Cane attacca altro cane: perché e cosa fare

Cane attacca altro cane: perché e cosa fare
Ultima modifica 24.11.2023
INDICE
  1. Cane attacca altro cane: perché e cosa fare
  2. Perché il cane attacca un altro cane?
  3. Cosa fare se un cane attacca il mio cane?
  4. Cosa fare se il cane è aggressivo con altri cani?
  5. Il mio cane ha morso un altro cane: come mi devo comportare?
  6. Cane libero attacca cane al guinzaglio: come intervenire?
  7. Cosa fare se un pitbull attacca il mio cane?
  8. Quando un cane azzanna un altro cane?
  9. Perché il cane morde al collo l'altro cane?
  10. Cane morso da un altro cane: occorre l'antibiotico?
  11. Cosa fare se il cane è aggressivo con un altro cane in casa?
  12. Cosa fare se il cane femmina è dominante o aggressiva?
  13. Cane aggredito da altro cane: denuncia
  14. Esistono davvero i cani aggressivi?

Cane attacca altro cane: perché e cosa fare

Quando un cane attacca altro cane spesso i padroni non sanno come comportarsi e rischiano così di commettere degli errori che potrebbero mettere in pericolo sia il pet che loro stessi. Meglio invece imparare a capire da dove arriva l'aggressività di fido, ma soprattutto cosa fare in quei momenti per uscirne indenni. Ricorda inoltre che puoi unirti al nostro canale Whatsapp per aggiornamenti e approfondimenti sul mondo degli animali, della salute e del benessere.

Perché il cane attacca un altro cane?

  • Problemi di comunicazione;
  • Mancata socializzazione;
  • Territorialità;
  • Cattiva educazione;
  • Traumi del passato;
  • Impulsività;
  • Problemi di salute.

Le ragioni per cui un cane può aggredire un altro sono diverse. Si parte da quelli che sono i più basilari problemi di comunicazione, che possono provocare alcuni scatti per autodifesa o per proteggere qualcosa o qualcuno, fino a spostarci a quelli ce sono problemi più specifici: mancata socializzazione, cattiva educazione e traumi del passato influiscono eccome.

Gioca moltissimo anche la territorialità (che è possibile riscontrare in molti cani da guardia), così come hanno un ruolo determinante l'impulsività, che fa parte dell'indole di alcune razze di cani, e i problemi di salute, che possono rendere Fido più suscettibile e sensibile.

Cosa fare se un cane attacca il mio cane?

  • Mantieni la calma;
  • Non prendere in braccio il cane;
  • Trattieni il cane in modo responsabile.

Adesso, andiamo sul pratico: cosa possiamo fare se il nostro cane attacca un altro cane? Intanto mantenere la calma, evitando di fare movimenti bruschi, di gridare oppure (ancor peggio) di colpire gli animali. Poi, non prendere in nessun modo in braccio il cane, perché questo metterebbe maggiormente in pericolo sia te che il tuo cane che così sarà più esposto ai morsi. Infine, cercare di trattenere il cane per il collare o per la pettorina, tentando di immobilizzarlo.

Cosa fare se il cane è aggressivo con altri cani?

  • Rimanere neutrali se gli altri cani non sono in pericolo;
  • Spostare leggermente Fido;
  • Distrarlo;
  • Non tirare il guinzaglio.

Cosa fare se il tuo cane si comporta in modo aggressivo con altri cani? Se gli animali non sono in pericolo cerca di essere neutrale, lasciando che la situazione si risolva da sola. In caso contrario intervieni per evitare che ci siano delle complicazioni. Solleva fido per la pancia, leggermente, invitandolo a continuare la sua passeggiata oppure cerca di distrarlo usando i suoi giochi, come una pallina. Evita di tirarlo se è al guinzaglio, non faresti altro che farlo innervosire ulteriormente.

Il mio cane ha morso un altro cane: come mi devo comportare?

  • Non metterti in mezzo;
  • Stai calmo;
  • Distraili;
  • Non strappare via il cane.

Cosa fare, invece, se il nostro cane ha addirittura morso un altro cane? Resta il fatto che è meglio non mettersi in mezzo: tentare di dividere i cani che si stanno azzuffando potrebbe essere pericoloso e controproducente. Poi, ancora una volta, occorre mantenere la calma, perché gridare o agitarsi fa eccitare maggiormente i cani.

Una volta razionalizzata (seppur in tempi brevi) la situazione, è possibile provare a distrarre i cani, magari tirando il tuo cane per la zampa o per la coda, cercando però di fare tutto in sicurezza. Infatti, se si prova a strappare via il cane potrebbero esserci gravi conseguenze sia per te che per Fido.

Cane libero attacca cane al guinzaglio: come intervenire?

  • Non metterti fra i cani;
  • Non urlare né agitarsi;
  • Non attaccare in nessun modo l'altro cane;
  • Non metterti a correre;
  • Usa l'acqua;
  • Prova a spaventare l'altro cane.

Ed eccoci a un altro caso: il cane che attacca un altro cane al guinzaglio. I consigli restano sempre gli stessi: mettersi in mezzo e agitarsi non serve a nulla. Per altro, se si urla, il cane sciolto potrebbe interpretarlo come un incitamento. Occorre anche evitare di fare gesti bruschi o che possono sembrare percosse al cane che attacca, perché aumentano l'aggressività.

Anche mettersi a correre è sconsigliato: se vai dalla parte opposta disorienti il tuo cane e lo fai sentire abbandonato, se vai verso di loro rischi di sembrare minaccioso e peggiorare le cose. Invece, puoi usare dell'acqua: basta spruzzarla contro i cani per allontanarli. Infine, si può provare a spaventare l'altro cane con un rumore forte, per distrarlo e costringerlo a mollare la presa.

Cosa fare se un pitbull attacca il mio cane?

  • Mantenere la calma;
  • Non colpire il Pitbull;
  • Non cercare di separarli;
  • immobilizza gli animali;
  • Cerca di aprire la bocca al Pitbull.

I Pitbull hanno, in realtà, solo la fama di cani aggressivi. Questo significa che la verità è che non ci sono comportamenti particolari da assumere, perché le accortezze sono identiche a quelle che riguardano gli attacchi di qualsiasi altro cane. Come sempre, bisogna mantenere la calma e nonostante un Pitbull arrabbiato possa fare paura e portarci istintivamente ad attaccare, non bisogna colpirlo: dare colpi o calci al cane peggiorerà solamente l'attacco.

Ancora, non proviamo a separare i due animali: se il Pitbull trattiene con la mascella l'altro cane, cercando di separarli provocherai delle lacerazioni gravi. Meglio invece immobilizzarli: sia tu che il padrone del Pitbull posizionatevi dietro i vostri cani e teneteli immobili stringendoli con le gambe. Infine, occorre tentare di aprire la bocca al Pitbull senza usare le mani nude, bensì servendoti di un oggetto smussato oppure passando il guinzaglio sotto il collo e tirando.

Quando un cane azzanna un altro cane?

L'aggressività del cane nei confronti dei suoi simili deriva da numerosi fattori che solitamente sono individuali. In generale però possiamo affermare che questo comportamento di fido è legato al modo in cui è stato educato nel suo primo anno di vita e a episodi che potrebbero averlo traumatizzato. Potrebbe inoltre attaccare cani che percepisce come dei rivali, una minaccia per il cibo oppure per il suo territorio.

Perché il cane morde al collo l'altro cane?

I cani usano il morso al collo per poter esprimere dominanza in un gruppo. Si tratta dunque di un mezzo di comunicazione che viene usato dall'animale per mostrare controllo e superiorità. Accade soprattutto fra cani che non si conoscono oppure quando si crea una competizione per il cibo o per il territorio.

Cane morso da un altro cane: occorre l'antibiotico?

Il morso di un cane può provocare infezioni e complicanze. Per curare la ferita potrebbe essere necessario che fido assuma un antibiotico specifico. Se il morso non è particolarmente profondo basterà un antibiotico topico, mentre nelle situazioni più gravi sarebbe meglio puntare su un antibiotico per via orale. Prima di somministrarlo al cane, in ogni caso, sarà essenziale consultare il proprio veterinario.  

Cosa fare se il cane è aggressivo con un altro cane in casa?

  • Separare i cani per qualche tempo;
  • Separare gli spazi dedicati a cibo e giochi;
  • Iniziare un percorso rieducativo;
  • Riunirli su indicazione dell'educatore;
  • Non innescare gelosie.

I cani notoriamente sono animali territoriali e competitivi, istinti che potrebbero emergere quando due quattrozampe si trovano a convivere nella stessa casa. Questo si verifica, ad esempio, se i due cani sono dello stesso sesso oppure quello più giovane, una volta raggiunta la maturità, prova a dominare sull'altro.

Per evitare che i tuoi amici a quattrozampe finiscano per azzuffarsi evita fattori o situazioni scatenanti, separando cibo, cuccia e giocattoli. In generale gli esperti consigliano di separare completamente i cani e iniziare poi un percorso di addestramento per poi riunirli di nuovo. Ricordati inoltre di non innescare gelosie, dedicando maggiori attenzioni a un cane piuttosto che ad un altro.

Cosa fare se il cane femmina è dominante o aggressiva?

Se ci accorgiamo che ad avere atteggiamenti aggressivi è il cane femmina, non ci sono molte variazioni sul tema. Sarebbe sempre meglio rivolgersi ad un educatore cinofilo per comprendere le cause del comportamento dell'animale e tentare di correggerlo al fine di evitare problemi, sia in casa che fuori casa con persone e cani. 

Cane aggredito da altro cane: denuncia

Se il tuo cane è stato aggredito da un altro cane vi è l'obbligo di risarcimento dei danni. Le conseguenze dunque sono di tipo civile, per questo il padrone dell'animale che è stato ferito non ha la possibilità di recarsi dalle Forze dell'ordine e sporgere denuncia. Dovrà invece procedere direttamente con una causa civile in tribunale.

Esistono davvero i cani aggressivi?

Abbiamo fatto una panoramica di cosa può succedere se un cane attacca un altro cane e abbiamo anche parlato del Pitbull. Adesso, però, urge una riflessione sui cani aggressivi: esistono davvero? La risposta è no: non esistono razze di cani aggressive, che attaccano per piacere o per indole.

La verità è che la società ci ha abituati a pensare che esistano davvero dei cani aggressivi di natura, complice anche la loro stazza, muscolatura e fama. Tutti i cani, invece, se correttamente educati, addestrati e se ben tenuti sono assolutamente innocui. Basta rispettarli e capire il loro linguaggio e saranno sempre buonissimi.