Cosa fare se il cane sbava

Cosa fare se il cane sbava
Ultima modifica 10.04.2024
INDICE
  1. Cosa fare se il cane sbava: i rimedi
  2. Che cos'è la scialorrea nel cane?
  3. Cane che sbava: le razze
  4. Cosa vuol dire quando il cane sbava?
  5. Che problemi può avere il cane che sbava?
  6. Cane che sbava improvvisamente: che succede?
  7. Cane che sbava: i rimedi
  8. Cane sbava e non mangia: le cause
  9. Che significa se il cane sbava da un lato?
  10. Perché il cane sbava in passeggiata?
  11. Ipersalivazione cane: rimedi naturali

Cosa fare se il cane sbava: i rimedi

Il cane che sbava è una condizione che può considerarsi normale in alcune razze, mentre in altre può indicare la presenza di un problema più o meno grave. Per questo motivo è essenziale imparare a conoscere tutto ciò che si nasconde dietro quella che in termini veterinari viene chiamata scialorrea, approfondendo le sue cause e imparando quali sono i rimedi contro la produzione eccessiva di saliva nel cane.

Prima di analizzare questo disturbo, però, ti ricordiamo che puoi anche unirti al nostro canale Whatsapp per aggiornamenti e approfondimenti sul mondo degli animali, della salute e del benessere e il profilo Instagram di MypersonalPet, imperdibile per gli amanti degli animali.

Che cos'è la scialorrea nel cane?

Come abbiamo accennato la scialorrea (o ptialismo) è il termine medico con cui viene indicata l'ipersalivazione, ossia una produzione di saliva eccessiva e l'incapacità dell'animale di trattenerla nella bocca. Il cane dunque sbava, e può farlo in diversi modi: la saliva può gocciolare dalla bocca, può uscire dagli angoli o solo da davanti, oppure può formare bave appiccicose attorno al muso.

Ancora, possono formarsi e ristagnare gocce di saliva sulle superfici circostanti alla bocca. In alcune razze questa condizione si può considerare normale, mentre in altre può avere cause psicologiche, comuni o patologiche.

Cane che sbava: le razze

  • Bovaro del Bernese;
  • Coonhound nero e marrone;
  • Bull Terrier;
  • Bulldog;
  • Dogue de Bordeaux;
  • Mastino napoletano;
  • Terranova;
  • Labrador Retriever;
  • San Bernando;
  • Schnoodle.

Come dicevamo all'inizio, la scialorrea può dipendere anche dalla razza. La conformazione del muso, della bocca, della mascella e persino delle guance delle razze di cani che abbiamo appena elencato li porta naturalmente a sbavare, dunque a meno che la salivazione non sia davvero molto, molto eccessiva, per questi animali domestici è assolutamente non preoccupante.

Cosa vuol dire quando il cane sbava?

Se non è per una questione di razza, i motivi per cui il cane sbava possono essere più o meno gravi. Fra quelli più comuni e meno preoccupanti c'è uno stato di eccitazione: se il nostro animale domestico sta provando delle emozioni frenetiche potrebbe cominciare a produrre più saliva, ma senza riuscire a deglutirla.

Lo stesso vale per l'agitazione: se è preoccupato o se è talmente emozionato da arrivare ad agitarsi (dopo una corsa, dopo una lunga sessione di gioco, dopo aver socializzato a lungo o prima dell'accoppiamento) inizierà a salivare incontenibilmente, senza riuscire a fermarsi. 

Più preoccupante lo stress: ansia e situazioni di disagio, come caldo eccessivo, paura o sete, provocano la scialorrea. Può accadere anche se ha ingerito un corpo estraneo, ma in questo caso bisogna fare tantissima attenzione: se respira male, infatti, potrebbe aver ingoiato qualcosa che non riesce a deglutire ed è subito necessario fare una manovra per aiutarlo o portarlo immediatamente dal veterinario.

Questi motivi generalmente non implicano problemi a lungo termine: nel prossimo paragrafo vedremo quali sono le cause più gravi della scialorrea, ma in generale vi consigliamo di sentire sempre un veterinario, specie se il problema persiste.

Che problemi può avere il cane che sbava?

Fra i motivi più seri che provocano scialorrea ci sono problemi dentali e lesioni del cavo orale, ad esempio stomatiti, gengiviti e ascessi dentali. Il nostro animale domestico può iniziare a sbavare copiosamente anche prima di una crisi epilettica, oppure se ha subito uno choc o un trauma, come accade in caso di incidenti quando i sensi dell'animale vengono alterati.

L'ipersalivazione nel cane può indicare anche la presenza di problemi gastrointestinali (da gastroenteriti, infezioni virali, cattiva digestione) oppure, purtroppo, che è stato avvelenato: ciò può accadere sia in città che in campagna, con il consumo di polpette avvelenate o con la masticazione e la deglutizione di piante velenose. Non sono poi da escludere neoplasie della bocca o danni neurologici.

Cane che sbava improvvisamente: che succede?

  • Ingestione di un corpo estraneo;
  • Avvelenamento;
  • Crisi epilettica.

Purtroppo, se il cane inizia a sbavare improvvisamente le cause si riducono drasticamente ed è quasi sicuro che gli sia accaduto qualcosa. Forse ha ingerito un corpo estraneo che si è bloccato in bocca, è stato avvelenato oppure sta avendo una crisi epilettica. In ogni caso quando si presenta questo disagio è essenziale rivolgersi subito al veterinario.

Cane che sbava: i rimedi

  • Collutorio medicato;
  • Farmaci antinfiammatori o antibiotici;
  • Intervento odontoiatrico;
  • Intervento chirurgico.

Se il cane sbava è importante prima di tutto capire la causa di questo comportamento. Per farlo è essenziale contattare il veterinario per effettuare una visita della bocca e una valutazione dello stato di salute generale.

Il veterinario potrebbe inoltre prescrivere dei test diagnostici per individuare la presenza di tumori oppure possibili occlusioni. Una volta individuata la causa dell'eccessiva salivazione si potrà provvedere a somministrare la cura adatta, sempre sotto consiglio del veterinario.

Questo professionista potrebbe prescrivere l'uso di un collutorio medicato oppure l'assunzione di farmaci antinfiammatori se la causa è di tipo batterico o virale. Se dietro la salivazione c'è un problema dentale potrebbero essere utili degli interventi odontoiatrici.

Cane sbava e non mangia: le cause

  • Ostruzione del cavo orale;
  • Ingestione di corpi estranei;
  • Avvelenamento;
  • Problemi dentali;
  • Neoplasie.

Andiamo ora a un altro caso: che significa se oltre a sbavare il cane non mangia? Dipende dal caso: se il cane sbava e non mangia, mostrando una difficoltà nella respirazione, il suo cavo orale potrebbe essere ostruito, potrebbe aver ingerito un corpo estraneo che è rimasto incastrato in bocca o, ancora, essere stato avvelenato.

Nella migliore delle ipotesi potrebbe solo avere dei problemi dentali, ma non sono neanche da escludere tumori. Una cosa è certa: ai primi segni di difficoltà occorre chiamare il veterinario, senza perdere tempo.

Che significa se il cane sbava da un lato?

In alcune razze di cani sbavare da un lato è normale. Ciò è dovuto alla particolare conformazione della bocca dell'animale, ma anche alla presenza di uno stato di salivazione o di uno sforzo fisico eccessivo legato all'attività fisica.

Perché il cane sbava in passeggiata?

Durante la passeggiata potrebbe capitarti di vedere il tuo cane sbavare. Si tratta di un comportamento che può essere legato all'eccitazione del momento e alla necessità dell'animale di non perdersi nessun odore nuovo.

La scialorrea spesso è legata anche all'attività fisica, all'ansia, al panico o alla paura. In ogni caso assicurati di capire da cosa dipende questo comportamento, l'eccessiva produzione di bava infatti in alcuni casi potrebbe essere il sintomo di qualcosa di più grave, ad esempio l'ingestione di cibo avvelenato.

 

Ipersalivazione cane: rimedi naturali

  • Proteggi il cane da sostanze e cibi potenzialmente tossici;
  • Cura l'igiene orale dell'animale.

L'ipersalivazione del cane si può prevenire e curare seguendo alcune buone pratiche. Prima di tutto assicurati di completare il ciclo di vaccinazioni.

Non esporre il tuo animale a sostanze tossiche e fai molta attenzione a non fargli ingerire cibo che potrebbe essere dannoso. Infine cura l'igiene orale del tuo animale da compagnia in modo costante e attento.