Caring

Bollino rosso per il caldo: come proteggere i gatti?

Bollino rosso per il caldo: come proteggere i gatti?
Ultima modifica 04.07.2024
CONDIVIDI:
INDICE
  1. Bollino rosso per il caldo: cosa fare per proteggere i gatti?
  2. Cosa fare per proteggere il gatto durante le ondate di calore?
  3. Come aiutare il gatto a superare il caldo record?
  4. Come bagnare il gatto quando fa caldo?
  5. Come aiutare gli animali domestici con il caldo?
  6. Quali sono i sintomi del colpo di calore in un gatto?
  7. Cosa fare se il gatto ha un colpo di calore?

Bollino rosso per il caldo: cosa fare per proteggere i gatti?

  • Garantisci l'accesso all'acqua;
  • Evita di tenere il gatto nel trasportino;
  • Evita terrazze o giardini senza ombra;
  • Non radergli il pelo.

Con il bollino rosso per il caldo assicurati di proteggere il gatto in modo efficace. Garantiscigli l'accesso all'acqua, spargendo diverse ciotole in vari punti del suo territorio.

Evita di tenere il gatto nel trasportino, ma anche in terrazze e giardini privi di ombra. Non radergli il pelo per nessun motivo perché rischieresti di aumentare la possibilità di un colpo di calore.

Cosa fare per proteggere il gatto durante le ondate di calore?

  • Dagli acqua fresca (non ghiacciata);
  • Usa l'aria condizionata (ma con moderazione);
  • Favorisci la circolazione dell'aria in casa;
  • Bagna il gatto;
  • Forniscigli un asciugamano umido;
  • Dagli da mangiare nelle ore più fresche;
  • Forniscigli cibo umido.

Metti sempre a disposizione dell'acqua fresca per il tuo gatto, assicurandoti che non sia ghiacciata o fredda in modo da evitare il rischio di una congestione.

Se hai l'aria condizionata (o un ventilatore) accendila, assicurandoti però che il getto non sia diretto sul gatto e che la temperatura non sia troppo bassa rispetto all'esterno.

In casa favorisci una buona ventilazione: accosta le imposte e abbassa le tapparelle, lasciando l'ambiente in penombra e facilitando la circolazione dell'aria soprattutto la sera o la mattina presto, quando non batte il sole.

Se necessario bagna il gatto. Prima di tutto inumidisci le zampe e in particolare i polpastrelli, poi passa alla testa e al dorso.

Lascia a disposizione dell'animale un angolo che sia all'ombra e con un asciugamano umido in cui potrà recarsi per trovare refrigerio.

Infine organizza al meglio i pasti. Fornisci cibo al gatto nelle ore della giornata più fresche, come il mattino presto o la sera. In questo modo digerirà con facilità e mangerà più volentieri.

Puoi dargli le crocchette, ma non dimenticare il cibo umido. D'estate questo alimento, ricco d'acqua, aiuta l'animale a evitare la disidratazione.

Come aiutare il gatto a superare il caldo record?

  • Evita di sottoporre il gatto a sforzi fisici;
  • Riservagli una zona d'ombra;
  • Garantiscigli una corretta ventilazione;
  • Forniscigli acqua fresca.

Per aiutare il gatto a superare il caldo record evita di farlo sottoporre a sforzi fisici, soprattutto nelle ore più calde della giornata.

Garantiscigli sempre una zona d'ombra, lontano dal sole e ben ventilata. Infine forniscigli quotidianamente abbondante acqua fresca e pulita.

Come bagnare il gatto quando fa caldo?

  • Inumidisci un panno con acqua fresca;
  • Passalo sulle zampe e sui polpastrelli,
  • Bagna le mani;
  • Accarezza il gatto sul dorso e sulla testa.

Per bagnare il gatto d'estate parti dalle zampe. I polpastrelli infatti permettono di abbassare la temperatura corporea. Inumidiscili con un panno bagnato con acqua fresca (non gelida per evitare shock termici).

Poi inumidisci le tue mani e passale, come durante le carezze, sulla testa e il dorso del gatto. In questo modo aiuterai l'animale a tenere sotto controllo la temperatura, evitando colpi di calore.

Come aiutare gli animali domestici con il caldo?

  • Metti a disposizione acqua pulita e fresca;
  • Offri un riparo;
  • Preparati in caso d'emergenza.

Il modo migliore per aiutare gli animali domestici d'estate è fornirgli acqua pulita e fresca per tutto il giorno.

Un altro elemento importante riguarda la possibilità di offrirgli un rifugio che sia al riparo dal sole, fresco e all'ombra: l'ideale per combattere l'innalzamento della temperatura.

Infine non dimenticare di monitorare il comportamento del tuo animale quando c'è bollino rosso per il caldo.

Saper interpretare i sintomi del colpo di calore e agire prontamente sono elementi che possono fare davvero la differenza.

Quali sono i sintomi del colpo di calore in un gatto?

  • Respiro affannoso;
  • Salivazione abbondante;
  • Mucose rosse;
  • Debolezza;
  • Tachicardia;
  • Disidratazione;
  • Perdita di conoscenza;
  • Convulsioni;
  • Incapacità di movimento;
  • Diarrea;
  • Colorazione della cute giallastra.

Il colpo di calore nel gatto presenta dei sintomi particolarmente evidenti. Quando la temperatura corporea dell'animale supera i 40°C si verifica prima di tutto un aumento della frequenza respiratoria.

Seguita da debolezza, mancata assunzione del cibo, salivazione abbondante, tachicardia e debolezza. Nei casi più gravi il gatto può presentare diarrea, convulsioni e perdere conoscenza.

Per questo è essenziale cogliere immediatamente i segnali del colpo di calore e agire prontamente contattando il proprio veterinario.  

Cosa fare se il gatto ha un colpo di calore?

  • Bagnalo con acqua a temperatura ambiente;
  • Posiziona degli asciugamani umidi su collo, zampe e ascelle;
  • Cerca di arieggiare la stanza;
  • Dagli dell'acqua con una siringa, ma senza forzarlo;
  • Contatta subito il veterinario.

Se ti accorgi che il tuo gatto ha un colpo di calore agisci velocemente. Prima di tutto bagnalo con dell'acqua a temperatura ambiente (non ghiacciata o troppo fredda).

Posiziona degli asciugamani bagnati sul collo, le zampe, le ascelle e la testa del gatto. Cerca infine di mantenere le mucose dell'animale umide, fornendogli dell'acqua con una siringa.

Se volete saperne di più sull'argomento e su questi animali, vi ricordiamo che potete anche unirvi al nostro canale Whatsapp per aggiornamenti e approfondimenti sul mondo degli animali, della salute e del benessere e seguire il profilo Instagram di MypersonalPet, imperdibile per gli amanti degli animali.

CONDIVIDI: