Integratori per Dimagrire: Quali Sono Utili?

Integratori per Dimagrire: Quali Sono Utili?
Ultima modifica 27.06.2022

Quella che mostreremo è una panoramica sui più diffusi integratori per dimagrire, sulla loro azione e sugli effetti collaterali da abuso.

Attenzione! In caso di utilizzo prolungato, contemporanea assunzione di farmaci, presenza di determinati disturbi o patologie, o qualora ci si trovasse in particolari condizioni (prime fra tutte la giovane età, la gravidanza e l'allattamento), è sempre necessario il parere preventivo del medico.

Raccomandiamo di leggere l'etichetta di ogni singolo prodotto acquistato per accertarsi delle relative controindicazioni.

Quali Sono e a Cosa Servono

integratori per Dimagrire Meccanismo d'Azione Principali Effetti Collaterali d'Abuso

Gambo d'ananas (bromelina), Papaina

Contengono enzimi digestivi vegetali che facilitano la digestione delle proteine. Non fanno dimagrire! Gli effetti collaterali sono limitati (problemi digestiviipermenorrea); scarsa è anche la loro efficacia dimagrante.

Efedrina, Pseudoefedrina, Sinefrina, Caffeina, Teobromina

Questi integratori alimentari stimolano la termogenesi. L'efedrina, efficacie, non è più ammessa. Altri stimolanti mostrano un blando effetto temporaneo. Dipendono da dose e sensibilità individuale. Ad alte dosi determinano palpitazionitachicardiaipertensione, insonnia, irritabilità, emorragia cerebraleansiacefaleaallucinazionigastritediarreadispnea.

Guaranà, Tè verde, Tè nero, Tè oolong, Arancio amaro, Mate (yerba mate), Cola

Come la classe precedente, ma in maniera blanda. Come sopra.
Epigallocatechina gallato (EGCG) Le catechine sono sostanze fitochimiche con proprietà antiossidanti. 'EGCG agisce inibendo la catecol-O-metiltransferasi ( COMT), un enzima che aiuta a degradare le catecolamine (gli ormoni e ineurotrasmettitori dopamina, adrenalina e noradrenalina). I possibili effetti collaterali sono: nausea, acidità di stomaco. reflusso, crampi addominali, diarrea,
5-idrossitriptofano (5-HTP)

 

E' un intermedio della serotonina. L'integrazione di 5-HTP migliora la
segnalazione della serotonina, che può ridurre la voglia di carboidrati.
I possibili effetti collaterali sono: nausea, disturbi intestinali e digestivi.

Fucus, Iodio, Laminaria

Possono stimolanore la tiroide a produrre più ormoni; gli effetti sono comunque controversi. Tachicardie, aritmie, alterata funzionalità della tiroide, insonnia.
Carnitina Favorisce l'ossidazione degli acidi grassi a lunga catena all'interno del mitocondrio. Gli studi non dimostrano un'efficacia reale. Rari, dovuti perlopiù ad ipersensibilità individuale alla sostanza: difficoltà ad addormentarsi quando l'acetil carnitina viene assunta poco prima del riposo notturno, disturbi digestivi, malessere, tachicardia ed ipertensione.

Diuretici naturali, Verga d'oro

Questi integratori fanno perdere peso aumentando la diuresi, ma non promuovono la perdita di grasso. Per questo non possono essere considerati integratori dimagranti. Perdita di sali minerali, disturbi addominaliipotensionedisidratazione. Non fanno dimagrire!

Chitosano, Guar - gomma di guar, CruscaChitosano, Psillio, Agar agar, Gomma Karaya, GlucomannanoFaseolamina, Carragenina, Mucillagini, Metil-Cellulosa, Carragenina, Chia, Pectina, Gomma di Xantana

Stimolano il senso di sazietà e rallentano la digestione e l'assorbimento dei nutrienti. Spesso, questi integratori per dimagrire sono consigliati anche nel controllo delle iperlipidemie, del diabete e della stitichezza. Disturbi gastrointestinali, tra cui meteorismo, crampi addominali e flatulenza; ridotto assorbimento di alcuni minerali importanti per la salute dell'organismo. Devono essere assunti insieme ad abbondanti quantità di acqua. Questi integratori per dimagrire sono controindicati in presenza di ostruzione intestinalestenosi esofagea.