Integratori di Lattoferrina: A Cosa Servono?

Integratori di Lattoferrina: A Cosa Servono?
Ultima modifica 11.11.2020
INDICE
  1. Generalità
  2. Indicazioni
  3. I prodotti migliori
  4. Proprietà ed Efficacia
  5. Dosi e Modo d'uso
  6. Effetti Collaterali
  7. Controindicazioni
  8. Interazioni Farmacologiche
  9. Precauzioni per l'uso

Generalità

La lattoferrina (o lattotransferrina) è una glicoproteina ad azione antimicrobica e ferro-trasportatrice.

Nota ormai da tempo (scoperta da Sorensen e Sorensen nel latte vaccino nel 1939), è stata recentemente rivalutata per le sue proprietà antiossidanti, immunomodulatrici e antinfettive.

integratori di lattoferrina Shutterstock

Tipica del latte, come il nome stesso fa intuire, la lattoferrina è presente anche in varie secrezioni mucose, come lacrime e saliva.
Più abbondante nel colostro rispetto al latte di transizione e di mantenimento, la lattoferrina è inoltre tipica dei granulociti neutrofili, cellule immunitarie con funzioni di difesa da infezioni batteriche e fungine.
La sua naturale funzioni biologica incide sensibilmente anche sulle sue potenzialità cliniche.

Per approfondire: Lattoferrina: Cos'è e Funzioni

Indicazioni

Perché si usa la lattoferrina? A cosa serve?

La lattoferrina è impiegata principalmente in ambito integrativo e clinico come rimedio antimicrobico, immunomodulatore, antiossidante e antinfiammatorio.

La capacità di resistere all'azione proteolitica dello stomaco, permetterebbe alla lattoferrina di raggiungere inalterata l'ambiente intestinale, potendo così espletare la propria attività biologica in sede.

Secondo ulteriori lavori di farmacocinetica, tuttavia ancora da confermare, la lattoferrina potrebbe essere assorbita tal quale dagli enterociti, estendendo pertanto le sue funzioni anche a livello sistemico.

I prodotti migliori

Gli integratori di lattoferrina vengono solitamente usati per rafforzare il sistema immunitario e migliorare l'assorbimento del ferro. Sono utili in caso di carenze immunitarie o per combattere infezioni. Prima di procedere all'assunzione di integratori di lattoferrina, è sempre meglio consultare un medico. Qui sotto trovate alcuni dei prodotti più venduti online.

+LIFE Lattoferrina

L'integratore +LIFE Lattoferrina offre benefici mirati al rafforzamento del sistema immunitario. Questo prodotto è particolarmente indicato per gli adulti e si presenta in capsule da 500 milligrammi, con una confezione da 60 unità. La composizione dell'integratore include lattoferrina bioattiva, una proteina fondamentale per le difese immunitarie del corpo umano. Ogni capsula contiene 100mg di lattoferrina pura, accoppiata con 100mg di Quercetina, che, oltre alle sue proprietà antiossidanti, sembra avere un ruolo positivo nella salute della flora intestinale. Inoltre, sono presenti 200mg di Vitamina C e 12,5µg di Vitamina D3, che lavorano in sinergia con la lattoferrina per sostenere il normale funzionamento del sistema immunitario. Il prodotto è privo di OGM, ma contiene allergeni come latte e soia. La scelta delle materie prime e la formulazione sono frutto di un impegno di +LIFE nella qualità e nell'efficacia del prodotto.

Lattoferrina 200 Immuno

L'integratore Lattoferrina 200 Immuno di PromoPharma è un valido aiuto contro i malanni stagionali e può essere utile anche per disturbi gastrointestinali. Si tratta di un prodotto naturale e senza glutine, adatto anche a diabetici e a chi ha intolleranze al lattosio, grazie alla presenza di un edulcorante naturale. La composizione dell'integratore è basata su lattoferrina naturale di origine bovina, una proteina ricca di ferro, derivata dal latte. Contiene anche una capsula vegetale, cellulosa microcristallina, e altri componenti per mantenere la stabilità del prodotto. È consigliata l'assunzione di una capsula al giorno.

Lattoferrina naturale

L'integratore LATTOFERRINA NATURALE di AENEA mira a rafforzare le difese naturali del corpo, specialmente durante i cambi di stagione e i periodi autunnali e invernali. È progettato per aiutare a combattere raffreddori, tosse e altri malanni stagionali. La sua formula efficace combina lattoferrina naturale con Vitamina C, Vitamina D e Zinco. Questi ingredienti lavorano insieme per aumentare la risposta immunitaria e offrire protezione naturale. Si consiglia l'assunzione di due capsule al giorno, accompagnate da abbondante acqua. La confezione contiene 90 capsule da 440 mg ciascuna.

Lattoferrina Gloryfeel

L'integratore di Gloryfeel è progettato per rafforzare il sistema immunitario. Contiene lattoferrina, una proteina importante per l'immunità, e echinacea purpurea, una pianta nota per il suo supporto alle difese naturali del corpo. Insieme alla vitamina C, D e allo zinco, l'integratore aiuta a mantenere le difese del corpo, soprattutto durante la stagione influenzale. La lattoferrina aiuta nell'assorbimento del ferro e agisce come antiossidante. La vitamina C supporta la formazione di collagene, mentre lo zinco contribuisce al benessere di pelle, unghie, ossa e capelli. Ogni confezione contiene 90 compresse, con la dose giornaliera consigliata di due compresse, offrendo un apporto totale di 200mg di lattoferrina, 200mg di echinacea, 160mg di vitamina C, 10mg di zinco e 10µg di vitamina D3

Lattoferrina Bandini

Ogni capsula contiene un alto dosaggio di 200 mg di lattoferrina e 60 mg di vitamina C, che contribuiscono alla normale funzione del sistema immunitario, al normale metabolismo energetico e alla protezione delle cellule dallo stress ossidativo. La confezione contiene 60 capsule vegetali, sufficienti per una copertura di due mesi. Gli ingredienti includono lattoferrina, una capsula vegetale con idrossi-propil-metilcellulosa e calcio carbonato, cellulosa microcristallina, acido L-ascorbico (vitamina C) e sali di magnesio degli acidi grassi. Bandini Pharma assicura un prodotto di alta qualità, senza OGM, aromi, biossido di silicio e biossido di titanio.

Proprietà ed Efficacia

Quali benefici ha dimostrato la lattoferrina nel corso degli studi?

Nonostante gran parte degli studi sull'efficacia biologica della lattoferrina si riferisca per lo più a modelli sperimentali, i presupposti molecolari per la propria attività biologica sembrerebbero essere fondati.

Lattoferrina e attività antibatterica

Diversi studi avrebbero dimostrato l'utilità antibatterica della lattoferrina nei confronti di patogeni come E.ColiProteus MirabilisStaphylococcus aureusCandida albicans e altri.
Questa attività sembrerebbe legata in parte alla capacità della lattoferrina di inibire l'adesione batterica alla mucosa intestinale, e in parte alla capacità di legare saldamente il ferro, rendendolo indisponibile al microrganismo patogeno.
Questo impedirebbe la crescita e la proliferazione del microrganismo.

Lattoferrina e attività antivirale

L'attività antivirale della Lattoferrina - efficace nei confronti di virus come l'HIV, l'Herpes Simplex e il Citomegalovirus - sembrerebbe riconducibile alla capacità di inibire la fusione tra virus e cellula, legando i glicosamminoglicani.

Lattoferrina e attività immunomodulatoria

Secondo alcuni autori, la lattoferrina potrebbe promuovere la differenziazione e la crescita dei linfociti T e al contempo modulare l'espressione di citochine infiammatorie.
Questa attività risulterebbe preziosa nel modulare le difese immunitarie sia in corso di patologie infettive che autoimmunitarie.

Lattoferrina e attività antiossidante

La capacità della lattoferrina di legare lo ione ferrico (Fe3+) è due volte superiore alla transferrina, la principale proteina plasmatica deputata al trasporto del ferro nel torrente circolatorio (entrambe fanno parte della stessa famiglia di proteine - dette transferrine - capaci di legare e trasferire ioni Fe3+). Ogni molecola di lattoferrina può legare a sé due ioni ferrici e in base a tale saturazione può esistere in tre forme distinte: apolattoferrina (priva di ferro), lattoferrina monoferrica (legata ad un solo ione ferrico) e ololattoferrina (che lega a sé due ioni ferrici).
Questa capacità, potrebbe risultare preziosa nel bilancio ossido-riduttivo, impedendo che il ferro reagisca nella tanto temuta reazione di Fenton, formando specie ossidative altamente reattive.

Dosi e Modo d'uso

Come usare la lattoferrina

Non sono note al momento dosi standard e riproducibili di lattoferrina.

Secondo alcuni trial clinici, l'efficacia protettiva di questa molecola si osserverebbe già a dosaggi di 40mg giornalieri, nonostante la presenza di integratori e di protocolli supplementativi a dosaggi decisamente più spinti.

Nella maggior parte dei casi, la lattoferrina è associata a probioticimicrorganismi con funzione protettiva, o a prebiotici, nutrimento per la flora intestinale.

Effetti Collaterali

A eccezione di reazioni avverse legate a ipersensibilità verso il principio attivo, decisamente rare, l'uso di lattoferrina, secondo le opportune indicazioni, è generalmente sicuro e ben tollerato.

Controindicazioni

Quando non dev'essere usata la lattoferrina?

L'uso di lattoferrina è controindicato in caso di ipersensibilità al principio attivo.

Interazioni Farmacologiche

Quali farmaci o alimenti possono modificare l'effetto della lattoferrina?

Pur non esistendo al momento interazioni farmacologiche degne di nota, secondo alcune evidenze la lattoferrina sembrerebbe potenziare l'attività di farmaci antimicotici.

Precauzioni per l'uso

Cosa serve sapere prima di prendere la lattoferrina?

L'uso di lattoferrina dovrebbe essere generalmente controindicato durante la gravidanza e nel successivo periodo di allattamento al seno, data l'assenza di studi a lungo termine sul profilo di sicurezza di questa molecola.

Contenuto sponsorizzato: My-personaltrainer.it presenta prodotti e servizi che si possono acquistare online su Amazon e/o su altri e-commerce. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti in pagina, My-personaltrainer.it potrebbe ricevere una commissione da Amazon o dagli altri e-commerce citati. Vi informiamo che i prezzi e la disponibilità dei prodotti non sono aggiornati in tempo reale e potrebbero subire variazioni nel tempo, vi invitiamo quindi a verificate disponibilità e prezzo su Amazon e/o su altri e-commerce citati.

Autore

Dott. Riccardo Borgacci

Dott. Riccardo Borgacci

Dietista e Scienziato Motorio
Laureato in Scienze motorie e in Dietistica, esercita in libera professione attività di tipo ambulatoriale come dietista e personal trainer