco alcuni semplici consigli che ti aiuteranno a stimolarlo, pur mantenendolo al sicuro:

  • Dopo aver adottato un cane cieco, presentalo al vicinato durante le passeggiate;
  • Segui lo stesso percorso durante ogni passeggiata;
  • Usa un guinzaglio corto e rigido in modo da poterlo guidare più facilmente attorno agli ostacoli;
  • Prova a utilizzare segnali uditivi quando c'è un ostacolo.

Per i giochi al chiuso, forniscigli dei giocattoli interattivi che consentano di usare gli altri sensi. Puoi anche organizzare delle piccole "cacce al tesoro", nelle quali nasconderai del cibo-premio in giro per casa.

Alcuni tra i giocattoli più usati dai proprietari dei cani ciechi sono:

  • Puzzle;
  • Giocattoli che producono suoni;
  • Giochi di tracciamento degli odori.

Autore

Riccardo Borgacci

Riccardo Borgacci

Dietista e Scienziato Motorio
Laureato in Scienze motorie e in Dietistica, esercita in libera professione attività di tipo ambulatoriale come dietista e personal trainer