Arrivo di un cucciolo di cane a casa. Come prepararsi per il nuovo arrivato?

Arrivo di un cucciolo di cane a casa. Come prepararsi per il nuovo arrivato?
Ultima modifica 13.12.2023
INDICE
  1. Arrivo di un cucciolo di cane a casa: che cosa fare? Come accoglierlo al meglio
  2. Che cosa fare prima dell'arrivo del cucciolo
  3. La sicurezza
  4. L'arrivo a casa: come gestirlo
  5. L’alimentazione del nuovo arrivato
  6. Veterinario: la prima visita
  7. Socializzazione
  8. Che cosa acquistare per il cucciolo

Arrivo di un cucciolo di cane a casa: che cosa fare? Come accoglierlo al meglio

Dare il benvenuto ad un cucciolo rappresenta un momento di grande entusiasmo e felicità, ma è importante fin da subito prepararsi adeguatamente e avere pazienza mentre il cucciolo si ambienta nella nuova casa e con la sua nuova famiglia.

Che cosa fare prima dell'arrivo del cucciolo

Prima che arrivi il cucciolo nella sua nuova abitazione è necessario preparare la casa e renderla il più accogliente possibile. Sarà quindi importante creare un'area sicura e confortevole per il cucciolo, un'area con una cuccia, delle ciotole per il cibo e l'acqua, dei giochi e un'area per i suoi bisogni.
Quando si tratta di scegliere giochi per un cucciolo che sta per arrivare a casa è importante considerare la sicurezza del gioco. Scegliete giochi creati apposta per cani, sia da masticare come quelli in gomma resistente, ma anche corde da tirare, frisbee, palline e gioccatoli sonori. È importante scegliere giocattoli adeguati alla dimensione e all'età del cucciolo. Inoltre, la supervisione è sempre consigliata quando il cucciolo gioca almeno inizialmente, per assicurarsi che non si faccia male o non ingoi parti del giocattolo.
Limitare, almeno inizialmente, l'accesso a tutta la casa, potrebbe aiutarlo a non sentirsi spaesato e a dargli tempo per ambientarsi.

La sicurezza

Un altro aspetto da non sottovalutare è la gestione della sicurezza dell'ambiente dove vivrà il nuovo arrivato.
È fondamentale togliere o spostare le piante tossiche per il cane che sono: l'edera, la monstera, l'agrifoglio, la stella di natale, il ciclamino, il giglio e l'oleandro.
È importante anche fare attenzione a oggetti piccoli e/o affilati come monete, giochi per bambini, spilli e altri oggetti che, se ingeriti, possono causare lesioni al tratto gastrointestinale.
Assicuratevi che non siano raggiungibili dal cucciolo anche detersivi, insetticidi, prodotti chimici, farmaci e fili elettrici.

L'arrivo a casa: come gestirlo

Ai cani piace molto avere una routine stabile e prevedibile. Fin da subito quindi cercate di dargli delle sane e costanti abitudini. Fissate degli orari per le passeggiate, per la pappa, per dormire e per le sessioni di gioco.
Appena portate il vostro cucciolo a casa permettetegli di esplorare l'ambiente circostante, questo gli consentirà di sentirsi al sicuro. Dategli tempo di capire che siete la sua nuova famiglia e abbiate pazienza, imparerà piano piano tutto quello che gli insegnerete.

L’alimentazione del nuovo arrivato

Per una settimana non cambiate alimentazione, cercate di mantenere il cibo dell'allevamento con cui il cucciolo è stato svezzato. Il cibo andrà poi cambiato gradualmente.
Se il cane è sano e non ha allergie alimentari è consigliabile variare l'alimentazione, cambiando le fonti proteiche con cui viene alimentato.
Scegliete consapevolmente tra una dieta casalinga, una dieta mista (una dieta composta da una parte di cibo fresco cucinato e una parte di cibo commerciale), un mangime commerciale secco e/o umido ed infine una dieta BARF, cruda. Assicuratevi che i pasti che date al vostro cucciolo siano sempre bilanciati: l'accrescimento è una fase molto delicata della vita di un cane, è proprio durante questo periodo che il cane mette le basi per l'adulto sano e forte che sarà.
Fino ai 7-8 mesi è preferibile dargli da mangiare 3 volte al giorno, è possibile anche inserire degli snack e delle merende (come frutta, verdura, essiccati di carne/pesce, kefir o yogurt bianco intero senza zuccheri) per evitare che il cane rimanga troppo tempo a digiuno.

Per approfondire: Alimentazione del Cane e del Cucciolo

Veterinario: la prima visita

È importantissimo portare il cucciolo dal veterinario che farà un check up completo della sua salute; il veterinario si occuperà anche di impostare il programma di vaccinazione e sverminazione.

Socializzazione

Presentate al cucciolo, nei primissimi giorni, in modo graduale e controllato, sia nuove persone che suoi simili. Questo lo aiuterà a non avere paura e a non reagire in modo aggressivo a persone o situazioni nuove, lo aiuterà inoltre ad imparare come interagire correttamente con cani e persone, tutti step fondamentali affinché il cucciolo possa interagire sempre in modo positivo e sicuro con il mondo esterno.

Che cosa acquistare per il cucciolo

  • Guinzaglio e collare
    La sicurezza del tuo cucciolo durante le passeggiate dipende dal corretto uso del guinzaglio e del collare.
    In commercio esistono diverse tipologie di guinzaglio (pettorina o collare), come anche diverse lunghezze.
  • Sacchettini per i bisogni
    I bisogni del cane vanno sempre raccolti ed è importantissimo tenerli sempre con sé quando si gira con il proprio cane.
  • Prodotti per la pulizia
    Scegliete sempre prodotti per la pulizia specifici per cani, non utilizzate prodotti per umani. I cani hanno un pH cutaneo diverso dal nostro e utilizzare prodotti per persone potrebbe causargli irritazioni e dermatiti. Ricordatevi quindi: lo shampoo, il balsamo, salviette umidificate e spazzole.
  • Ciotole per cibo e acqua
    Scegliete e acquistate ciotole resistenti che si possano lavare facilmente. Potete optare per materiali come l'acciaio inossidabile o la ceramica.

I primi giorni con il nuovo cucciolo sono importantissimi, è proprio durante questi giorni che si costruiscono le basi per una vita insieme. Festeggiate insieme a lui i piccoli successi e cercate di costruire un rapporto di amore e fiducia che durerà per tutta la sua vita.

Autore

Alice Chierichetti

Alice Chierichetti

Medico Veterinario Nutrizionista
Ho iniziato la libera professione come Veterinario referente per la Nutrizione clinica dei piccoli animali in collaborazione con diverse strutture veterinarie private e sul territorio nazionale online. Sono socio SIANA (Società Italiana di Alimentazione e Nutrizione Animale) e del gruppo di Dietologia Veterinaria Italiana (GDIVET). Ho conseguito il Master di I livello in nutrizione e alimentazione del cane e del gatto presso l’Università degli Studi di Teramo. Attualmente sono docente presso la Scuola di Nutrizione Sistemica Veterinaria e relatrice in diversi corsi di formazione per proprietari e Colleghi Medici Veterinari che vogliono formarsi in nutrizione clinica del cane e del gatto